• Accedi • Iscriviti gratis
  • 2 specialisti amministrativi presso l'A.S.P. Città di Piacenza

    Concorso pubblico, per esami, per la copertura di due posti di specialista in attivita' amministrativa categoria giuridica D1 contratto collettivo nazionale di lavoro comparto regioni ed autonomie locali, presso l'area amministrativa - servizio affari generali, gare e contratti di ASP Citta' di Piacenza. (GU 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.33 del 2-5-2017)

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    2
    Scadenza: 
    22/05/2017
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    concorso
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
    a) di essere cittadino italiano ovvero cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea
    oppure di essere familiare di cittadino di uno degli Stati dell’Unione Europea, titolare del
    diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente (art. 38 comma 1 del D. Lgs. n.
    165/2001) oppure di trovarsi nella condizione di cui all’art. 38 comma 3-bis del D. Lgs. n.
    165/2001, di essere cioè cittadino di Paese terzo, che sia titolare del permesso di soggiorno
    CE per soggiornanti di lungo periodo o che sia titolare dello status di rifugiato ovvero dello
    status di protezione sussidiaria; sono fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. n. 174/1994
    "Regolamento recante norme sull'accesso dei cittadini degli Stati membri dell'Unione
    europea ai posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche".
    I cittadini degli stati membri della U.E. devono essere in possesso (ex art.3 del DPCM
    n.174/94), ad eccezione della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti dal bando di
    concorso ed in particolare:
    • godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
    • adeguata conoscenza della lingua italiana;
    • titolo di studio richiesto dal bando riconosciuto in Italia;
    • di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    b) possesso del diploma di laurea (c. d. ‘laurea vecchio ordinamento’) ovvero della laurea
    specialistica o magistrale in giurisprudenza o equipollente.
    Gli eventuali titoli riconosciuti equipollenti/equiparati (a quello sopraindicato, per lo
    svolgimento del ruolo da ricoprire oggetto del presente bando) dal Ministero competente
    devono essere elencati con indicazione del relativo decreto a cura del candidato in sede di
    presentazione della domanda (dove si indica il titolo di studio).
    Per i titoli di studio conseguiti all’estero l’ammissione è subordinata al riconoscimento degli
    stessi al titolo di studio previsto per l’accesso, ai sensi della normativa vigente. A tal fine
    nella domanda di ammissione al concorso deve essere allegata, a pena di esclusione,
    certificazione di equiparazione del titolo di studio redatta in lingua italiana e rilasciata dalle
    competenti autorità.
    c) essere fisicamente idonei all’impiego; l’Amministrazione si riserva la facoltà di effettuare
    apposite visite mediche di idoneità alla mansione, in base alla normativa vigente in materia
    di sorveglianza sanitaria;
    d) godimento dei diritti civili e politici;
    e) iscrizione nelle liste elettorali oppure, per coloro che non sono cittadini italiani, il godimento
    dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o di provenienza;
    f) essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi militari di leva (per gli obbligati ai
    sensi di legge);
    g) ottima conoscenza della lingua italiana (per coloro che non sono cittadini italiani);
    h) non avere riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che
    impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto
    d’impiego con la Pubblica Amministrazione;
    i) non essere stati destituiti, oppure dispensati o licenziati dall'impiego presso la Pubblica
    Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, di non essere stati dichiarati
    decaduti da un impiego pubblico per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di
    documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
    j) non essere stati licenziati da ASP Città di Piacenza per mancato superamento del periodo di
    prova per il medesimo profilo messo a concorso da meno di cinque anni e di non essere stati
    licenziati da una Pubblica Amministrazione a seguito di procedimento disciplinare;
    Dove va spedita la domanda: 
    ASP Città di Piacenza – Ufficio Gestione Risorse Econ.-Finaz. e Umane – via Campagna, 157 - 29121 Piacenza
    PEC: asp-piacenza@pec.asp-piacenza.it
    oppure
    - presentazione diretta all'Ufficio Protocollo di ASP Città di Piacenza - via Campagna,
    157 - dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 13:00.
    Contatta l'ente: 
    Ufficio Gestione Risorse Econ.-Finaz. e Umane – via Campagna, 157 – dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,30 - Tel. 0523.493610 oppure 0523.493620.
    Prove d'esame: 
    Prova preselettiva.
    Prova scritta: domande a risposta aperta sui temi oggetto del programma d’esame.
    Prova orale: colloquio volto a valutare sia la preparazione del candidato sui temi oggetto del
    programma d’esame sia gli aspetti relazionali e motivazionali che caratterizzano il profilo
    professionale oggetto del presente bando unitamente alla capacità di risoluzione dei problemi.
    Programma d’esame:
    Elementi di diritto ammnistrativo, costituzionale e civile;
    • Ordinamento degli Enti Locali cui al D.Lgs. 267/2000;
    • Normativa in materia di procedimenti amministrativi (L. n. 241/90 e ss.ms.ii.);
    • Codice dei contratti pubblici – D. Lgs n. 50/2016;
    • Principali nozioni in materia di lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione con
    particolare riferimento agli Enti Locali ed alla gestione del rapporto di lavoro;
    • Normativa sulle Aziende di Servizi alla Persona in Regione Emilia Romagna – L.R. n.
    2/2003;
    • Sistemi e procedure di accreditamento dei servizi socio-sanitari in Regione Emilia Romagna
    – D.G.R. n. 514/2009 e ss.mm.ii.;
    • Gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali assegnate;
    • Formazione, sviluppo, valutazione delle risorse umane e conduzione di gruppi di lavoro;
    Durante la prova orale saranno accertati altresì
    - la conoscenza della lingua straniera (scelta dal candidato, in sede di domanda, tra inglese,
    francese, tedesco o spagnolo), mediante lettura e traduzione di breve testo;
    - la conoscenza e le capacità applicative nell’uso del personale computer in ambito office e
    rispetto alla navigazione in internet.