• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto cuoco presso Comune di Vicenza

    Concorso pubblico, per prova pratica ed orale, per la copertura di un posto di esecutore cuoco categoria B1, a tempo pieno ed indeterminato. (GU n.53 del 06-07-2018)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    23/07/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    REQUISITI SPECIFICI:
    1. licenza della scuola dell’obbligo e attestato di qualifica ad indirizzo SERVIZI DI CUCINA, rilasciato
    da enti/istituti legalmente riconosciuti e di durata biennale (totale almeno di ore 1980), oppure titolo
    di studio superiore (3 o 5 anni), rilasciato da istituti statali legalmente riconosciuti, sempre ad
    indirizzo SERVIZI DI CUCINA, TECNICO DEI SERVIZI DELLA RISTORAZIONE, TECNICO DEI
    SERVIZI PER L’ENOGASTRONOMIA.
    REQUISITI GENERALI:
    a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, nei limiti e con le modalità
    indicate dall’art. 7 della L. 6.8.2013, n. 97 che ha in parte modificato la disciplina in materia,
    contenuta nell'art. 38 del D.Lgs. 30.03.2001, n. 165;
    b) I cittadini degli Stati di cui alla lettera a) diversi dall'Italia devono altresì essere in possesso dei
    seguenti ulteriori requisiti:
    - godimento dei diritti politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza;
    - adeguata conoscenza della lingua italiana
    c) pieno godimento dei diritti politici. Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi
    dall’elettorato politico attivo;
    d) compimento del 18° anno di età. Sono fatte salve le norme, anche regolamentari, che prevedono
    limiti massimi per l'accesso all'impiego;
    e) idoneità fisica all’impiego e allo svolgimento delle mansioni di esecutore cuoco. L'Amministrazione
    ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo i vincitori della selezione, in base alla normativa
    vigente, allo scopo di accertare se abbiano l’idoneità necessaria per poter esercitare le funzioni
    connesse allo specifico profilo professionale. In caso di esito negativo, il vincitore sarà escluso
    dalla graduatoria;
    f) assenza di condanne penali, anche non definitive, e di procedimenti penali in corso, per reati che
    impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego con la
    Pubblica Amministrazione. Il Comune di Vicenza si riserva inoltre di valutare, a proprio insindacabile
    giudizio, l’ammissibilità all’impiego di coloro che abbiano riportato una qualsiasi condanna penale
    definitiva, alla luce del titolo, dell'attualità e della gravità del reato e della sua rilevanza in relazione
    alla posizione di lavoro da ricoprire;
    g) non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione; non
    essere stati licenziati per giusta causa o per giustificato motivo oggettivo; non essere stati dichiarati
    decaduti da un impiego pubblico per aver conseguito l'impiego stesso mediante la produzione di
    documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
    h) adempimento degli obblighi di leva (solo per i cittadini italiani soggetti a tali obblighi);
    i) pagamento della tassa di concorso secondo quanto sotto indicato.
    Dove va spedita la domanda: 
    Online https://www.comune.vicenza.it/ nella sezione dedicata
    Contatta l'ente: 
    Settore Risorse Umane, Organizzazione,
    Segreteria Generale e Partecipazione – Corso Palladio, 98 Vicenza, tel. 0444/221300 - 303 – 339;
    orario per il pubblico: tutti i giorni, escluso il sabato, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e nei pomeriggi di
    martedì e giovedì dalle ore 16.30 alle ore 18.00
    www.comune.vicenza.it
    Prove d'esame: 
    La prova d’esame consisterà in:
     eventuale prova preselettiva
     prova pratica
     prova orale

    La prova pratica dovrà accertare le capacità culinarie del candidato mediante preparazione di una o
    più pietanze o di un menù per la prima e seconda infanzia.
    La prova orale sarà volta ad accertare le conoscenze in materia di:
     nutrizione della prima e seconda infanzia;
     allergie e intolleranze alimentari;
     tecniche e modalità di conservazione e cottura degli alimenti;
     organizzazione del lavoro in cucina e approvvigionamento delle derrate;
     legislazione in materia di sicurezza ed igiene degli alimenti (HACCP);
     norme sulla sicurezza degli ambienti di lavoro;
     cenni sul funzionamento degli organi del Comune;
     rapporto di pubblico impiego;
     normativa sulla privacy;
     nozioni di conoscenza di base di una lingua straniera a scelta tra francese, inglese, spagnolo e
    tedesco.