• Accedi • Iscriviti gratis
  • 3 posti al COMUNE DI SAN GIUSEPPE VESUVIANO

    Mobilita' esterna volontaria, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo pieno ed indeterminato, di un posto di istruttore direttivo area legale, categoria D1 e due posti di assistente sociale, categoria D1. (GU n.91 del 16-11-2018)

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    3
    Scadenza: 
    16/12/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    avviso di mobilità
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Istruttore direttivo-area legale
    - possesso della laurea specialistica di laurea in giurisprudenza e abilitazione alla professione di
    avvocato;
    - cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea, di cui al DPCM
    n.174/1994, fermi restando l’adeguata conoscenza della lingua italiana e tutti gli altri requisiti
    previsti per i cittadini della repubblica;
    - anzianità di servizio di almeno 2 anni in profilo professionale di Istruttore direttivo o
    equivalente;
    - godimento dei diritti civili e politici, anche negli stati di appartenenza o provenienza;
    - non avere subito condanna a pena detentiva per delitto colposo o non essere stato sottoposto a
    misura di prevenzione;
    - non esser stato espulso dalle Forze armate o destituiti dai pubblici uffici;
    - idoneità fisica all'impiego. (L’Amministrazione si riserva la facoltà di sottoporre a visita
    medica di idoneità i vincitori, in base alla normativa vigente);
    - di non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso per reati che
    precludono l'accesso al pubblico impiego;
    - nulla osta preventivo dell’amministrazione di appartenenza alla cessione del contratto di
    lavoro con decorrenza da concordare tra le amministrazioni senza che ciò comporti
    impegno per il Comune di San Giuseppe Vesuviano. Il nulla osta preventivo dovrà indicare
    che il nulla osta definitivo perverrà nei tempi indicati dal Comune di San Giuseppe
    Vesuviano, pena lo scorrimento della graduatoria.
    -non essere stati licenziati da un precedente pubblico impiego né essere stati destituiti o
    dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente
    rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego, ai sensi dell’art.
    127, 1° comma lettera d) del D.P.R. 10 gennaio 1957 n. 3; in quest’ultimo caso qualora il
    candidato sia stato oggetto di un provvedimento di decadenza da un pubblico impiego ai sensi
    dell’art. 127 comma 1 lettera d) del D.P.R. 10 gennaio 1957 (“quando sia accertato che
    l’impiego fu conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non
    sanabile”) l’Amministrazione valuterà discrezionalmente tale provvedimento, tenendo conto dei
    relativi presupposti e della motivazione ai fini della decisione circa l’ammissione al concorso,
    secondo le indicazioni di cui alla sentenza 11-27 luglio 2007 n. 329 della Corte Costituzionale;
    -di essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva (solo per i concorrenti di
    sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985, ai sensi della legge 23 agosto 2004 n. 226);
    -non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità e inconferibilità previste dal D.Lgs. n.
    39/2013 al momento dell’assunzione in servizio (nel caso di condizione di incompatibilità e
    inconferibilità previste dal D.Lgs. n. 39/2013 attestare la volontà di risolvere la situazione nel
    caso di esito positivo della selezione);
    Ulteriori requisiti
    - Buona conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse,
    in particolare del pacchetto Microsoft Office.
    ---
    Assistente Sociale
    I dipendenti di cui sopra, aventi come requisito la Laurea triennale in “Scienze del Servizio
    Sociale” e l’iscrizione all’Albo professionale nella sez. B, potranno accedere al profilo SEZ. B.
    I dipendenti aventi come requisito la Laurea specialistica del nuovo ordinamento in
    “Programmazione e Gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali”, la Laurea magistrale in
    “Servizio Sociale e Politiche Sociali”, la Laurea del vecchio ordinamento in “Servizio Sociale”
    con iscrizione all’Albo professionale nella Sez. A, potranno accedere al profilo Assistenti
    Sociali Specialisti - Sez. A.
    Tutti i titoli di studio indicati devono essere rilasciati da Istituti/Università riconosciuti a norma
    dell’ordinamento scolastico/universitario dello Stato italiano. Per i candidati in possesso di un titolo
    di studio conseguito all’estero, l’assunzione sarà subordinata al rilascio, da parte delle autorità
    competenti, del provvedimento di equivalenza, del titolo di studio posseduto, al titolo di studio
    richiesto dal presente avviso di selezione, così come previsto dall’art. 38 del D.Lgs. 30.03.2001, n.
    165. In tal caso, il candidato deve espressamente dichiarare, nella propria domanda di
    partecipazione, di aver avviato l’iter procedurale, per l’equivalenza del proprio titolo di studio,
    previsto dalla richiamata normativa.
