tecnico elaborazione dati presso UNIVERSITA' DI TRENTO

Occupazione: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
30/08/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di un posto a tempo indeterminato e pieno, categoria D, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per il Dipartimento di sociologia e ricerca sociale.

Requisiti: 
Per l’ammissione al concorso di cui al precedente art. 1, è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: a) Titolo di studio: Laurea triennale in una delle seguenti classi: L19 Scienze dell'Educazione e della Formazione L24 Scienze e Tecniche Psicologiche L39 Servizio Sociale L40 Sociologia Oppure Laurea magistrale in una delle seguenti classi: LM-38 Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi LM-52 Relazioni internazionali LM-56 Scienze dell’economia LM-57 Scienze dell'educazione degli adulti e della formazione Scienze dell’educazione continua LM-62 Scienze della politica LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni LM-81 Scienze per la cooperazione allo sviluppo LM-85 Scienze pedagogiche LM-87 Servizio sociale e politiche sociali LM-88 Sociologia e ricerca sociale LM-90 Studi europei LM-93 Teorie e metodologie dell'elearning e della media education ovvero Laurea specialistica o Laurea conseguita secondo le modalità previste dalla normativa vigente prima dell’entrata in vigore del D.M. 509/1999 nei corsi di laurea equiparati ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009 descritti nella tabella di equiparazione rinvenibile al seguente link: http://attiministeriali.miur.it/UserFiles/3160.pdf ovvero Titolo di studio conseguito all’estero, riconosciuto equipollente a quelli sopra indicati, in base ad accordi internazionali, ovvero alla normativa vigente; ovvero Titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto equivalente a quelli sopra indicati, ai soli fini del presente concorso. Alla domanda di partecipazione andrà allegata la Dichiarazione di equivalenza rilasciata dal Dipartimento della Funzione Pubblica, documento in ogni caso indispensabile per l’eventuale assunzione. Per i candidati non in possesso della dichiarazione di equivalenza, e per la sola fase relativa all’iscrizione al concorso, sarà accettata, in via provvisoria, un’autocertificazione ove il candidato dichiari di aver avviato la pratica per l’ottenimento della Dichiarazione di equivalenza. In alternativa il candidato potrà presentare il decreto di equipollenza. b) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea (sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza di Paesi terzi purché i candidati si trovino nella condizione prevista dall’art. 7 della L. 6 agosto 2013, n. 97; c) godimento dei diritti politici; d) per i cittadini soggetti all'obbligo di leva: essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo. Non possono essere ammessi al concorso coloro i quali siano stati licenziati per motivi disciplinari, destituiti o dispensati dall’impiego presso una P.A. per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lett. d) del Testo Unico approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3 per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile. Non possono inoltre essere ammessi al concorso coloro che siano stati licenziati o dichiarati decaduti ai sensi dell’art. 1, co. 61, L. 23 dicembre 1996, n. 662. Non possono partecipare al concorso, coloro i quali, al momento della presentazione della domanda, abbiano un grado di coniugio, parentela o affinità entro il quarto grado compreso, con il Rettore, con il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo. I cittadini non italiani devono possedere i seguenti requisiti: - godere dei diritti civili e politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza; - essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti prescritti per i cittadini della Repubblica italiana; - avere adeguata conoscenza della lingua italiana; tale conoscenza sarà accertata attraverso le prove d’esame. I predetti requisiti, sia per i cittadini italiani che per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea o di Paesi terzi, devono essere posseduti alla data di scadenza del termine ultimo per la presentazione della domanda di ammissione al concorso. L’Amministrazione può disporre, in ogni momento, con decreto motivato, l’esclusione dal concorso per difetto dei requisiti prescritti.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di ammissione al concorso va presentata accedendo alla rete internet e avvalendosi della modalità di compilazione e presentazione online
Contatta l'ente: 
L’Ufficio Selezioni di UniTrento, con sede in Via Verdi, 6 - 38122 Trento, osserva il seguente orario d’apertura al pubblico: lunedì/venerdì 9.00 – 13.00 con i seguenti numeri telefonici: 0461-283313/3318 - fax: 0461-282922 il seguente indirizzo di posta elettronica: concorsi@unitn.it e la seguente casella di PEC di Ateneo: ateneo@pec.unitn.it
Prove d'esame: 
Le prove selettive, volte ad accertare il possesso del grado di attitudine specifica del candidato in relazione alla posizione di lavoro oggetto del bando di reclutamento, consisteranno nel superamento di due prove: una scritta ed una orale. La prova scritta verterà su due o più dei seguenti argomenti: • Regolamentazione dei tirocini in Italia, con particolare riferimento a quelli degli studenti universitari • Costruzione e gestione progetti di tirocinio Metodologie di apprendimento sul campo Metodologie per la supervisione dei tirocini formativi • Tecniche di formazione e gestione dei gruppi di lavoro • Modalità di valutazione dei tirocini con particolare riguardo a quelli degli studenti universitari I candidati dovranno essere in grado di effettuare la sopraindicata prova scritta avvalendosi di personal computer; è facoltà della Commissione esaminatrice far eseguire la prova d'esame con l'utilizzo di strumenti informatici. La prova orale verterà su uno o più degli argomenti della prova scritta. Durante la prova orale verranno accertate anche: • la discreta conoscenza della lingua inglese; • la conoscenza delle norme statutarie e dell’organizzazione dell’Università degli Studi di Trento. Si procederà, inoltre, alla verifica delle attitudini e della maturità professionale del candidato in relazione al posto da ricoprire. E’ inoltre prevista, nel caso in cui non dovesse venir effettuata la prova scritta utilizzando il personal computer per rettifica delle sedi delle prove, la verifica della conoscenza della capacità d’uso dei sistemi informatici ai sensi dell’art. 37 del DPR 165/2001 e ss.mm. Le prove d’esame si svolgeranno presso le sedi e secondo il calendario sotto indicati: Prova scritta: 17 settembre 2018 ore 10.00, presso il Laboratorio 3 del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento in via Verdi n. 26 a Trento Prova orale: 5 ottobre 2018 ore 11.00, presso la Sala Professori del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento in via Verdi n. 26 a Trento N.B.: Si precisa inoltre che, ai numeri telefonici 0461-283313/3318 e all’indirizzo http://www.unitn.it i candidati potranno verificare l’eventuale pubblicazioni di avvisi in merito al concorso in oggetto, nonché i risultati delle prove.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente