• Accedi • Iscriviti gratis
  • assistente sociale presso COMUNE DI CATTOLICA

    Mobilita' volontaria, per titoli e colloquio, per la copertura di un posto di assistente sociale, categoria D, presso l'ufficio servizi sociali.

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    17/05/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    avviso di mobilità
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    E' indetta una selezione pubblica per titoli e colloquio per la copertura, mediante l'istituto della
    mobilità esterna, ai sensi dell'art.30 del D.lgs n.165/2001 e successive modifiche ed integrazioni, di
    n.1 dipendente con qualifica di “Assistente Sociale” e inquadramento nella qualifica cat. D) da
    assegnare all'ufficio Servizi Sociali;
    Alla procedura di mobilità di cui al presente avviso possono partecipare tutti coloro che siano
    assunti a tempo indeterminato nella categoria D (di cui al CCNL per il personale dipendente di
    Regioni e Autonomie locali) alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1,
    comma 2 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165 nel profilo professionale di “Assistente Sociale” e che
    siano in possesso dei requisiti richiesti per l’accesso al pubblico impiego e dei seguenti ulteriori
    requisiti specifici:
    Requisiti attinenti alla capacità giuridica
    a) essere inquadrato nella categoria giuridica D) da almeno 24 mesi;b) essere dipendente a tempo pieno o, qualora a tempo parziale, essere disponibile a
    trasformare il proprio rapporto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno al momento
    dell'assunzione presso il comune di Cattolica preventivo alla mobilità presso il comune di
    Cattolica rilasciato dall’ente di appartenenza;
    c) non avere condanne penali per delitti non colposi, anche non definitive;
    d) non avere sanzioni disciplinari superiori al richiamo verbale comminate nei due anni
    precedenti la data di scadenza del presente bando;
    e) essere iscritto all'Albo degli Assistenti Sociali
    Dove va spedita la domanda: 
    “COMUNE DI
    CATTOLICA – UFFICIO ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE – PIAZZA
    ROOSEVELT, 5 – 47841 CATTOLICA (RN)” entro il termine perentorio di 30 (trenta) giorni a
    decorrere dalla data di pubblicazione dell’avviso di mobilità sull'albo pretorio del Comune di
    Cattolica e pertanto entro le ore 13,00 del giorno 17/5/2019
    e presentate secondo una delle seguenti modalità, con esclusione di qualsiasi altro mezzo:
    1. Raccomandata con avviso di ricevimento. Anche in questo caso, la domanda deve
    comunque pervenire entro il termine di cui sopra a pena di esclusione dal concorso;
    2. Presentazione diretta al Comune di Cattolica-Ufficio Protocollo – Piazza Roosevelt, 5 –
    47841 Cattolica RN
    3. mediante un messaggio di posta elettronica certificata proveniente dall’utenza
    personale del candidato, ai sensi della normativa vigente, inviato all’indirizzo P.E.C.
    del Comune di Cattolica: protocollo@comunecattolica.legalmailpa.it
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni rivolgersi all'Ufficio personale del
    Comune di Cattolica (Rimini) tel. 0541 966787 nei seguenti orari; dal
    lunedi' al venerdi' dalle ore 9,00 alle ore 13,00.
    E-mail buschinianna@cattolica.net
    Prove d'esame: 
    La selezione è per curriculum e colloquio.
    Come da Art. 38 C. 10 del Vigente Regolamento dei concorsi la valutazione finale sarà determinata
    attribuendo il 30% del punteggio alla valutazione del curriculum vitae e il 70% al risultato delle
    prove selettive;
    La Commissione sottoporrà i candidati ad un colloquio teso a confermare le competenze acquisite,
    le attitudini, le motivazioni, le conoscenze, le esperienze maturate in merito alle mansioni attinenti
    al profilo di cui al presente avviso, che si riterrà superato con la votazione minima di 49/100,
    essendo il punteggio massimo a disposizione della Commissione di 70/100 per il colloquio e 30/100
    per la valutazione del curriculum.
    Prova pratica (punti 70)
    Il colloquio verterà sulle seguenti materie:
    • Legislazione nazionale e regionale (con riferimento alla Regione Emilia Romagna) sulle
    tematiche sociali e socio-sanitarie con particolare riferimento al sistema integrato di
    interventi e servizi sociali e socio sanitari in area minori, famiglia, disagio adulto, immigrati,
    disabili, anziani, salute mentale e dipendenze patologiche.
    • Metodologia del servizio sociale, con particolare riferimento a principi e metodologie di
    intervento nella gestione dei singoli casi, alla valutazione del bisogno, alla costruzione di
    progetti personalizzati di prevenzione, sostegno, accompagnamento e assistenza, anche
    attraverso il lavoro in equipe multiprofessionali, alla promozione del lavoro di rete e del
    welfare di comunità;
    • Organizzazione e programmazione dei servizi sociali e socio-sanitari a livello territoriale,
    con analisi del contesto sociale e culturale di riferimento;
    • Elementi di legislazione in materia di immigrazione, diritto minorile, diritto civile della
    persona e della famiglia;
    • Elementi sull'ordinamento degli Enti Locali;
    • Elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento al diritto di accesso e alla
    tutela della Privacy;
    • Conoscenza delle piattaforme tecnologiche in uso per quanto attiene alla presentazione di
    pratiche digitali e alla loro gestione informatizzata;
    • Capacità di predisposizione di atti e documenti riferiti all'attività amministrativa dell'ente,
    comportanti un significativo grado di complessità, nonché analisi, studio e ricerca conriferimento al settore di competenza.
    • Capacità relazionale e di ascolto con l'utente interno/esterno
    La Commissione per la valutazione del colloquio terrà principalmente in considerazione i seguenti
    elementi:
    • Conoscenze e competenze professionali relative alle attività e materie inerenti il posto messo
    a concorso
    • motivazione al trasferimento
    • esperienza professionale maturata
    • flessibilità e adattabilità al contesto lavorativo con particolare riguardo alle relazioni
    interpesonali.
    Il colloquio può concludersi con adeguata motivazione anche con giudizio di non idoneità dei
    candidati alle funzioni del posto da ricoprire.
    Valutazione dei titoli (punti 30)
    La Commissione procederà, poi, alla valutazione del curriculum vitae dei dipendenti che avranno
    superato il colloquio, come disposto dal suddetto Art. 38 C. 10 del Vigente Regolamento dei
    concorsi, per detta valutazione si terrà conto del complesso delle esperienze, dei titoli acquisiti e
    delle attività svolte dal candidato significative per il profilo professionale che andrà a ricoprire.
    Le categorie valutabili sono le seguenti: titoli di studio, titoli di servizio, titoli vari, titoli post
    universitari e altri titoli e esperienze professionali che la commissione ritenga apprezzabili ai fini
    della valutazione del candidato.