• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto poliziotto municipale presso Comune di San Ferdinando

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura, a tempo indeterminato e parziale al 75%, di un posto di istruttore di polizia municipale, categoria C. (GU n.41 del 25-05-2018)

    Test psicoattitudinali per tutti i concorsi pubblici

    E-book in formato pdf oppure epub. Download immediato.

    € 10,00
    € 6,50
    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    25/06/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    part time
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    a) cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell'Unione Europea, nei limiti e con le modalità
    indicate nell'art. 38 del D.Lgs. 30.03.2001, n. 165;
    b) I cittadini degli Stati di cui alla lettera a) diversi dall'Italia devono altresì essere in possesso dei
    seguenti ulteriori requisiti:
    - godimento dei diritti politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza;
    - adeguata conoscenza della lingua italiana;
    c) pieno godimento dei diritti politici. Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi
    dall’elettorato politico attivo;
    d) compimento del 18° anno di età. Sono fatte salve le norme, anche regolamentari, che
    prevedono limiti massimi per l'accesso all'impiego;
    e) essere in possesso dei requisiti per il conseguimento della qualifica di Agente di Pubblica
    Sicurezza ex art. 5 Legge 65/86 (Legge quadro sulla Polizia Municipale);
    f) di essere in possesso della patente di guida di categoria A e B o della sola patente di categoria B
    se rilasciata anteriormente al 26.04.1988;
    g) essere incondizionatamente ed irrevocabilmente disponibile alla tenuta dell’arma di ordinanza e
    di avere i requisiti per il rilascio del porto d’armi per difesa personale. Si specifica che a coloro che
    sono stati ammessi a prestare servizio civile è vietato partecipare a concorsi per impieghi che
    comportino l’uso delle armi, si sensi dell’art. 15 comma 7 legge 230/1998, salvo che gli stessi
    abbiano rinunciato allo status di obiettore di coscienza presentando apposita dichiarazione
    irrevocabile ai sensi di quanto previsto dal comma 7-ter dello stesso art. 15. Si richiama la suddetta
    Legge in relazione alle mansioni e funzioni di polizia amministrativa, polizia locale, polizia
    giudiziaria e pubblica sicurezza che prevedono per il singolo agente di polizia locale l'uso delle armi
    in dotazione al corpo;
    h) idoneità fisica all’impiego e allo svolgimento delle mansioni di Istruttore Agente di Polizia
    Municipale. L'Ente ha facoltà di accertare, a mezzo di un sanitario della competente struttura
    pubblica, l’doneità fisica del candidato a svolgere le funzioni connesse allo specifico profilo
    professionale;
    i) di essere in possesso dei seguenti requisiti psico-fisici:
    - acutezza visiva non inferiore a 10/10 per entrambi gli occhi anche con correzione con un minimo
    di 8/10 per occhio;
    - normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;
    - capacità di percepire una voce sussurrata ad una distanza di 6 metri da ciascun orecchio;
    l) assenza di condanne penali, anche non definitive, e di procedimenti penali in corso, per reati che
    impediscono, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego con la
    Pubblica Amministrazione.
    m) non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione; non
    essere stati licenziati per giusta causa o per giustificato motivo oggettivo; non essere stati
    dichiarati decaduti da un impiego pubblico per aver conseguito l'impiego stesso mediante la
    produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
    n) adempimento degli obblighi di leva (solo per i cittadini italiani soggetti a tali obblighi).
    Dove va spedita la domanda: 
    COMUNE DI SAN
    FERDINANDO – UFFICIO PROTOCOLLO – PIAZZA G. NUNZIANTE – 89026 SANFERDINANDO (RC)
    PEC protocollo.sanferdinando@asmepec.it
    Contatta l'ente: 
    ufficio di vigilanza e commercio tel.
    0966/1904048.
    www.comune.sanferdinando.rc.it
    Prove d'esame: 
    Il concorso si articolerà nelle seguenti fasi:
    A) espletamento di una prova scritta;
    B) prova orale degli idonei alla prova scritta (il colloquio si terra in luogo aperto al pubblico).
    C) valutazione dei titoli dei candidati che hanno superato entrambe le prove;
    Le prove consisteranno in:
    A) Prova scritta (punti 30):
    La prova consisterà nella compilazione di un questionario a risposta multipla di domande
    predefinite e bilanciate vertenti sulle seguenti materie:
    • Elementi di diritto pubblico ed amministrativo
    • ordinamento e normativa relativa agli Enti Locali
    • ordinamento e normativa concernente la Polizia Locale
    • Elementi di Diritto Civile, Penale, Procedura Civile e Procedura Penale
    • Normativa in materia urbanistica, edilizia ed ambientale
    • Normativa in materia di commercio
    • Normativa in materia di pubblica sicurezza e di polizia amministrativa
    • Normativa in materia sanitaria in riferimento alle competenze comunali
    • Codice della Strada: Regolamento d’attuazione e norme complementari
    • Rilevamento dei sinistri stradali ed elementi di infortunistica
    • Gestione delle relazioni interpersonali, interne ed esterne, inerenti l’attività da svolgere
    • nozioni in materia di disciplina del pubblico impiego con particolare riferimento ai diritti e doveri
    dei dipendenti pubblici.
    In caso di presentazione di un numero di domande superiore a 100 la prova scritta sarà preceduta
    da una prova preselettiva e saranno ammessi alla prova scritta i primi cento candidati ovvero tutti
    i candidati che avranno conseguito lo stesso punteggio del candidato collocatosi al 100° posto.
    aranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno riportato una votazione di almeno
    21/30;
    B) Prova Orale (punti 30):
    La prova orale è costituita da un colloquio sulle materie oggetto della prova scritta. Il colloquio
    concorrerà altresì ad approfondire la motivazione ed il potenziale del candidato in relazione alle
    competenze connesse al profilo professionale da ricoprire.
    In sede di prova orale verrà accertata inoltre la conoscenza della lingua inglese nonché la
    conoscenza degli applicativi informatici in generale (word, excel, uso di posta elettronica, internet
    ecc.).