• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 procuratore statale presso l'Avvocatura Generale dello Stato (Trento)

    Concorso, per esame teorico-pratico, per la copertura di un posto di procuratore dello Stato per gli uffici dell'Avvocatura distrettuale dello Stato di Trento, riservato ai possessori dell'attestato di conoscenza delle lingue italiana e tedesca in corso di validita' o di titolo equipollente. (GU n.16 del 23-02-2018)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    24/04/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Per essere ammessi al concorso e' necessario che i candidati
    siano in possesso dei seguenti requisiti:
    - attestato di conoscenza delle lingue italiana e tedesca in
    corso di validita' o di titolo equipollente, ai sensi degli articoli
    3 e 4, comma 3, n. 4, del decreto del Presidente della Repubblica 26
    luglio 1976, n. 752, come modificato dal decreto legislativo 14
    maggio 2010, n. 86;
    - cittadinanza italiana;
    - esercizio dei diritti civili e politici;
    - condotta incensurabile;
    - laurea specialistica in giurisprudenza o laurea magistrale in
    giurisprudenza oppure laurea in giurisprudenza conseguita, secondo il
    previgente ordinamento degli studi, a seguito di corso universitario
    di durata legale non inferiore a quattro anni;
    - non aver superato il trentacinquesimo anno di eta';
    - idoneita' fisica all'impiego;
    - posizione regolare nei confronti del servizio di leva al
    quale sia stato eventualmente chiamato. Per essere ammessi al concorso e' necessario che i candidati
    siano in possesso dei seguenti requisiti:
    - attestato di conoscenza delle lingue italiana e tedesca in
    corso di validita' o di titolo equipollente, ai sensi degli articoli
    3 e 4, comma 3, n. 4, del decreto del Presidente della Repubblica 26
    luglio 1976, n. 752, come modificato dal decreto legislativo 14
    maggio 2010, n. 86;
    - cittadinanza italiana;
    - esercizio dei diritti civili e politici;
    - condotta incensurabile;
    - laurea specialistica in giurisprudenza o laurea magistrale in
    giurisprudenza oppure laurea in giurisprudenza conseguita, secondo il
    previgente ordinamento degli studi, a seguito di corso universitario
    di durata legale non inferiore a quattro anni;
    - non aver superato il trentacinquesimo anno di eta';
    - idoneita' fisica all'impiego;
    - posizione regolare nei confronti del servizio di leva al
    quale sia stato eventualmente chiamato. Per essere ammessi al concorso e' necessario che i candidati
    siano in possesso dei seguenti requisiti:
    - attestato di conoscenza delle lingue italiana e tedesca in
    corso di validita' o di titolo equipollente, ai sensi degli articoli
    3 e 4, comma 3, n. 4, del decreto del Presidente della Repubblica 26
    luglio 1976, n. 752, come modificato dal decreto legislativo 14
    maggio 2010, n. 86;
    - cittadinanza italiana;
    - esercizio dei diritti civili e politici;
    - condotta incensurabile;
    - laurea specialistica in giurisprudenza o laurea magistrale in
    giurisprudenza oppure laurea in giurisprudenza conseguita, secondo il
    previgente ordinamento degli studi, a seguito di corso universitario
    di durata legale non inferiore a quattro anni;
    - non aver superato il trentacinquesimo anno di eta';
    - idoneita' fisica all'impiego;
    - posizione regolare nei confronti del servizio di leva al
    quale sia stato eventualmente chiamato.
    Dove va spedita la domanda: 
    Online www.avvocaturastato.it
    Contatta l'ente: 
    www.avvocaturastato.it
    Prove d'esame: 
    L'esame per l'accesso alla qualifica di procuratore dello Stato
    consta di tre prove scritte e di una prova orale. Le prove scritte,
    che devono essere svolte nel termine di otto ore dalla dettatura,
    consistono:
    a) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto
    privato e/o di diritto processuale civile;
    b) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto
    penale e/o di procedura penale;
    c) nello svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto
    amministrativo sostanziale e/o processuale.
    La prova orale concerne, oltre alle materie indicate per le prove
    scritte, il diritto costituzionale, il diritto internazionale
    privato, il diritto comunitario, il diritto tributario, il diritto
    del lavoro, ed elementi di informatica giuridica.
    Le prove scritte avranno luogo nella Provincia di Roma e la prova
    orale avra' luogo a Roma.
    Nei giorni 19, 20 e 21 giugno 2018 si svolgeranno le prove
    scritte; la consegna dei testi di legge che si intendono consultare
    durante lo svolgimento delle stesse, ai fini della preventiva
    verifica da parte della commissione esaminatrice e' prevista per il
    giorno 18 giugno 2018. nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
    italiana del 29 maggio 2018 - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» -
    saranno indicati l'orario e la sede di svolgimento delle prove
    scritte nonche' eventuali altre variazioni e/o comunicazioni
    organizzative che si dovessero rendere necessarie.
    Ai candidati ammessi a sostenere le prove d'esame non sara' data
    comunicazione alcuna; pertanto, coloro che non abbiano avuto notizia
    dell'esclusione dal concorso sono tenuti a presentarsi presso la sede
    d'esame per sostenere le prove scritte; resta in ogni caso fermo il
    potere dell'Avvocato generale di disporre l'esclusione dei candidati,
    in qualsiasi momento del procedimento concorsuale, ove venga
    accertata la mancanza dei requisiti di ammissione di cui agli
    articoli 2 e 4 del presente bando.