7 medico di medicina d'urgenza presso AZIENDA SANITARIA REGIONALE MOLISE DI CAMPOBASSO

Luogo: 
Posti disponibili: 
7
Scadenza: 
11/10/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per titoli, per la copertura di sette posti di dirigente medico, area medica e delle specialita' mediche, disciplina di medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza, a tempo determinato.

Requisiti: 
Possono inoltrare istanza coloro che possiedono i seguenti requisiti : 1. Cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell'Unione Europea. Ai sensi dell'art. 38 D. Lgs. 165/2001 e s.m.i. possono, altresi, partecipare : i cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea e i loro familiari non aventi la cittadinanza di uno stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno e del diritto di soggiorno permanente; i cittadini di paesi terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; 2. Idoneità fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego, con l'osservanza delle norme in tema di categorie protette, è effettuato a cura dell' ASREM, prima dell'immissione in servizio. Data la natura dei compiti previsti per i posti a concorso, agli effetti della legge 28/03/1991 n. 120; La partecipazione ai concorsi indetti da Pubbliche Amministrazioni non è soggetta a limiti di età ai sensi dell'art. 3, legge n. 127 del 15 maggio 1997; non possono comunque essere ammessi al concorso coloro che abbiano superato il limite di età previsto dalla vigente normativa per il collocamento a riposo d'ufficio. Esclusione - Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall'elettorato attivo nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo. Costituisce altresì causa impeditiva alla costituzione del rapporto di impiego la presenza di condanne penali che darebbero titolo per procedere alla risoluzione del rapporto di impiego stesso. Si precisa che le sentenze di applicazione della pena su richiesta delle parti (c.d. patteggiamento - art. 444 c.p.p.) sono equiparate a pronunce di condanna. SPECIFICI: 3.Laurea in Medicina e Chirurgia; 4.Iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Medici Chirurghi. L'iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell'Unione Europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l'obbligo dell'iscrizione all'albo in Italia prima dell'assunzione in servizio; 5. Specializzazione in Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza, ovvero in una delle discipline riconosciute equipollenti, o affini ai sensi del D.M. 30/01/1998 e DM 31/01/1998 e ss.mm.ii.; OWERO: Ai sensi dell'art. 6, comma 4, del d.p.c.m. 6 marzo 2015 il personale medico con almeno cinque anni di prestazione continuativa antecedenti alla scadenza del bando, fatti salvi i periodi di interruzione previsti dal D.lgs. 6 settembre 2001 n. 368, presso i Servizi di emergenza e urgenza degli Enti del SSN, è ammesso a partecipare al concorso, ancorché non in possesso del Diploma di Specializzazione in Medicina e Chirurgia d'Accettazione e d'Urgenza. I cinque anni di prestazione continuativa riguardano esclusivamente i rapporti di lavoro subordinato. Ai sensi del comma 2 dell'art. 56 del d.p.r. n. 483/97 il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo all'1 febbraio 1998 è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la partecipazione ai concorsi presso le U.S.L. e le Aziende ospedaliere diverse da quella di appartenenza. Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.
Dove va spedita la domanda: 
spedite a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, entro il termine fissato dal bando. A tal fine fara' fede il timbro e data di spedizione comprovata dal timbro a data dell'ufficio postale accettante; se inviate entro il termine di cui sopra tramite casella personale di posta elettronica certificata (PEC) - intestata al candidato - esclusivamente in un unico file formato PDF - al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) della ASReM: asrem@pec.it in applicazione del «Nuovo Codice dell'amministrazione digitale (CAD)».
Contatta l'ente: 
Per eventuali chiarimenti ed informazioni gli aspiranti potranno rivolgersi all'Ufficio Concorsi dell'ASREM – UOC Risorse Umane – Dott.ssa Concetta SPINELLI - Via Ugo Petrella, 1 86100 Campobasso (Tel. 0874/409745). pec: asrem@pec.it
Prove d'esame: 
La Commissione esaminatrice del presente concorso verrà nominata, ai sensi dell'art. 5, 25 e 29 del DPR 483/97. Ai sensi del terzo comma dell'art. 6 del D.P.R. 483/97, il sorteggio dei componenti della commissione esaminatrice avverrà presso la sede dell'Ufficio concorsi di ASREM -- UOC Risorse Umane – Via Ugo Petrella, 1 86100 Campobasso - alle ore 10,00, (dieci) del decimo giorno successivo alla data di scadenza del presente bando. Nel caso in cui, sempre in tale giorno, risulti assente uno dei membri della Commissione di sorteggio, ovvero nel caso in cui i componenti sorteggiati non accetti la nomina o risultino incompatibili con la funzione, si procederà a nuovi sorteggi che si effettueranno, nello stesso luogo ed alla stessa ora sopra indicati, ogni primo e quindicesimo giorno del mese fino a che non verrà completata la Commissione esaminatrice del concorso. Nel caso in cui uno dei giorni come sopra determinati cada di sabato o in un giorno festivo, il sorteggio avrà luogo il primo giorno successivo non festivo, sempre alla medesima ora. PUNTEGGIO TITOLI E PROVE DI ESAME Ai sensi dell'art.27 del DPR 483/97 il punteggio a disposizione della Commissione per la valutazione dei titoli e delle prove d'esame sono così ripartiti: o 20 punti per i titoli o 80 punti per le prove di esame I punti per i titoli sono cosi ripartiti: • titoli di carriera . titoli accademici e di studio • pubblicazioni e titoli scientifici • curriculum formativo e professionale max punti 10 max punti 03 max punti 03 max punti 04 I punti per le prove di esame sono così ripartiti: 003 prova scritta prova pratica prova orale max punti 30 max punti 30 max punti 20 i titoli saranno valutati, dalla Commissione esaminatrice, ai sensi delle disposizioni contenute negli artt. 11, 20, 21, 22, 23 e 27 del DPR 483/97 e dai criteri di valutazione dei titoli parte integrante e sostanziale del presente Bando di seguito specificati. 6 La specializzazione conseguita ai sensi del D. Lgs.8/8/1991 n.257 o del D. Lgs. 17/8/1999 n.368, anche se fatta valere come requisito di ammissione, è valutata cosi come segue: - il periodo per il conseguimento della specializzazione ai sensi del D.Lgs. 257 del 08/08/91, presa visione dell'art. 27 c.7 del DPR 483/97, verrà valutato nei titoli accademici e di studio p.ti 0,50 anno; - il periodo per il conseguimento della specializzazione ai sensi del D.Lgs. 368 del 17/08/99, presa visione dell'art. 45 verrà valutato nella carriera a p.ti 0,60 anno (ridotti del 25% o 50% se trattasi, rispettivamente, di disciplina affine o altra disciplina) con decorrenza dall'anno acc. 2006/07; Pertanto è necessario che il candidato che intenda usufruire di tali punteggi, dichiari, con esplicita autocertificazione, di aver conseguito la specializzazione ai sensi del D. Lgs. n.257191 ovvero ai sensi del D. Lgs. n.368/99, specificando anche la durata del corso (in mancanza di tale ultima dichiarazione la durata del corso sarà considerata al minimo stabilito dalle disposizioni normative vigenti). Le prove di esame verteranno sui seguenti argomenti: | 15 Prova scritta: relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti la disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa; 6Prova pratica: tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. La prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto; 11. Prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso, nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire. La durata delle singole prove e le modalità di svolgimento deile stesse sono stabilite dalla Commissione con l'osservanza delle norme e secondo le modalità di cui agli arti. 9 e seguenti del DPR 483/97 e ss.mm.ii.. || superamento di ciascuna delle previste prove scritta e pratica è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 14/20.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente