• Accedi • Iscriviti gratis
  • tecnico della pianificazione presso CITTA' METROPOLITANA DI BOLOGNA

    Concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di un posto di tecnico esperto in pianificazione della mobilita', categoria D, a tempo indeterminato e pieno, per l'area pianificazione territoriale.

    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    04/10/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    I concorrenti, dell’uno e dell’altro sesso, devono essere in
    possesso dei seguenti requisiti specifici:
    a) Laurea magistrale (LM) afferente all’area
    “SCIENTIFICO–TECNOLOGICA” in una delle seguenti
    CLASSi:
    • LM4 Architettura e ingegneria edile-architettura;
    • LM-23 Ingegneria civile;
    • LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi;
    • LM-26 Ingegneria della sicurezza;
    • LM-35 Ingegneria per l'ambiente e il territorio;
    • LM-48 Pianificazione territoriale urbanistica e
    ambientale.
    secondo la classificazione del Ministero
    dell’Istruzione, reperibile al seguente link:
    http://attiministeriali.miur.it/media/275438/tabella1.pdf
    b) Diplomi di Laurea dei precedenti ordinamenti
    equiparati alle lauree in precedenza citate, secondo le
    corrispondenze stabilite con Decreto Interministeriale
    MIUR del 9 luglio 2009 - Equiparazione tra diplomi di
    laurea di vecchio ordinamento, lauree specialistiche e
    lauree magistrali, ai fini della partecipazione ai pubblici
    concorsi - pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 ottobre
    2009 n. 233 e reperibile al seguente link:
    http://attiministeriali.miur.it/UserFiles/3160.pdf
    Per i titoli di studio conseguiti all'estero è necessario
    essere in possesso dell'equiparazione prevista
    dall'art.38 comma 3 del D.Lgs.165/2001. I cittadini in
    possesso di titoli di studio esteri possono presentare
    domanda in attesa dell’equiparazione del titolo di
    studio, la quale dovrà essere comunque posseduta al
    momento dell’eventuale assunzione. La richiesta di
    equiparazione deve essere rivolta al Dipartimento
    Funzione Pubblica – Ufficio UORCC.PA, Corso
    Vittorio Emanuele II, 116, 00186 Roma e al Ministero
    dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca.
    Informazioni sono disponibili all’indirizzo:
    http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartiment
    o/2 2-02-2016/modulo-la-richiesta-dellequivalenza-
    del-titolodi-studio-0. La richiesta di equiparazione
    deve essere presentata entro la data di scadenza del
    presente bando.
    Copia della richiesta stessa deve essere inviata
    tramite email all'indirizzo:
    selezione.dotazioneorganica@cittametropolitana.bo.it.
    In mancanza del provvedimento di equipollenza,
    potrà essere dichiarata in domanda l’avvenuta
    presentazione della richiesta dello stesso. In
    quest’ultimo caso i candidati saranno ammessi al
    concorso con riserva, fermo restando che
    l’equipollenza o il riconoscimento del titolo di studio
    dovranno obbligatoriamente essere posseduti al
    momento dell’assunzione.
    c) Abilitazione all’esercizio della professione;
    d) Patente di guida di categoria B, non soggetta a
    provvedimenti di revoca e/o sospensione, in corso di
    validità.
    I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di
    scadenza del termine stabilito per la presentazione delle
    domande di ammissione al concorso, nonché al
    momento dell’eventuale stipulazione del contratto
    individuale di lavoro. La mancanza dei requisiti richiesti
    comporta l’esclusione dalla selezione.
    L’Amministrazione si riserva:
    − la facoltà di accertare, d’ufficio, la veridicità delle
    dichiarazioni rese, fermo restando quanto previsto dal
    D.P.R. 445/2000 in merito alle sanzioni penali in caso
    di dichiarazioni mendaci, qualora dal controllo emerga
    la non veridicità del contenuto delle dichiarazioni, il
    dichiarante decadrà dall’assunzione;
    − di escludere il candidato per difetto dei prescritti
    requisiti, in ogni momento e con motivato
    provvedimento.
    Dove va spedita la domanda: 
    1. presentazione diretta all’U.O. Servizio Archivio e
    Protocollo Generale della Città metropolitana di
    Bologna, via Zamboni 13 – Bologna
    2. trasmissione, perentoriamente entro lo stesso
    giorno, mediante raccomandata con avviso di
    ricevimento a pena di esclusione indirizzata alla
    Dirigente del Settore Programmazione e Gestione
    Risorse della Città metropolitana di Bologna, Via
    Zamboni, 13 - 40126 Bologna
    3. trasmissione alla casella di posta elettronica
    istituzionale della Città metropolitana di Bologna
    all’indirizzo: cm.bo@cert.cittametropolitana.bo.it
    Contatta l'ente: 
    Eventuali ulteriori informazioni potranno essere richiesti a:
    U.O. programmazione e sviluppo risorse umane, telefono
    051/659.8315-659.8627, fax 051.659.8652, e-mail:
    selezione.dotatazioneorganica@cittametropolitana.bo.it
    Prove d'esame: 
    A) PRIMA PROVA SCRITTA: (a contenuto TEORICO)
    Test, domande o elaborato sulle seguenti materie:
    • Legislazione e linee guida relative alla
    pianificazione della mobilità e della logistica con
    particolare riferimento alla mobilità sostenibile
    • Legislazione relativa alla pianificazione strategica
    e territoriale ;
    • Legislazione e linee guida relative alla
    realizzazione e organizzazione della mobilità con
    particolare riferimento ai percorsi ciclabili e
    pedonali e alle tecnologie per info-mobilità e
    intelligent transport system (ITS);
    • Nuovo Codice della Strada e Regolamento di
    Esecuzione;
    • Conoscenze di strumenti di supporto alle
    decisioni in materia di mobilità e di tecniche di
    studio e analisi degli effetti sull’ambiente
    circostante del traffico veicolare privato e, più in
    generale, dell’intero sistema dei trasporti e della
    logistica (modelli numerici per la valutazione della
    circolazione veicolare, per la redazione degli
    scenari di mobilità, per la pianificazione e
    gestione della rete di trasporto pubblico locale,
    metodi per la definizione della domanda di
    mobilità, ecc.);
    • Norme in materia di bandi e finanziamenti
    europei sui temi della mobilità;
    • Elementi di base in tema di partecipazione e
    comunicazione.
