1 dirigente lavori pubblici al Comune di Asti

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
11/12/2017
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per esami, per la copertura di un posto a tempo pieno ed indeterminato di dirigente settore lavori pubblici ed edilizia pubblica. (GU n.86 del 10-11-2017)

Requisiti: 
Titolo di studio 1. Diploma di laurea conseguito con il vecchio ordinamento (DL) o in alternativa laurea del nuovo ordinamento specialistica (LS) o laurea magistrale (LM) in ingegneria o architettura o titoli equipollenti (nel caso di titoli di studio equipollenti il candidato dovrà indicare espressamente la norma che ne stabilisce l’equipollenza). Per coloro che sono in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero, l’equiparazione con il corrispettivo diploma di laurea conseguito in Italia deve risultare da idonea certificazione rilasciata dalle competenti autorità e prodotta dal candidato stesso. 2. Abilitazione professionale 3. Iscrizione al relativo albo professionale 4. Abilitazione alla esecuzione delle prestazioni di coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e esecuzione dei cantieri edili D.Lgs. 81/2008 (con relativo aggiornamento obbligatorio per legge)
Dove va spedita la domanda: 
Al DIRIGENTE DEL SETTORE RISORSE UMANE E SISTEMI INFORMATIVI – P.zza Catena n. 3 – 14100 Asti protocollo.comuneasti@pec.it
Contatta l'ente: 
Servizio organizzazione e sviluppo risorse umane - tel. 0141/399.290, 399.303. www.comune.asti.it
Prove d'esame: 
Le prove d’esame consistono in due prove scritte ed una prova orale. Prima prova scritta. A contenuto teorico potrà consistere nella stesura di un elaborato vertente su tematiche attinenti le conoscenze richieste per l’esercizio del ruolo, ad esempio la stesura di un tema, di una relazione, di uno o più pareri, di quesiti a risposta articolata. Normativa di riferimento: - Normativa in materia di contratti e di appalti pubblici - Norme sulla tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e nei cantieri edili e casi pratici applicativi - Normativa sulle procedure espropriative - Progettazione e manutenzione delle infrastrutture e degli edifici - Valorizzazione del patrimonio comunale immobiliare e infrastrutturale - Diritto amministrativo; - Ordinamento delle autonomie locali; - Ordinamento finanziario e contabile; - Organizzazione delle amministrazioni pubbliche: gestione per obiettivi e relativi strumenti di programmazione, controllo e valutazione; - Ruolo e funzioni del dirigente, competenze manageriali sia di tipo organizzativo che relazionale; - Codice di comportamento dei pubblici dipendenti, compiti e responsabilità dirigenziali - Normativa in materia di gestione e disciplina del rapporto di lavoro del personale degli Enti Locali. Seconda prova scritta. Consisterà in una prova a contenuto teorico – pratico vertente su casi, temi e problemi tipici della dirigenza, concernenti situazioni effettive di lavoro; la prova, anche con l’analisi di casi di studio, è volta ad accertare il possesso da parte del concorrente delle caratteristiche professionali idonee alla copertura del ruolo e delle conseguenti attività da espletare. La soluzione del caso di studio deve consentire di valutare le modalità di ragionamento e di perseguimento degli obiettivi, così come le dimensioni di comportamento organizzativo/manageriale del concorrente. Durante le prove scritte non è permesso consultare testi di legge e di regolamento, manuali, codici e simili. E’ altresì vietato l’utilizzo di cellulari, computer portatili ed altre apparecchiature elettroniche. Prova orale. Tenderà ad accertare, oltre alla preparazione e alla professionalità del candidato, l’attitudine ad assolvere alle funzioni dirigenziali. La prova consisterà in un colloquio interdisciplinare sulle materie delle prove scritte. Si accerteranno altresì le capacità relazionali, gestionali, organizzative e decisionali del candidato. Nel corso della prova orale verrà effettuato anche l’accertamento della conoscenza della lingua inglese, nonché dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente