55 assistente amministrativo presso REGIONE LAZIO

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
55
Scadenza: 
23/08/2018
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di cinquantacinque posti di assistente area amministrativa, riservato ai disabili, ai sensi della legge 12 marzo 1999, n. 68 categoria C, a tempo pieno ed indeterminato.

Requisiti: 
Possono partecipare alla selezione coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: a) essere cittadino italiano (sono equiparati gli italiani non appartenenti alla Repubblica) ovvero essere cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea ovvero essere familiare di cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea non avente la cittadinanza di uno Stato membro, purché titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; essere cittadino di Paesi terzi (extracomunitari) purché titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolare dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria. I cittadini dell’Unione Europea e di Paesi terzi devono peraltro godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, avere adeguata conoscenza della lingua italiana, essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; b) età non inferiore agli anni diciotto; c) godimento dei diritti civili e politici; d) assenza di condanne penali e/o procedimenti penali in corso che possano impedire, secondo le norme vigenti, l'instaurarsi del rapporto di pubblico impiego; e) non essere stati esclusi dall’elettorato attivo né essere stati licenziati per persistente insufficiente rendimento da una pubblica amministrazione, ovvero per aver conseguito l’impiego stesso attraverso dichiarazioni mendaci o produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile; f) non essere stati licenziati dal Comune di Vigevano, salvo il caso in cui il licenziamento sia intervenuto a seguito di procedura di collocamento in disponibilità o di mobilità collettiva, secondo la normativa vigente; g) non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 10.01.1957, n. 3; h) idoneità psico-fisica per l'impiego da ricoprire (l'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego con l'osservanza delle norme in tema di sicurezza sul lavoro di cui al D.Lgs. n° 81/2008 e di quelle per le categorie protette verrà effettuata prima dell'immissione in servizio); i) Titolo di Studio: essere in possesso della laurea specialistica o magistrale o vecchio ordinamento in materie giuridiche o economiche o statistiche comunque connesse all’organizzazione nelle pubbliche amministrazioni.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di ammissione dovrà essere trasmessa al Comune di Vigevano, a pena esclusione, con le seguenti modalità:  direttamente al Protocollo Generale del Comune di Vigevano sito in Corso Vittorio Emanuele Secondo, 25. Gli orari di apertura al pubblico sono: Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato 08:30 08:30 08:30 08:30 08:30 --:-- mattino 13:00 13:00 13:00 13:00 13:00 --:-- 15:00 --:-- --:-- 15:00 --:-- --:-- pomeriggio 16:30 --:-- --:-- 16:30 --:-- --:  a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, tramite servizi postali;  trasmessa alla casella di posta elettronica certificata istituzionale del Comune di Vigevano protocollovigevano@pec.it.
Contatta l'ente: 
A seguito della presentazione della domanda di partecipazione al concorso, si instaurerà un procedimento amministrativo. Al riguardo, ai sensi e per gli effetti della legge n. 241/1990, si comunica che il responsabile del procedimento della selezione in oggetto è la Responsabile del Servizio Gestione Giuridica del Personale - Dott.ssa Maria Angela Giglia- mail mgiglia@comune.vigevano.pv.it. Copia del presente bando è disponibile presso:  Sito internet del Comune: http://www.comune.vigevano.pv.it/  Servizio Gestione Giuridica del Personale– C.so Vittorio Emanuele Secondo, 25  Sportello del Cittadino – Piazza Calzolaio d’Italia n.1- n. verde 800662288; Per informazioni telefonare ai numeri 0381 299/297/339– Servizio Gestione Giuridica del Personale – in orario di ufficio.
Prove d'esame: 
Le prove d’esame si articolano in due prove scritte e una prova orale. Prima prova scritta: consisterà nella risoluzione di appositi quiz a risposta chiusa su scelta multipla o serie di quesiti ai quali rispondere in maniera sintetica e in tempi predefiniti oppure svolgimento di un tema o combinazione fra le stesse modalità e verterà sulle materie previste per la prova orale. Seconda prova scritta: Consisterà nella redazione di un elaborato a carattere pratico-applicativo o nella soluzione di uno o più casi con l’individuazione dell’opportuno percorso operativo, inquadrato nel contesto teorico di riferimento, relativo ad una o più materie previste per la prova oraleSaranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato, in ciascuna delle due prove scritte una votazione di almeno 21/30 o equivalente. La seconda prova scritta sarà corretta solo se il candidato avrà superato positivamente la prima prova scritta. PROVA ORALE: La prova orale oltre ad accertare anche un’adeguata conoscenza della lingua inglese, verterà sulle seguenti materie: • Diritto amministrativo; • Diritto delle Società (libro V dal titolo V al XI Codice Civile); • Elementi di tecnica bancaria (mercato monetario e mercato finanziario – titoli azionari e obbligazionari – le operazioni di indebitamento con particolare riferimento agli Enti locali – le operazioni di leasing, franchising – factoring – locazione a lungo termine – project financing – sale and lease back) ; • Legislazione relativa all’Ordinamento degli Enti locali territoriali; • Legislazione finanziaria, Contabilità pubblica e Contabilità economico-patrimoniale , Pianificazione, programmazione e controllo dell’attività finanziaria; • Ordinamento finanziario, contabile e amministrativo degli Enti Locali e relativa applicazione • Ragioneria Generale ed applicata alle aziende pubbliche. • nozioni sul rapporto di lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche e relative responsabilità – codice di comportamento dei dipendenti pubblici • nozioni in materia di tutela della privacy • conoscenza della lingua inglese Il colloquio concorrerà, altresì, ad approfondire la conoscenza della personalità del candidato ed a valutare le sue attitudini e le sue competenze in relazione al profilo da ricoprire. Nel corso delle prove si provvederà inoltre ad accertare il livello di conoscenza e uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse. La prova orale si intende superata se il candidato ottiene una votazione di almeno 21/30 o equivalente Il punteggio finale è dato dalla somma della media dei voti conseguiti nelle due prove scritte e della votazione conseguita nel colloquio. Eventuale prova preselettiva Qualora il numero dei candidati ammessi a partecipare alla selezione sia superiore a n. 50 è facoltà della Commissione procedere allo svolgimento di apposito test preselettivo con le modalità indicate dal vigente Regolamento comunale delle selezioni, pubblicato sul sito istituzionale dell’EnteL’eventuale prova preselettiva consisterà nella somministrazione di questionari o test, anche a lettura ottica, vertenti sulle materie delle prove d’esame, ovvero psico-attitudinali e di cultura generale. L’Ente si riserva di affidare la gestione dell’eventuale prova preselettiva a qualificati soggetti/società pubblici/privati, operanti nel settore. In relazione al numero dei presenti alla preselezione, è riservata alla Commissione Esaminatrice la facoltà di stabilire, il giorno stesso della selezione, il numero dei candidati da ammettere alla prova scritta, individuati secondo l’ordine decrescente di merito. Ai sensi dell’art. 25 comma 9 della Legge 11.08.2014, n. 114 non sono tenuti a sostenere la preselezione i candidati di cui all’art. 20 comma 2-bis della Legge 104/1992 (persona affetta da invalidità uguale o superiore all’80%). Tale circostanza dovrà risultare da apposita dichiarazione e da certificazione attestante lo stato di invalidità allegata alla domanda di partecipazione. Le condizioni di ammissibilità alla selezione saranno esaminate successivamente alla effettuazione della preselezione/prova scritta e limitatamente ai concorrenti che vi avranno partecipato con esito positivo.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente