• Accedi • Iscriviti gratis
  • 3 posti di dirigente professione infermieristiche presso l'AZIENDA SANITARIA LOCALE «CITTA' DI TORINO» - TORINO

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di tre posti di dirigente delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e della professione di ostetrica. (GU n.97 del 22-12-2017)

    Requisiti: 
     Laurea specialistica o magistrale della classe relativa alla specifica area;
     Cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla professionalità relativa al presente
    concorso, prestato presso enti del Servizio sanitario nazionale nella categoria D o Ds, ovvero
    in profili corrispondenti di altre pubbliche amministrazioni;
     Iscrizione al relativo albo professionale, ove esistente. L’iscrizione al corrispondente albo
    professionale di uno dei paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione ai concorsi,
    fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
     Versamento di un contributo di 10,00 euro (in nessun caso rimborsabile) per la partecipazione
    alle spese di espletamento delle procedure concorsuali. Il versamento deve essere effettuato:
    sul conto corrente intestato a A.S.L. CITTA’ DI TORINO presso la Banca Intesa
    San Paolo Agenzia 20 Via Cimarosa n. 87 – 10154 Torino - IBAN IT 28 Y 03069
    01020 100000046260 - BIC/SWIFT BCITITMM (SOLO PER ACCREDITI
    DALL’ESTERO).
    Nello spazio riservato alla causale deve essere indicato: “Contributo concorso
    (seguito dal nome sintetico del concorso)”.
    Dove va spedita la domanda: 
    https://aslcittaditorino.iscrizioneconcorsi.it/
    Contatta l'ente: 
    Ufficio Concorsi: tel. 0115662273 – 0115662363 in orario d’ufficio nei giorni
    feriali
    http://www.aslcittaditorino.it
    Prove d'esame: 
    Prova scritta: “relazione su argomenti inerenti la funzione da conferire e impostazione di un piano
    di lavoro o soluzione di quesiti a risposta sintetica nelle materie inerenti il profilo a concorso”.
    Prova pratica: “utilizzo di tecniche professionali orientate alla soluzione di casi concreti”.
    Prova orale: “colloquio vertente sulle materie delle prove precedenti, con particolare riferimento
    alla organizzazione dei servizi sanitari”