• Accedi • Iscriviti gratis
  • 4 istruttori presso

    BANDO PUBBLICO SELEZIONE PER MOBILITÀ ESTERNA, AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. N. 165 DEL 2001 E S.M.I., PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO E PARZIALE A 18 ORE, DI N. 1 POSTO DI CATEGORIA GIURIDICA D1 CON PROFILO PROFESSIONALE ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO - ASSISTENTE SOCIALE.

    Requisiti: 
    La mobilità è rivolta ai dipendenti pubblici in servizio a tempo indeterminato presso Enti appartenenti al Comparto Regioni–Autonomie Locali, con inquadramento nella categorie D1, aventi i seguenti requisiti:
    A) possesso della Laurea di I livello ( D.M 16/03/2007 – classe L – 39) o diploma universitario in Servizio
    Sociale o diploma di Assiste Sociale e, per tutti i tioli, abilitazione mediante Esami di Stato B) specifica esperienza lavorativa per un periodo di almeno 12 (dodici) mesi continuativi nell'ambito di
    uffici/servizi amministrativi; C) essere inquadrati nella categoria giuridica D1, con il profilo di assistente sociale, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, in una amministrazione pubblica di cui all’art. 1, comma 2, del D.lgs. 165/2001; D) di avere superato il periodo di prova; E) non avere commesso violazioni e illeciti che, secondo le norme del codice disciplinare – Comparto “RegioniAutonomie Locali” - comportano il licenziamento con o senza il preavviso. Costituiscono cause ostative al trasferimento per mobilità avere riportato condanne penali, anche non passate in giudicato, per taluno dei delitti dei pubblici ufficiali contro la pubblica amministrazione, previsti e puniti dal libro secondo, titolo secondo, capo I, del codice penale; F) non essere stati valutati negativamente a seguito di verifica dei risultati da parte dei preposti organismi di valutazione e non avere riportato nei due anni precedenti la data di scadenza del bando sanzioni disciplinari che comportano la sospensione dal servizio, né avere procedimenti disciplinari in corso che possono dare luogo alla sospensione dal servizio. G) Possesso della patente di guida tipo “B”. I requisiti di cui sopra devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione. L'equipollenza tra il titolo posseduto dal candidato e quello richiesto nel presente bando deve essere dimostrata dallo stesso. I titoli di studio non conseguiti in Italia devono essere riconosciuti equipollenti al titolo di studio italiano prescritto e devono indicare la votazione conseguita. La dimostrazione del riconoscimento è a cura del candidato il quale, a pena di esclusione, deve indicare nella domanda di partecipazione gli estremi del provvedimento normativo di equipollenza al titolo di studio italiano. Resta ferma la facoltà per l’Amministrazione di disporre, in qualsiasi momento, l’esclusione dalla selezione, per difetto dei prescritti requisiti ovvero per la mancata o incompleta presentazione della documentazione prevista. Saranno esclusi dalla procedura selettiva i candidati che si trovino nelle seguenti condizioni:
    1) sono stati destinatari di sanzione disciplinare della sospensione dal servizio nell’ultimo biennio da
    determinare con riguardo alla data di scadenza della domanda; 2) sono stati condannati in sede penale per uno dei delitti che ai sensi dell’art. 3 del d.lgs. 39/2013
    comporta l’inconferibilità dell’incarico.
    2
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione indirizzata al Comune di Montevago - Settore II° “Servizi finanziari e gestione delle risorse umane, Piazza della Repubblica n. 4, 92010 Montevago (AG), deve essere trasmessa con le seguenti modalità:
    a) presentata brevi manu, in busta chiusa, direttamente al Comune di Montevago, Ufficio Protocollo,
    Piazza della Repubblica n. 4 – 92010 Montevago (AG), negli orari di ufficio; b) spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento oppure mediante corriere; c) trasmessa attraverso una propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) alla casella Pec del Comune di Montevago: protocollo@pec.comune.montevago.ag.it
    Contatta l'ente: 
    Il Bando e il relativo schema della domanda di partecipazione sono disponibili presso il Servizio Gestione delle Risorse Umane del Comune di Montevago, nonché all'Albo Pretorio on line e sul sito web del Comune all’indirizzo: www.comune.montevago.ag.it -
    Prove d'esame: 
    Tutte le istanze pervenute entro il termine indicato nel presente bando saranno trasmesse dal Servizio Gestione delle Risorse Umane alla Commissione che sarà nominata dall'Amministrazione Comunale, con successivo provvedimento. La Commissione individuata procederà alla valutazione dei titoli dei candidati attribuendo un punteggio ai titoli di studio, ai titoli professionali ed ai servizi prestati in ossequio ai criteri dettati del Decreto dell'Assessorato Enti Locali del 03.02.1992, riproporzionato in modo tale da garantire che il peso complessivo dei titoli di cui alla graduatoria è pari a 60/100. Ai sensi dell’art. 128 del Regolamento degli Uffici e dei Servizi saranno ammessi al colloquio i candidati che avranno riportato nei titoli almeno 36 punti su 60. La Commissione, successivamente, sulla base delle domande ritenute idonee, sottoporrà i candidati ad un colloquio con attribuzione di un punteggio come da successivo art.7. Il colloquio, ai fini dell'attribuzione del punteggio massimo di 40 punti su 100, valuterà oltre agli argomenti, materie e tematiche attinenti le attività da svolgere anche gli aspetti motivazionali che hanno portato il candidato a presentare l'istanza, nonché le competenze necessarie a portare avanti l'incarico. Inoltre, la Commissione verificherà il possesso di competenze e abilità nella gestione delle risorse umane, nella gestione del PEG con necessarie conoscenze sugli aspetti più importanti dell'ordinamento finanziario e contabile in vigore, oltre alle seguenti specifiche materie:
    - Elementi di diritto civile con particolare riferimento al diritto di famiglia; - Nozioni di diritto costituzionale ed amministrativo con particolare riferimento alla normativa in materia di autonomia locale (L. 267/2000), di procedimento amministrativo (L. 241/90) e ordinamento degli EE.LL.; - Elementi di diritto del lavoro; - Diritti e doveri dei dipendenti pubblici; - Conoscenza della lingua inglese ; - Conoscenza dei sistemi informativi di base. Saranno ammessi alla graduatoria finale i candidati che avranno ottenuto al colloquio almeno 24 punti su 40.