3 posti poliziotto municipale presso Comune di Lizzanello

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
3
Scadenza: 
10/06/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di tre posti di agente di polizia municipale, categoria C, a tempo indeterminato e parziale diciotto ore settimanali. (GU n.37 del 11-05-2018)

Requisiti: 
a) 1. cittadinanza italiana o 2. cittadinanza di altro Stato appartenente all'Unione Europea oppure 3. cittadinanza extracomunitaria, solo ove ricorrano le condizioni di cui all’art. 38 del D. Lgs. 30.3.2001, n. 165 come modificato dall’art. 7 della L. 6.8.2013, n. 97. Sono comparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica. Si fa presente che, i cittadini non italiani, oltre a possedere tutti i requisiti prescritti per i cittadini italiani ed a conoscere adeguatamente la lingua italiana, non possono inoltre accedere ai posti che nell’Amministrazione implichino esercizio diretto o indiretto di pubblici poteri o attengano alla tutela dell’interesse nazionale ovvero per i quali non possa prescindersi dal possesso della cittadinanza italiana (D.P.C.M. 7.2.1994 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 15.2.1994, Serie Generale, n. 61). b) idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni relative al posto di cui trattasi da accertare nelle forme di legge prima dell’entrata in servizio: in particolare, l’idoneità all’impiego ed alle mansioni proprie del profilo cui si riferisce il concorso attiene anche agli specifici requisiti previsti per conseguire la qualifica di Pubblica sicurezza; data la particolare natura dei compiti che la posizione di lavoro implica, la condizione di invalidità fisica comporta la inidoneità al posto messo a concorso; c) godimento dei diritti civili e politici e, per i cittadini non italiani, anche negli Stati di appartenenza o provenienza; d) età non inferiore gli anni 18 ; e) possesso del seguente titolo di studio: Diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale; f) non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo; g) non aver riportato condanne penali o non avere procedimenti penali in corso che comportino quale misura accessoria l’interdizione dai pubblici uffici o che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione; h) non aver riportato condanna, anche per effetto di applicazione della pena su richiesta delle parti ai sensi degli artt.444 e ss. c.p.p., per i delitti di cui all’art.15, comma 1 lett. a), b), c), d), e) ed f) delle legge n.55/90 modificata ed integrata dall’art.1 comma 1 della legge n.16/92. Laddove sia stata già conseguita la riabilitazione alla data di scadenza del concorso, occorre fare espressa dichiarazione; i) non aver riportato altra condanna definitiva per reati non colposi. Qualora il candidato avesse riportato una o più condanne per reati non colposi deve indicarlo nell’istanza; l’Amministrazione procedente si riserva di valutare, a proprio insindacabile giudizio, l’ammissibilità all’impiego in relazione al titolo di reato ed all’attualità degli effetti della condotta punita e/o della pena inflitta in relazione alle mansioni della posizione di lavoro messa a concorso; l) non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione ovvero di licenziamento per persistente insufficiente rendimento o a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi o comunque con mezzi fraudolenti ed inoltre non essere dipendenti dello stato o di altri enti pubblici collocati a riposo anche in applicazione di disposizioni di carattere transitorio e speciale; m) essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva e di quelli relativi al servizio militare volontario (per i candidati cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31/12/1985) OPPURE posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva previsto dagli ordinamenti del paese di appartenenza (solo per i cittadini non italiani); n) possesso della patente di guida almeno di tipo B, ed essere disponibile ad acquisire a proprie spese la patente di categoria “A”; o) possesso dei requisiti necessari per poter rivestire la qualità di agente di pubblica sicurezza di cui all'art. 5, legge 7 marzo 1986, n. 65: - godimento dei diritti civili e politici; - non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione; - non essere stato espulso dalle Forze armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici; p) non essere obiettore di coscienza oppure essere stato ammesso al servizio civile come obiettore ed essere stato collocato in congedo da almeno 5 anni ed avere rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza avendo presentando apposita dichiarazione irrevocabile presso l'Ufficio nazionale per il servizio civile ai sensi dell'art. 636, comma 3, del D. Lgs. 66/2010; q) non essere nella condizione di disabile ai sensi dell’art. 3 comma 4 della legge 68/99, in quanto trattasi di servizi non solo amministrativi ; r) conoscenza di base della lingua inglese; s) conoscenza di base dell’uso delle apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse.
Dove va spedita la domanda: 
COMUNE DI LIZZANELLO – Piazza San Lorenzo, 48 – 73023 LIZZANELLO (LE) PEC segreteria.generale.lizzanello@pec.rupar.puglia.it
Contatta l'ente: 
Ufficio personale/economico finanziario del Comune di Lizzanello - tel. 0832/651782 - mail: segreteria.generale@comune.lizzanello.le.it - PEC: segreteria.generale.lizzanello@pec.rupar.puglia.it www.comune.lizzanello.le.it
Prove d'esame: 
In considerazione del numero di domande pervenute, qualora siano superiori a 200, l’amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad una prova di preselezione. --- Le prove saranno articolate come segue ed avranno come contenuto le materie del PROGRAMMA DI ESAME, riportato al successivo comma 16: a) PRIMA PROVA scritta consistente in domande sulle materie oggetto del programma di esame ; b) SECONDA PROVA scritta consisterà nella stesura di un elaborato volto a verificare la capacità dei candidati ad affrontare casi, temi e problemi tipici del profilo messo a concorso, mediante l’individuazione di iter procedurali o percorsi operativi e/o soluzione di casi e/o stesura di schemi di atti.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente