• Accedi • Iscriviti gratis
  • tecnico biomedico presso AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO «GAETANO MARTINO» DI MESSINA

    Mobilita' volontaria, per titoli e colloquio, per la copertura di due posti di tecnico sanitario di laboratorio biomedico, a tempo indeterminato .

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    23/05/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Possono presentare istanza di mobilità i dipendenti a tempo indeterminato rivestenti la posizione
    funzionale a concorso, presso le Aziende del S.S.N. in possesso dei seguenti requisiti:

    - Inquadramento, alla data di scadenza del presente avviso, nel medesimo profilo professionale del
    posto da ricoprire;
    - Assenza di sanzioni disciplinari nel biennio precedenti la scadenza del presente avviso e di
    procedimenti disciplinari in corso;
    - Superamento del periodo di prova;
    - Idoneità all’impiego: l’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego sarà effettuato a cura
    dell’Azienda.
    - Possesso del nulla osta preventivo ed incondizionato al trasferimento per mobilità rilasciato
    dall’ente di provenienza in relazione al presente avviso. Si precisa che in assenza del predetto nulla
    osta l’Azienda non procederà all’ammissione del candidato alla procedura di che trattasi.
    I requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente
    avviso per la presentazione delle domande.

    Al predetto profilo professionale è attribuito il trattamento giuridico ed economico previsto dal
    vigente contratto collettivo nazionale di lavoro, nonché dalle vigenti disposizioni legislative in
    materia.
    Ai sensi dell’art. 7 punto 1 del D.Lgs. n. 165/2001 è garantita parità e pari opportunità tra uomini e
    donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
    Ai sensi dell’art. 30, comma 2bis, del D.Lgs. n. 165/01, verrà data priorità all’immissione in ruolo
    di dipendenti provenienti da altre amministrazioni, già in posizione di comando presso l’A.O.U. G.
    Martino; successivamente si procederà all’immissione in servizio degli idonei alla mobilità in
    ambito regionale ed in subordine extraregionale.
    Dove va spedita la domanda: 
    Per l’ammissione alla selezione gli aspiranti devono compilare ed inviare l’istanza di partecipazione
    in via telematica
    Contatta l'ente: 
    Per eventuali chiarimenti ed informazioni, gli interessati
    possono rivolgersi al settore risorse umane (tel. 090/221.3431-3901).
    Prove d'esame: 
    La commissione, costituita ai sensi del D.P.R. 220/01, procederà ad una valutazione comparativa
    dei candidati ammessi, consistente nell’esame dei curricula, tenendo in debita considerazione la
    congruenza della qualificazione ed esperienza professionale, con le prestazioni da effettuare e gli
    obiettivi da perseguire attraverso l’acquisizione delle risorse, nonché il grado di conoscenza delle
    normative di settore e nell’effettuazione di un colloquio in materie attinenti al profilo a selezione.

    L’avviso per la presentazione a colloquio sarà inviato ai candidati, all’indirizzo di posta elettronica
    certificata e/o ordinaria indicato nella domanda, almeno 20 venti giorni prima della data
    dell’espletamento dello stesso.

    Il colloquio sarà finalizzato alla valutazione della professionalità in possesso dell’aspirante con
    riferimento all’esperienza di lavoro maturata nell’ultimo quinquennio, al patrimonio di conoscenze
    acquisite e applicate, alla capacità di soluzione di problemi operativi, al grado di motivazione
    personale, all’iniziativa e predisposizione al lavoro di equipe, al fine di verificarne la rispondenza
    alle esigenze aziendali rispetto ai posti da ricoprire.

    In particolare costituiranno elementi preferenziali di scelta i seguenti aspetti: competenze nel settore
    dell’Anatomia Patologica, con specifico riferimento all’istocitopatologia, all’immunoistochimica ed
    alle applicazioni tissutali delle metodologie di biologia molecolare.

    La Commissione si riserva la più ampia autonomia discrezionale nella valutazione dei candidati e
    nella verifica della corrispondenza delle professionalità possedute con le caratteristiche dei posti da
    ricoprire e degli obiettivi da conseguire, nonché del grado di conoscenza delle norme del settore.
    Tale autonomia è esercitatile anche con la non individuazione di soggetti di gradimento e ciò
    comporterà da parte della Direzione aziendale l’indizione di concorso pubblico.

    Al colloquio gli aspiranti devono presentarsi muniti di valido documento di identità.

    Il candidato che non si presenti a sostenere la prova colloquio sarà escluso dalla procedura di
    mobilità, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se indipendente della sua volontà.
    Al termine del colloquio e della valutazione del curriculum, la Commissione stabilisce, sulla base di
    una valutazione complessiva, l’idoneità o meno dei candidati alla copertura dei posti, stilando, per
    ciascuna procedura, n. due elenchi di candidati idonei (n. 1 regionale n. 1 extraregionale). Gli
    elenchi verranno pubblicati sul sito web dell’Azienda.
    In assenza di aspiranti alla mobilità regionale o esaurita la suddetta graduatoria si attingerà a quella
    extraregionale.