istruttore direttivo amministrativo presso COMUNE DI CASTELFRANCI

Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
03/01/2019
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Mobilita' esterna, per titoli e colloquio, per la copertura di un posto di istruttore direttivo amministrativo, categoria D1, a tempo indeterminato e parziale 50% diciotto ore settimanali.

Requisiti: 
1. Sono ammessi a partecipare alle procedure di selezione finalizzate alla mobilità di cui trattasi i dipendenti che siano in possesso dei requisiti previsti dal bando e che: - siano in servizio, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato (pieno o parziale), presso Pubbliche Amministrazioni appartenenti all’art. 1, comma 2 del Decreto Legislativo 30 marzo 2001 n. 165, inquadrati nella Categoria D, posizione giuridica ed economica D1, profilo professionale “Istruttore Direttivo Amministrativo”; “ siano in possesso del Diploma di Laurea (DL) conseguito secondo gli ordinamenti didattici previgenti al D.M. 03 novembre 1999, n. 509, oppure Laurea Specialistica (LS - ordinamento D.M. n. 509/1999) o Laurea Magistrale (LM – ordinamento D.M. n. 270/2004) in giurisprudenza o economia e commercio o scienze politiche oppure la Laurea (L – c.d. “breve” – D.M. n. 270/2004) tra quelle appartenenti alle seguenti classi di cui al Decreto del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica del 16 marzo 2017 e successive modifiche e integrazioni (L14 “scienze dei servizi giuridici”; L36 “scienze politiche e delle relazioni internazionali”; L18 “scienze dell’economia e della gestione aziendale”; L16 “scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione”; L33 “scienze economiche”). I candidati in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero sono ammessi, purché il titolo sia stato riconosciuto equivalente ad uno dei titoli richiesti nei modi previsti dalla legge o sia stato riconosciuto equivalente con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001. Nel caso in cui il titolo conseguito all’estero sia stato riconosciuto equivalente, il candidato dovrà dimostrare l’equivalenza stessa mediante l’inoltro del provvedimento che la riconosce entro il termine di presentazione della candidatura. Non é consentita la partecipazione di dipendenti che pur essendo inquadrati nella medesima categoria contrattuale del posto da ricoprire non siano in possesso dello specifico titolo di studio richiesto”; - siano in possesso dell’autorizzazione preventiva al trasferimento dell’Ente di appartenenza; - siano in possesso dell’idoneità fisica all’impiego ed alle mansioni proprie del profilo professionale di “Istruttore Direttivo Amministrativo”; - non siano incorsi in procedure disciplinari, conclusosi con sanzione superiore alla censura, negli ultimi 24 mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; - non abbiano riportato condanne penali con sentenza passata in giudicato; - non siano stati interdetti o sottoposti a misure che per legge escludono l’accesso agli impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni.
Dove va spedita la domanda: 
Comune di Castelfranci, Settore Amministrativo, Piazza Municipio n. 1 – 83040 Castelfranci (AV), ed inviata a pena di irricevibilità, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso per estratto sulla Gazzetta Ufficiale – 4^ Serie Speciale – Concorsi ed Esami, con una delle seguenti modalità: a. a mezzo PEC all’indirizzo: info@pec.comune.castelfranci.av.it; b. a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento; c. consegnato a mano all’ufficio protocollo del Comune che rilascerà apposita ricevuta o fotocopia, contenente il protocollo, del solo frontespizio;
Contatta l'ente: 
Per ulteriori informazioni e' possibile rivolgersi all'ufficio ragioneria del Comune, tel.: 0827/72005 o inviando mail all'indirizzo di posta elettronica: info@pec.comune.castelfranci.av.it
Prove d'esame: 
Le candidature presentate saranno valutate da una apposita Commissione Esaminatrice, nominata con atto del Responsabile dell’Area Amministrativa, con l’attribuzione di un punteggio massimo di punti 50, in base ai seguenti criteri: • colloquio teso a verificare le conoscenze dell’interessato in relazione al posto da ricoprire. Punteggio massimo attribuibile: punti 30; • curriculum professionale volto all’accertamento della professionalità posseduta. Punteggio massimo attribuibile: punti 20. Il curriculum, debitamente firmato dall’interessato, verrà così valutato: - anzianità di servizio: servizio (di ruolo e non) prestato negli Enti del comparto, nella stessa categoria ed in profilo professionale uguale (numero massimo di anni da valutare 6): punti 0,15 per ogni mese o frazione di mese superiore a giorni 15; - titoli di studio ed attestati professionali: o non sono valutabili i titoli di studi previsti per l’accesso al posto; o per i posti di categoria D, diploma universitario di specializzazione post-laurea (attinente): massimo punti 6; o attestato di corso professionale attinente al posto da ricoprire con superamento di esame (valutabili fino ad un massimo di n. 3 attestati): massimo punti 1 per ogni attestato; o attestato conseguito al termine di corso di formazione, perfezionamento ed aggiornamento in materia attinente al posto da coprire (valutabili fino ad un massimo di n. 2 attestati): massimo punti 0,10 per ogni attestato.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente