• Accedi • Iscriviti gratis
  • collaboratore tecnico presso AGENZIA REGIONALE PER LA PROTEZIONE DELL'AMBIENTE DELLA SARDEGNA

    Mobilita' per la copertura di un posto di collaboratore tecnico professionale, specialista della comunicazione istituzionale e nei rapporti con i media, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    11/07/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1) essere dipendente di ruolo a tempo indeterminato presso pubbliche amministrazioni;
    2) essere inquadrato nella stessa categoria giuridica e nel profilo di cui sopra ovvero in categoria
    giuridica e profilo corrispondenti presso altra Pubblica Amministrazione, secondo le tabelle di
    equiparazione di cui al D.P.C.M. 26 giugno 2015 sopra citato, nonché secondo le tabelle di
    equiparazione delle categorie del comparto di contrattazione della Regione Sardegna con le aree
    funzionali e le categorie di inquadramento del personale appartenente ai diversi contratti collettivi
    nazionali di lavoro approvate con Delibera della Giunta Regionale n. 35/2 del 14.6.2016;
    3) possesso di laurea vecchio ordinamento o specialistica o magistrale, unitamente al possesso di
    certificazione di lingua inglese livello C1 ed a esperienza almeno triennale in comunicazione
    istituzionale e nei rapporti con i media;
    4) assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso che impediscano la prosecuzione del
    rapporto di impiego con la pubblica Amministrazione (in caso contrario, dovranno essere indicate le
    condanne riportate e/o i procedimenti penali in corso);
    5) assenza di condanne penali, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel
    Capo I del Titolo II del Libro secondo del codice penale, ai sensi dell’art. 35-bis del D.Lgs. 165/2001;
    6) non aver riportato sanzioni disciplinari negli ultimi due anni precedenti la data di scadenza del
    presente avviso e non avere in corso procedimenti disciplinari;
    7) idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del posto da ricoprire;
    8) di essere in possesso del nulla-osta alla mobilità in ARPAS da parte dell’amministrazione di
    provenienza.
    Dove va spedita la domanda: 
    1) essere presentata in carta libera utilizzando l’allegato schema;
    2) essere debitamente sottoscritta, pena esclusione;
    3) essere indirizzata a: ARPAS – Direzione Amministrativa – Servizio Risorse Umane – Via
    Contivecchi, 7 – 09122 CAGLIARI;
    4) essere trasmessa, corredata di tutti gli allegati, in uno dei seguenti modi:

    - tramite la propria casella di posta elettronica certificata (PEC). Per la validità dell’invio tramite
    PEC, il candidato dovrà utilizzare una casella di Posta Elettronica Certificata riconducibile
    in modo univoco all’aspirante candidato medesimo. Non sarà, pertanto, ritenuta
    ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria, anche
    se indirizzata all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata dell’ARPAS sotto indicato né la
    domanda inviata da PEC non intestata al candidato.
    La domanda deve essere inviata:
    a) in formato pdf, sottoscritta con firma autografa, all’indirizzo PEC
    arpas@pec.arpa.sardegna.it;

    oppure

    b) in formato pdf, sottoscritta con firma digitale, all’indirizzo PEC arpas@pec.arpa.sardegna.it.

    In entrambi i casi nell’oggetto della PEC va indicata la dicitura la dicitura “Avviso pubblico di
    mobilità per n. 1 posto di Collaboratore Tecnico Professionale - Specialista della
    comunicazione istituzionale e nei rapporti con i media – ctg. D CCNL comparto Sanità”;

    c) a mezzo servizio postale, mediante raccomandata A.R., indicando nel frontespizio della
    busta la dicitura “Avviso pubblico di mobilità per n. 1 posto di Collaboratore Tecnico
    Professionale - Specialista della comunicazione istituzionale e nei rapporti con i media – ctg.
    D CCNL comparto Sanità”;
    Prove d'esame: 
    La selezione è per titoli e colloquio. La votazione finale è espressa in centesimi. Ai sensi dell’art. 24 del
    Regolamento Generale e di Organizzazione dell’ARPAS, approvato con Determinazione DG 31/2015, il
    punteggio attribuito ai titoli non può superare 40 punti su 100; il punteggio massimo attribuibile al colloquio
    è pertanto di 60 punti su 100.