• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto ricercatore presso Università di Bari

    Definizione di soluzioni tecniche per progettare e realizzare un prototipo per la distribuzione mirata dei prodotti fitosanitari e il recupero del fuori bersaglio in vigneti di uva da vino.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    16/12/2013
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    bando per assegno di ricerca
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    dottorato e assegni di ricerca

    Categorie correlate

    Dove va spedita la domanda: 
    Nella domanda il candidato dovrа dichiarare, sotto la propria responsabilitа, a pena di esclusione dalla procedura selettiva stessa:
    a) cognome e nome;
    b) data e luogo di nascita;
    c) la cittadinanza posseduta (sono equiparati ai cittadini dello Stato italiano gli italiani non appartenenti alla Repubblica);
    d) il Comune nelle cui liste elettorali и iscritto ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime. I cittadini stranieri devono dichiarare di godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi del mancato godimento;
    e) di non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali pendenti. In caso contrario indicare le condanne riportate, la data di sentenza e l’Autoritа Giudiziaria che l’ha emessa;
    f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
    g) di essere in possesso di diploma di laurea italiana o del titolo di studio conseguito all’estero riconosciuto equivalente in base ad accordi internazionali e alla normativa vigente; la data e l’Universitа presso cui il titolo и stato conseguito e la votazione riportata;
    h) il titolo di dottore di ricerca se posseduto con o senza borsa, nonchй la data di conseguimento e l’Universitа sede amministrativa del corso; nel caso in cui il titolo di dottore di ricerca sia stato conseguito all’estero и necessario che il candidato dichiari di aver ottenuto il riconoscimento, ai sensi dell’art. 74 del D.P.R. 382/80;
    i) di prestare o non prestare servizio presso pubbliche amministrazioni;
    j) di avere l’idoneitа fisica alla collaborazione. I candidati portatori di handicap, dovranno fare esplicita richiesta in relazione al proprio handicap, riguardo l’ausilio necessario per poter sostenere il colloquio, nonchй l’eventuale necessitа di tempi aggiuntivi per l’espletamento delle prove, ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
    k) la conoscenza di una lingua straniera scelta fra quelle ufficiali degli Stati membri dell’Unione Europea o della lingua specificata per il progetto per cui si concorre; i cittadini stranieri devono dichiarare, altresм, di avere adeguata conoscenza della lingua italiana;
    l) la residenza, nonchй il domicilio o recapito, completo del codice di avviamento postale, al quale si desidera che siano trasmesse le comunicazioni relative al presente bando. Ogni eventuale cambiamento della propria residenza o del recapito indicato nella domanda di ammissione dovrа essere comunicato tempestivamente a questa Universitа. L’Amministrazione non assume responsabilitа per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, nй per eventuali disguidi postali o telegrafici o comunque imputabili a fatto di terzi, caso fortuito o forza maggiore.
    Contatta l'ente: 
    proinnobit.ricerca@darepuglia.it
    Prove d'esame: 
    Determinazione criteri valutazione titoli I criteri di valutazione dei titoli dovranno essere determinati dalle Commissioni giudicatrici entro i limiti sotto indicati:
    50 punti complessivi così ripartiti:
     10 punti per il dottorato di ricerca attinente al settore scientifico-disciplinare per il quale si concorre, ovvero, in alternativa, 2 punti per ogni anno di attività effettivamente prestata, alla data di scadenza del bando, in qualità di dottorando; fino a 5 punti per il voto di laurea così determinati: fino a
    107/110 = 0 punti
    108/110 = 1 punto
    109/110 = 2 punti
    110/110 = 3 punti
    110/110 con lode = 5 punti  fino ad un massimo di complessivi 5 punti suddivisi per le seguenti tipologie di titoli: masters, corsi di perfezionamento post-laurea e diplomi di specializzazione attinenti al settore scientifico-disciplinare per il quale si concorre;
     fino ad un massimo di complessivi 5 punti per borse di studio o per attività di ricerca documentata e svolta presso enti pubblici o privati attinenti al settore scientifico-disciplinare per il quale si concorre tenuto conto delle annualità della stessa. Le frazioni di anno saranno valutate proporzionalmente;
     fino ad un massimo di 25 punti per pubblicazioni, inclusa la tesi di dottorato, attinenti al settore scientifico-disciplinare per il quale si concorre.
    I candidati saranno ammessi a sostenere il colloquio se avranno conseguito nella valutazione dei titoli posseduti, almeno 10 punti dei 50 disponibili.
    I risultati della valutazione dei titoli saranno resi noti anche per via telematica sul sito:http://www.apd.ict.uniba.it dell’Università degli Studi di Bari.
    Limitatamente ai candidati ammessi a sostenere il colloquio, la valutazione dei titoli sarà comunicata contestualmente alla convocazione a sostenere il colloquio.