• Accedi • Iscriviti gratis
  • un posto di istruttore amministrativo, categoria C1, a tempo determinato e parziale trenta ore, presso il Comune di Cavriago

    E' indetto un concorso pubblico per esami, per l'assunzione a tempo determinato di un «Istruttore amministrativo» cat. C1 a tempo parziale trenta ore settimanali, presso il Comune di Cavriago (RE). Scadenza domande: entro le ore 13,00 del 21 settembre 2018. Il bando e' disponibile sul sito www.unionevaldenza.it Per informazioni: Servizio unico del personale tel. 0522/243773 - 243776.

    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    21/09/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo determinato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Sono garantite parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro, ai sensi dell’art. 27 del D.Lgs. 198/2006 “ Codice delle pari opportunità traIl termine “Candidato/i”, utilizzato nel presente bando, si riferisce ad aspiranti dell’uno e dell’altro sesso.
    Requisiti generali per l’ammissione
    a) essere cittadini italiani (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero essere cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea, ovvero, essere cittadini di Paesi terzi (non appartenenti all’UE) e trovarsi in una delle condizioni di cui all’art. 38 del Dlgs 165/2001, come modificato dall’art. 7 L. n.97/2013, cioè:
    • essere familiari di cittadini degli Stati membri dell’UE, non aventi la cittadinanza in uno Stato membro, essendo titolari del diritto di soggiorno permanente,
    • essere cittadini di Stati non appartenenti all’UE in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, o che siano titolari dello status di “rifugiato”, ovvero dello status di protezione sussidiaria.
    I cittadini non italiani, ai sensi dell’art. 3 DPCM 7/2/1994 n. 174 devono possedere anche i seguenti ulteriori requisiti:
    • godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;
    • essere in possesso, fatta eccezione per la titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    • avere adeguata conoscenza della lingua italiana, parlata e scritta;
    a) età non inferiore agli anni 18;
    b) idoneità fisica all’impiego e alle mansioni. Considerate le funzioni afferenti al profilo
    professionale posto a selezione, si precisa che lo stato di “privo di vista” costituisce causa di non ammissione al concorso stesso (legge 28/3/1991 n. 120). L’Amministrazione, prima dell’assunzione, ha facoltà di sottoporre i candidati utilmente collocati in graduatoria a visita medica preventiva, in base alla normativa vigente (art. 2, comma 3 D.P.R. 487/94; art. 41 D.Lgs. 81/2008). L’accertamento della mancanza dell’idoneità fisica prescritta per la posizione lavorativa comporta comunque, in qualunque momento, la risoluzione del rapporto di lavoro anche se l’accertamento è effettuato in corso di rapporto di lavoro. Per i candidati in condizione di disabilità ai sensi dell’art. 1 della legge 68/99, l’Amministrazione che assume si riserva di sottoporre i candidati ad opportuna visita medica preventiva di idoneità per verificare che il possesso dell’handicap non sia di impedimento all’effettivo svolgimento delle mansioni riconducibili alle funzioni di Istruttore amministrativo
    c) godimento dei diritti civili e politici (o non essere incorso in alcuna delle cause che, a norma delle vigenti disposizioni di legge, ne impediscano il possesso);
    d) essere in regola con le norme concernenti gli obblighi militari per i cittadini soggetti a tale obbligo;
    e) non avere riportato condanne penali o pendenze processuali che impediscano ai sensi delle vigenti disposizioni in materia la costituzione del rapporto di impiego con Pubbliche Amministrazioni;
    f) non essere stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico a seguito dell’accertamento che l’impiego fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili ovvero non essere dichiarati decaduti da un pubblico impiego;
    g)Possesso del Diploma di maturità
    h) PossessodellapatentediguidadicategoriaB
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione al concorso dovrà:
    • essere compilata in carattere stampatello leggibile, utilizzando UNICAMENTE il modulo appositamente predisposto, (all. 2) senza apporvi modifiche;
    • recare in calce, a pena di esclusione, la firma autografa del concorrente;
    • essere obbligatoriamente corredata, a pena di esclusione, da copia di un documento di identità in corso di validità, salvo il caso in cui venga presentata direttamente, e personalmente sottoscritta esibendo un documento di identità in corso di validità, in presenza del dipendente incaricato di riceverla.
    La domanda dovrà essere trasmessa ESCLUSIVAMENTE con una delle modalità sotto elencate,alternative tra di loro:
    • consegna diretta presso l’Ufficio Protocollo dell’Unione Val’Enza dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle 13 - Via XXIV Maggio 47 cap. 42021 Barco di Bibbiano (RE);
    • spedita a mezzo posta con raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Ufficio Personale- Unione Val d’Enza Via XXIV Maggio 47 cap. 42021 Barco di Bibbiano (RE), specificando sulla busta “contiene domanda di iscrizione per concorso pubblico per Istruttore Amministrativo”; • spedita alla casella di posta elettronica certificata istituzione (PEC) all’indirizzo segreteria.unionevaldenza@pec.it. La spedizione della domanda effettuata da un candidato dalla propria casella di PEC verso la casella PEC dell’Amministrazione ha il valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno.
    Contatta l'ente: 
    Per eventuali informazioni e/o chiarimenti è possibile rivolgersi a:
    Ufficio Unico del Personale “Unione Val d'Enza”, Tel. 0522/243773-243776 – mail: emanuele.pecora@unionevaldenza.it – daniela.baini@unionevaldenza.it
    Copia del presente bando è reperibile sul sito internet dell’Unione Val d’Enza www.unionevaldenza.it alla sezione Amministrazione trasparente - Bandi di concorso.
    Prove d'esame: 
    La commissione dispone complessivamente di 60 punti così ripartiti:  30 punti per la prova scritta
     30 punti per laprova orale
    PROVA SCRITTA:
    Redazione di un elaborato, risoluzione di quesiti a risposta sintetica e/o quesiti a risposta multipla su uno o più argomenti previsti tra le materie oggetto delle prove.
    Conseguono l’ammissione al colloquio i candidati che abbiano riportato nella prova scritta una valutazione di almeno 21/30.
    L’elenco dei candidati ammessi alla prova orale, la data ed il luogo di svolgimento verranno pubblicati sul sito internet dell’Unione Val d’Enza all’indirizzo: www.unionevaldenza.it.
    PROVA ORALE:
    La prova orale verterà sulle materie previste dal programma d’esame. Durante l’esame orale si procederà all’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni in- formatiche più diffuse (windows, excel, word, internet, posta elettronica) e alla conoscenza della lingua inglese.
    La prova orale si intende superata con una valutazione di almeno 21/30.
    L’avviso con la data e il luogo di svolgimento della prima prova scritta, o della prova preselettiva nel caso il numero dei candidati iscritti sia superiore a 50, saranno pubblicati sul sito internetTale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge. In caso di mancata presentazione, i candidati saranno considerati rinunciatari alla selezione.
    I candidati dovranno presentarsi muniti di un documento di riconoscimento (carta di identità, passaporto, patente di guida, patente nautica, patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, porto d'armi, tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un'Amministrazione dello Stato) in corso di validità.
    In caso di preselezione, l’elenco dei candidati ammessi alla prova scritta e la data di svolgimento di detta prova saranno pubblicati all’albo pretorio del comune e nel sito internet: www.unionevaldenza.it, almeno cinque giorni prima della data prevista per lo svolgimento della prova.