    Altri requisiti richiesti per tutti sono:
    • possesso dell’abilitazione professionale all’esercizio della professione di Assistente Sociale,
    con iscrizione all’Albo professionale degli Assistenti Sociali nella Sezione A o B a
    seconda del titolo di studio;
    • cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea, di cui al DPCM
    n.174/1994, fermi restando l’adeguata conoscenza della lingua italiana e tutti gli altri
    requisiti previsti per i cittadini della repubblica;
    • anzianità di servizio di almeno 2 anni in profilo professionale di Assistente Sociale;
    • godimento dei diritti civili e politici, anche negli stati di appartenenza o provenienza;
    • non avere subito condanna a pena detentiva per delitto colposo o non essere stato sottoposto
    a misura di prevenzione;
    • non avere in corso un procedimento disciplinare con il Consiglio Territoriale di
    Disciplina del proprio Ordine di appartenenza;
    • non essere sottoposto a provvedimento di sospensione e/o radiazione dall’albo
    professionale degli Assistenti Sociali;
    • non esser stato espulso dalle Forze armate o destituiti dai pubblici uffici;
    • idoneità fisica all'impiego. L’Amministrazione si riserva la facoltà di sottoporre a visita
    medica di idoneità i vincitori, in base alla normativa vigente;
    • di non avere riportato condanne penali e di non avere procedimenti penali in corso per reati
    che precludono l'accesso al pubblico impiego;
    • nulla osta preventivo dell’amministrazione di appartenenza alla cessione del contratto di
    lavoro con decorrenza da concordare tra le amministrazioni senza che ciò comporti impegno
    per il Comune di San Giuseppe Vesuviano con la dichiarazione che l’Ente ricade nel regime
    di limitazione alle assunzioni ai sensi dell’art.1, comma 47, della L.311/2004. Il nulla osta
    preventivo dovrà indicare che il nulla osta definitivo perverrà nei tempi indicati dal Comune
    di San Giuseppe Vesuviano, pena lo scorrimento della graduatoria.
    • non essere stati licenziati da un precedente pubblico impiego né essere stati destituiti o
    dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente
    rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego, ai sensi
    dell’art. 127, 1° comma lettera d) del D.P.R. 10 gennaio 1957 n. 3; in quest’ultimo caso
    qualora il candidato sia stato oggetto di un provvedimento di decadenza da un pubblico
    impiego ai sensi dell’art. 127 comma 1 lettera d) del D.P.R. 10 gennaio 1957 (“quando sia
    accertato che l’impiego fu conseguito mediante produzione di documenti falsi o viziati da
    invalidità non sanabile”) l’Amministrazione valuterà discrezionalmente tale provvedimento,
    tenendo conto dei relativi presupposti e della motivazione ai fini della decisione circa
    l’ammissione al concorso, secondo le indicazioni di cui alla sentenza 11-27 luglio 2007 n.
    329 della Corte Costituzionale;
    • di essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva (solo per i concorrenti di
    sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985, ai sensi della legge 23 agosto 2004 n. 226);
    • non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità e inconferibilità previste dal D.Lgs. n.
    39/2013 al momento dell’assunzione in servizio (nel caso di condizione di incompatibilità e
    inconferibilità previste dal D.Lgs. n. 39/2013 attestare la volontà di risolvere la situazione
    nel caso di esito positivo della selezione);
    - Buona conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse,
    in particolare del pacchetto Microsoft Office.
    Dove va spedita la domanda: 
    Servizio Risorse Umane e Trattamento Economico
    Piazza E.D’Aosta n.1– 80047 San Giuseppe Vesuviano (Na)
    PEC protocollocomunesangiuseppevesuviano@postecert.it
    Contatta l'ente: 
    Servizio risorse umane e trattamento economico, ai seguenti recapiti:
    tel. 081/8285330/232/241/252
    e-mail:annalisa.ambrosio@comune.sangiuseppevesuviano.na.it
    www.comune.sangiuseppevesuviano.na.it
    Prove d'esame: 
    Il colloquio, teso a verificare le specifiche conoscenze e competenze possedute
    rispetto al posto da ricoprire, verterà sulle seguenti materie:
     -procedure processuali civili, amministrative e penali;
     -definizione e gestione del PEG;
     -legislazione in materia di appalti di lavori, forniture e servizi pubblici.
     -diritto amministrativo con particolare riguardo all’atto amministrativo ed alle norme in
    materia di procedimento e di accesso agli atti amministrativi;
     -disciplina del rapporto di pubblico impiego e trattamento economico del personale,
    disciplina dei contributi, ritenute previdenziali e adempimenti fiscali.
     -l.241/1990 e successive modificazioni ed integrazioni, con particolare riguardo per quello
    che riguarda l’accesso ai documenti amministrativi e l’obbligo di motivazione di atti e
    provvedimenti;
     -d.lgs 30.06.2003 n.196 per quanto riguarda il trattamento dei dati personali in ambito
    pubblico;
     -obblighi del pubblico dipendente e codice di disciplina e di comportamento.