• Accedi • Iscriviti gratis
  • Una borsa di studio per laureati, presso il CREA DC di Roma

    CONSIGLIO PER LA RICERCA IN AGRICOLTURA E L'ANALISI DELL'ECONOMIA AGRARIA CONCORSO Conferimento, per titoli e colloquio, di una borsa di studio per laureati, presso il CREA DC di Roma. (GU n.46 del 11-6-2019) Si comunica che il CREA - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria ha emesso un bando di selezione pubblica, per il conferimento di una borsa di studio per laureati tramite selezione pubblica per titoli ed esame-colloquio da svolgersi presso il CREA DC sede di Roma.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    11/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Contratto: 

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    1. possesso del diploma di laurea sopra indicato o titolo equiparato; per i cittadini stranieri i titoli di studio e professionali equipollenti a quelli sopra indicati devono essere riconosciuti in Italia dall’autorità competente;
    2. conoscenza della lingua inglese parlata e scritta;
    3 . conoscenza della lingua italiana (per i cittadini stranieri)
    4. eventuale conoscenza di una seconda lingua straniera (oltre a quella inglese) da scegliersi tra francese, tedesco e spagnolo
    Possono partecipare alla selezione coloro che:
    1 . non abbiano compiuto 30 anni alla data di scadenza del bando;
    2 . non abbiano usufruito di contratti a tempo determinato, contratti di collaborazione coordinata e continuativa, interinale, incarichi professionali e contratti d’opera con il CREA;
    3 . non abbiano usufruito di contratti per Assegni di ricerca/Borse di studio con il CREA per un periodo di tempo che, sommato alla durata dell’Assegno di ricerca di cui al presente bando, superi i 35 mesi, ed è motivo di esclusione in quanto la durata dell'assegno non può essere ridotta;
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta semplice secondo lo schema allegato 1 al presente bando, corredata di tutti i titoli e i documenti, dovrà essere presentata direttamente o inviata mediante Raccomandata con Avviso di Ricevimento, al CREA-Centro di ricerca Difesa e Certificazione Via C. G. Bertero, 22 – 00156 Roma o tramite PEC (dc@pec.crea.gov.it) a pena di esclusione, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso di selezione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie Speciale - Concorsi.
    Pena l’esclusione, la domanda deve essere sottoscritta con firma autografa dal candidato e non è soggetta ad autenticazione.
    La data di ricevimento delle domande è stabilita e comprovata:
    1. nel caso di presentazione diretta: dal timbro e data di protocollo del Centro di Ricerca; 2. nelcasodispedizione:daltimbroedatadell’ufficiopostaleaccettante
    3. nel caso della PEC dalla data di ricevimento del destinatario
    Sulla busta contenente la domanda e l’ulteriore documentazione dovrà essere indicato, oltre al nome, cognome e indirizzo del candidato, la tematica della Borsa di studio. Il CREA-Centro di ricerca Difesa e Certificazione di Roma non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta o incompleta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali comunqueimputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore, né per la mancata restituzione dell’avviso di ricevimento, nel caso di spedizione per raccomandata.
    Nella domanda di ammissione i candidati dovranno indicare l’indirizzo presso il quale inoltrare le comunicazioni inerenti la presente selezione.
    Il presente bando ed i relativi allegati saranno affissi all’albo del CREA-Centro di ricerca Difesa e Certificazione di Roma e saranno resi altresì disponibili sul sito internet del CREA www.crea.gov.it – Sezione LAVORO/FORMAZIONE.
    Contatta l'ente: 
    -
    Prove d'esame: 
    a Commissione esaminatrice è nominata con Determina del Direttore del Centro di ricerca che ha emanato il bando di selezione ed è composta da tre membri esperti nel settore di ricerca relativo all’attività del borsista: uno scelto tra gli esperti iscritti all’albo pubblicato sul sito dell’Ente con funzioni di Presidente, uno appartenente al ruolo del CREA con il profilo professionale di Ricercatore o Tecnologo esterno alla sede del Centro dove opererà il borsista ed il Tutor responsabile della ricerca.
    Il punteggio complessivo attribuibile è pari a 30 punti come di seguito indicato: - 22puntiperititoli,cosìsuddivisi:
    voto di laurea - max 10 punti
    pubblicazioni max 3 pubblicazioni individuate dal candidato - max 6 punti
    c)titoli ed attestati, attinenti al settore di ricerca o tecnologico tra cui:
     specializzazioni post-laurea di durata superiore a 6 mesi
     borse di studio, dottorato
     incarichi di attività di ricerca o professionale di durata almeno semestrale - max 6 punti
    8 punti per il colloquio. Il colloquio verterà sulle materie oggetto dell’assegno di ricerca. Nel corso dello stesso sarà accertata la conoscenza della lingua inglese, dell’informatica di base, dell’eventuale seconda lingua straniera e della lingua italiana per i cittadini stranieri. Il colloquio si intenderà superato con il punteggio minimo di punti 6.
    I criteri di valutazione dei titoli dovranno essere definiti dalla Commissione nel corso della prima riunione.
    La valutazione dei titoli dovrà precedere l’espletamento del colloquio e della prova di inglese. I risultati della valutazione dei titoli dovranno essere resi noti prima dell’espletamento del colloquio, mediante pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente, sezione LAVORO/FORMAZIONE. In tale sede sarà indicata la data e il luogo di svolgimento del colloquio.
    Detta pubblicazione avrà effetti di notifica anche ai fini delle esclusioni per mancanza di possesso dei requisiti.
    Per poter sostenere l’esame-colloquio, i candidati dovranno essere muniti di idoneo e valido documento di riconoscimento.
    Espletato il colloquio, la Commissione formulerà la graduatoria di merito secondo l’ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato, costituita dalla sommatoria del punteggio attribuito ai titoli e all’esame colloquio.
    La graduatoria finale sarà formulata dalla Commissione: a tal fine, a parità di punteggio la preferenza cadrà sul candidato anagraficamente più giovane.