    B) SECONDA PROVA PRATICA o TEORICO PRATICA:
    Verterà sulle materie della prima prova scritta
    La PRESELEZIONE oppure le PROVE D'ESAME
    (SCRITTA E PRATICA O TEORICO PRATICA) si
    svolgeranno il giorno:
    18 OTTOBRE 2018
    a partire dalle ore 10.00
    I candidati sono ammessi con riserva e convocati per
    il giorno 18 Ottobre alle ore 9.30.
    Conseguono l'ammissione alla prova orale i candidati
    che abbiano riportato in ciascuna prova una
    votazione di almeno 21/30.
    C) PROVA ORALE:
    La prova orale consisterà in un colloquio individuale
    durante il quale verranno approfonditi i seguenti
    argomenti:
    • materie delle prove scritte;
    • valutazione del curriculum formativo e
    professionale;
    • possesso di competenze attitudinali,
    organizzative e gestionali adeguate al ruolo da
    ricoprire.
    • Conoscenza dell'uso delle apparecchiature e
    delle applicazioni informatiche più diffuse;
    • Accertamento della conoscenza della lingua
    inglese.
    La prova orale risulterà superata per i candidati che
    avranno ottenuto una votazione di almeno 21 punti su
    30.
    Il candidato che:
    1. non si presenterà alle varie fasi della selezione
    verrà considerato rinunciatario e pertanto sarà
    escluso dal concorso;
    2. si presenterà privo di valido documento di
    riconoscimento non verrà ammesso alla prova;
    3. non presenterà le necessarie integrazioni alla
    domanda specificatamente richieste prima dello
    svolgimento della prova scritta non verrà
    ammesso alla prova stessa;
    4. si presenterà dopo la conclusione dell'appello dei
    presenti e l'accertamento dell'identità dei
    candidati non sarà ammesso alle prove d'esame
    scritta e pratica o teorico pratica;
    5. si presenti dopo il termine delle prove orali
    previste per la giornata non sarà ammesso a
    sostenere la prova stessa.
    La verifica delle attitudini dei candidati a ricoprire i posti
    oggetto del concorso, sarà effettuata secondo le modalità
    previste all’art. 24 del vigente Regolamento
    sull’ordinamento degli Uffici e dei Servizi.
    Le prove potranno essere effettuate dalla Commissione o
    direttamente o avvalendosi del supporto di aziende
    specializzate o esperti in selezione del personale o
    soggetti comunque competenti anche al fine di procedere
    alla verifica delle attitudini dei candidati.
    Le prove d'esame vengono espletate nel rispetto
    dell’art.20 della Legge 5/2/1992 n.104 e dell'art.16
    comma 1 della Legge N. 68 del 12.3.1999 (Leggi quadro
    per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle
    persone disabili) pur nella salvaguardia dei principi
    fondamentali in tema di non riconoscibilità degli elaborati.
    Il candidato portatore di handicap dovrà specificare gli
    ausili necessari, nonché l’eventuale richiesta di tempi
    aggiuntivi per sostenere le prove d’esame.
    Durante lo svolgimento della preselezione e delle prove
    d'esame, non è permesso ai candidati comunicare tra
    loro o con altri, né allontanarsi dalla sala delle prove se
    non per gravi e giustificati motivi. E’ assolutamentevietata l’introduzione di telefoni cellulari e di qualsivoglia
    strumentazione atta a consentire la comunicazione con
    l’esterno nonché di altri supporti di memorizzazione
    digitale. E’ altresì vietata l’introduzione di testi di qualsiasi
    genere, ancorché non commentati, dizionari, ecc.
    L’Amministrazione, in ogni caso, non effettuerà servizio di
    custodia degli oggetti di cui al presente comma. Il
    candidato che contravvenga alle summenzionate
    disposizioni sarà escluso dal concorso.
    Al termine della prova orale la Commissione compila
    l'elenco dei candidati esaminati con il voto da ciascuno
    conseguito. L'esito è pubblicato sul sito della Città
    metropolitana di Bologna nella sezione Avvisi e Concorsi
    – Concorsi e Selezioni - Concorsi pubblici e Selezioni di
    personale e incarichi professionali scaduti.
    Il punteggio finale in sessantesimi è dato dalla
    somma della media dei voti conseguiti nelle prime
    due prove e dalla votazione conseguita nella prova
    orale.