• Accedi • Iscriviti gratis
  • istruttore direttivo tecnico presso COMUNE DI CORATO

    Mobilita' esterna volontaria per la copertura di tre posti di istruttore direttivo tecnico, categoria D, a tempo pieno ed indeterminato.

    Elementi essenziali di Diritto Pubblico

    E-book in formato pdf oppure epub. Download immediato.

    € 4,90
    € 2,99
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    3
    Scadenza: 
    06/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    avviso di mobilità
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Alla procedura di mobilità esterna volontaria possono partecipare i candidati in possesso, alla data
    di scadenza del termine per la presentazione delle domande, dei seguenti requisiti:
    1. di essere dipendente a tempo indeterminato di altra pubblica Amministrazione di cui all’ art.
    1, comma 2, del D.Lgs. 165/2001, soggetta allo stesso regime di limitazioni per le
    assunzioni di questo Ente con inquadramento nella categoria giuridica D del CCNL
    Comparto Regioni Autonomie locali, profilo professionale di “Istruttore Direttivo Tecnico”
    o analogo, a prescindere dalla posizione economica acquisita nella predetta categoria;
    2. di essere in possesso del seguente titolo di studio: Diploma di laurea (vecchio ordinamento)
    oppure Laurea Specialistica o Magistrale in Ingegneria o Architettura o equipollenti;
    3. di essere fisicamente ed incondizionatamente idoneo alle svolgimento delle mansioni
    specifiche del profilo professionale di destinazione;
    4. possesso del godimento diritti civili e politici;
    5. assenza di condanne penali o di procedimenti penali in corso;
    6. di non essere destinatari nel triennio precedente alla data di emissione del presente avviso, di sanzioni disciplinari e di non avere procedimenti disciplinari in corso;
    7. di essere in possesso del nulla osta preventivo (riferito esclusivamente al presente avviso)
    da parte dell’Amministrazione di appartenenza, alla cessione del contratto, con l’espressa
    indicazione che trattasi di Ente sottoposto alle limitazioni in materia di assunzioni di
    personale cui sono sottoposte le amministrazioni pubbliche dalle vigenti disposizioni
    normative.
    Dove va spedita la domanda: 
     per raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al Servizio gestione del
    Personale Comune di Corato Piazza Marconi 12- 70033 Corato, riportando sulla busta la
    seguente dicitura: ”Contiene domanda di partecipazione alla selezione, per mobilità
    volontaria esterna, per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n. 3 posti di Istruttore
    Direttivo Tecnico, Cat. D”. La data di spedizione è stabilita e comprovata dal timbro a data
    dell’ufficio postale accettante e in questo caso potranno essere accolte solo le domande
    pervenute al Comune entro e non oltre cinque giorni dalla scadenza del bando;
    • per posta elettronica certificata esclusivamente da casella di posta elettronica certificata
    (esclusivamente dalla casella PEC del candidato) all’indirizzo PEC del Comune:
    personale@pec.comune.corato.ba.it;
    Contatta l'ente: 
    E' altresi'
    disponibile presso gli uffici del servizio del personale del Comune
    di Corato, siti in piazza Matteotti, 7 - 70033 Corato (BA). Per ogni
    altra informazione relativa al concorso e' possibile rivolgersi al
    settore ragioneria personale tributi - tel. 0809592232.
    Prove d'esame: 
    La selezione delle candidature sarà effettuata da apposita commissione composta da un Dirigente
    dell’Ente e da due membri esperti nelle materie rilevanti a livello professionale.
    La selezione dei candidati sarà effettuata mediante una prima valutazione dei titoli presentati e
    successivamente mediante colloquio finalizzato all’accertamento della professionalità posseduta in
    relazione al posto da ricoprire, delle conoscenze tecniche e procedurali delle mansioni da svolgere e
    delle attitudini personali.
    Per la valutazione dei candidati la commissione terrà conto dei criteri previsti dal regolamento
    generale degli uffici e dei servizi del comune di Corato (artt. da 105 a 110 ) e avrà a disposizione 40
    punti distribuiti come segue:
    Valutazione dei titoli max punti 10
    Valutazione del colloquio max punti 30
    Verranno collocati utilmente in graduatoria e, pertanto, ritenuti idonei alla mobilità, i candidati che
    abbiano ottenuto nel colloquio un punteggio non inferiore a 21/30.
    La sede e la data del colloquio sarà comunicata ai concorrenti mediante avviso pubblicato sul sito
    istituzionale del Comune all’indirizzo: www.comune.corato.ba.it Sezione “Amministrazione
    Trasparente” Bandi di concorso.
    I candidati dovranno presentarsi alla prova nella sede, nel giorno e nell’ora stabiliti, muniti di un
    documento di identità.
    Detta pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti per ciascun candidato ammesso alla
    procedura.
    La mancata presentazione nella data prestabilita verrà considerata quale rinuncia.
    La commissione giudicatrice redigerà la graduatoria finale degli idonei ai fini della presente
    procedura selettiva, sulla base del punteggio ottenuto da ciascun candidato sommando il voto
    riportato nel colloquio al voto relativo ai titoli posseduti.
    E’ fatta salva, in ogni caso, la facoltà dell’ ente di non procedere alla copertura del posto oggetto
    della presente procedura di mobilità qualora la Commissione incaricata non rilevi l’esistenza di
    professionalità adeguate tra le candidature esaminate, senza che alcun candidato possa vantare
    diritti di sorta.
    La procedura relativa al presente avviso di mobilità esterna è in ogni caso subordinata all’esito
    negativo della procedura di mobilità attivata in data 02/04/2019 ai sensi dell’art. 34 bis del D.Lgs n.
    165/2001. Ove entro il termine previsto le competenti amministrazioni provvedessero
    all’assegnazione del personale in disponibilità, il Comune di Corato non perfezionerà l’acquisizione
    del contratto ed i candidati non potranno avanzare alcun genere di pretesa in tal senso.
    L’assegnazione di personale della procedura di cui all’art. 34 bis del D.Lgs n. 165/2001 opera come
    condizione risolutiva della presente procedura.