• Accedi • Iscriviti gratis
  • dirigente psicologo presso AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE

    Mobilita' volontaria, regionale ed interregionale, per titoli e colloquio, per la copertura di un posto di dirigente psicologo, a tempo indeterminato e pieno, disciplina di psicologia.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    07/02/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Per la partecipazione al presente avviso di mobilità, i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti: - Essere dipendente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo pieno, di Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale; - Essere inquadrato nel profilo professionale di Dirigente Psicologo - Disciplina Psicologia; - Essere in possesso di anzianità di servizio di 5 anni nel profilo e disciplina oggetto del bando nonché di comprovata esperienza professionale almeno quinquennale maturata nell'U.O. SERT (Servizio Tossicodipendenze), nei predetti profilo e disciplina; - Essere in possesso del diploma di laurea specialistica o magistrale ovvero diploma di laurea secondo il previgente ordinamento universitario in psicologia o in altra laurea equipollente. La dichiarazione del possesso del titolo equipollente a quello richiesto deve riportare, a pena di esclusione, anche gli estremi della norma che stabilisce l'equipollenza; - Avere superato il relativo periodo di prova, previsto dalla vigente normativa contrattuale, nel profilo professionale e disciplina oggetto del bando; - Essere in possesso dell'idoneità fisica al profilo da ricoprire; - Non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso; - Non essere stato valutato negativamente a seguito della verifica prevista dal vigente CCNL Area della Dirigenza Sanitaria; - Non aver subito sanzioni disciplinari nel biennio anteriore alla data di pubblicazione del presente Avviso e non avere in corso procedimenti disciplinari; - Essere in possesso del nulla osta preventivo e incondizionato alla mobilità da parte dell'ente di appartenenza.
    Dove va spedita la domanda: 
    Le domande, indirizzate all'ASP di Crotone - CAP 88900 - U.O.C. Gestione e Sviluppo Risorse Umane e Formazione, Centro Direzionale "il Granaio", Viale Stazione/Angolo Via G. Di Vittorio,
    Le domande possono essere presentate direttamente all'Ufficio Protocollo Aziendale, entro e non oltre le ore 13,00, ovvero a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. E' ammesso l'invio alla casella di posta elettronica certificata "protocollo@pec.asp.
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni, rivolgersi all'U.O.C. gestione e
    sviluppo risorse umane e formazione dell'Azienda sanitaria
    provinciale di Crotone, tel. n. 0962.924980 - 0962.924846, da lunedi'
    a venerdi', dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
    Prove d'esame: 
    La Commissione Esaminatrice stabilisce i criteri di massima per la valutazione dei titoli esibiti dai candidati, in analogia a quanto previsto dal D.P.R. n. 483/1997; la Commissione dispone complessivamente di 40 punti così ripartiti:
    • 20 punti per il colloquio;
    • 20 punti per i titoli; I punti per la valutazione dei titoli sono cosi suddivisi fra le seguenti categorie: a) titoli di carriera: punti 10 b) titoli accademici e di studio: punti 3 c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 3 d) curriculum formativo e professionale: punti 4. Il colloquio è finalizzato ad accertare il possesso delle competenze professionali acquisite nell'arco dell'intera carriera in relazione alla specificità del posto da ricoprire. Il superamento del colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20. La data, l'ora e la sede di svolgimento del colloquio verranno comunicate agli interessati, esclusivamente, mediante pubblicazione sul sito aziendale "www.asp.crotone.it". Tale comunicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti di legge. Al colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti del documento di riconoscimento in corso di validità. I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio nel giorno, nell'ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati rinunciatari all'avviso, qualunque sia la causa dell'assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.