• Accedi • Iscriviti gratis
  • autista di ambulanza presso AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 DI LANCIANO - VASTO - CHIETI

    Mobilita' esterna, regionale ed interregionale, per titoli e colloquio, per la copertura di sei posti di operatore tecnico specializzato, autista di ambulanza, categoria B.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    07/03/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    La partecipazione al presente avviso è riservata ai dipendenti delle Aziende e di tutti gli Enti del Comparto Sanità di
    cui al C.C.N.Q. dell’11.06.2007 (che non siano dipendenti della A.S.L. 02 Lanciano-Vasto-Chieti) che risultino
    essere in servizio, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo pieno, nel profilo professionale di
    Operatore Tecnico Specializzato – Autista di Ambulanza (cat. B – livello economico BS) e che alla scadenza del
    presente bando abbiano superato il prescritto periodo di prova.
    Dove va spedita la domanda: 
    DIRETTORE GENERALE della A.S.L. 02 Lanciano-Vasto-Chieti, Via Martiri
    Lancianesi,19 - 66100 Chieti (riportando sulla busta la dicitura “Mobilità Autista di Ambulanza”) e dovrà pervenire
    entro il termine perentorio del 30° giorno successivo a quello della data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta
    Ufficiale della Repubblica Italiana. Qualora detto termine cada in un giorno festivo, lo stesso è prorogato al primo
    giorno successivo non festivo.

    Le domande di partecipazione all’avviso devono essere inoltrate a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento
    oppure presentate direttamente all’Ufficio Protocollo Generale oppure inviate mediante PEC all’indirizzo:
    concorsi@pec.asl2abruzzo.it riportando nell’oggetto la dicitura “Domanda Autista di Ambulanza”.
    La consegna diretta delle domande di partecipazione all’Ufficio Protocollo Generale, sito in via Martiri Lancianesi,
    19 – 66100 Chieti, potrà essere effettuata, nel rispetto del termine di scadenza previsto dal presente bando, dalle ore
    10,00 alle ore 12,00 di tutti i giorni feriali, escluso il sabato.
    Contatta l'ente: 
    Ulteriori informazioni potranno essere richieste all'U.O.C.
    Amministrazione e sviluppo delle risorse umane, ufficio concorsi, ai
    numeri telefonici 0873/308679 - 308669, 0871/358886 - 358854 -
    358760.
    Prove d'esame: 
    4

    Viceversa, per i restanti titoli autocertificati, ai fini di una puntuale e corretta valutazione, qualora il candidato lo
    ritenga opportuno, si consiglia di allegare una fotocopia dei titoli stessi.

    Alla domanda deve altresì essere allegato un elenco, in carta semplice, dei titoli e dei documenti presentati.

    A campione ovvero laddove sussistano ragionevoli dubbi sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni, si
    procederà ad effettuare idonei controlli. Qualora emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, oltre
    alla decadenza del dichiarante dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione
    non veritiera, sono applicabili le pene previste dal codice penale e dalle leggi speciali in materia.

    Non è ammessa la produzione di documenti dopo la scadenza del termine utile per la presentazione della domanda
    di ammissione.

    Le istanze e la documentazione prodotte in difformità delle indicazioni di cui sopra comporteranno la non
    ammissione all’avviso.

    In nessun caso potrà farsi riferimento a documentazione già in possesso della A.S.L. (fascicolo personale, altri
    concorsi, etc…).

    4 – COMMISSIONE DI VALUTAZIONE
    La valutazione dei titoli nonché il colloquio saranno effettuati da una Commissione di Valutazione, come previsto
    dall’art. 29 del Regolamento aziendale per la definizione delle procedure di mobilità dall’esterno per l’Area del
    Comparto, approvato con deliberazione n. 715 del 04.06.2015, nominata dal Direttore Generale, e così composta:
    Presidente: Direttore Amministrativo o Dirigente suo delegato;
    Componenti: Un Dirigente dell’Area Amministrativa o Tecnica e il Responsabile dell’Unità Operativa Complessa
    Amministrazione e Sviluppo delle Risorse Umane o suo delegato;
    Segretario: Personale amministrativo appartenente ad una categoria non inferiore alla “C”.

    5 – PUNTEGGIO TITOLI
    La Commissione, nominata nei termini previsti dal predetto art. 29, per la valutazione dei titoli e del colloquio, così
    come previsto dal Regolamento per la mobilità dall’esterno, dispone di 100 punti così ripartiti:
    - punti 60 per titoli;
    - punti 40 colloquio.

    I punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti:
    a) 25 punti titoli di carriera;
    b) 10 punti titoli accademici e di studio;
    c) 10 punti pubblicazioni e titoli scientifici;
    d) 15 punti curriculum formativo e professionale.
    I titoli saranno valutati secondo i criteri generali stabiliti, per ogni categoria, dal D.P.R. 220/2001. La Commissione,
    prima di procedere alla valutazione dei titoli, stabilirà i criteri specifici da seguire all’interno di ogni categoria.

    Titoli di carriera:
    1. saranno oggetto di valutazione i servizi prestati nelle A.S.L., nelle Aziende Ospedaliere ed Enti di cui agli
    artt. 21 e 22 D.P.R. n. 220/2001 nei profili di seguito specificati e per i punteggi a fianco riportati:
    - servizio prestato nel profilo professionale in avviso, punti 1,200 per anno. Tale punteggio sarà maggiorato
    del 10% per servizi prestati in posizione funzionale superiore.
    - servizio prestato in altro profilo professionale diverso da quello in avviso punti 0,200 per anno;
    2. servizio di ruolo presso pubbliche amministrazioni, secondo i rispettivi ordinamenti, nel profilo professionale
    in avviso o profilo equiparato, punti 0,300 per anno;

    Titoli accademici e di studio: i titoli accademici e di studio saranno valutati in relazione all’attinenza del titolo con
    il profilo professionale da ricoprire e secondo il punteggio attribuito dall’apposita Commissione di Valutazione;

    Pubblicazioni e Titoli Scientifici: le pubblicazioni ed i titoli scientifici saranno valutati in base ai criteri previsti
    dall’art. 11 del D.P.R. n. 220/2001;

    Curriculum formativo e professionale: nel curriculum formativo e professionale saranno valutate le attività
    professionali e di studio non riferibili a titoli già oggetto di valutazione nelle precedenti categorie, idonee ad Azienda Sanitaria Locale 02 Lanciano – Vasto – Chieti

    ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    5

    evidenziare, ulteriormente, il livello di qualificazione professionale e secondo i criteri stabiliti dall’apposita
    Commissione di Valutazione.