• Accedi • Iscriviti gratis
  • istruttore direttivo finanziario presso COMUNE DI VALFABBRICA

    Mobilita' volontaria per la copertura di un posto di istruttore direttivo finanziario, categoria D, a tempo indeterminato e pieno.

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    08/10/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    1. Alla selezione possono partecipare i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
    a) essere dipendenti di ruolo con contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato
    presso Amministrazioni Pubbliche di cui all'art. 2, comma 2 del D. Lgs. 165/2001, e successive modifiche e integrazioni, soggette a regime di limiti di assunzioni ai sensi dell'art. 1, comma 47, Legge311/2004 e successive modifiche e integrazioni e, per gli enti locali, in regola con le prescrizioni del pareggio di bilancio per l'anno
    precedente; b) essere inquadrato in categoria D (CCNL comparto Regioni e Autonomie Locali), con
    il profilo di Istruttore Direttivo Finanziario o profilo equivalente e avere superato il
    relativo periodo di prova; c) essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
    - laurea in economia e commercio conseguita ai sensi della normativa previgente
    al D.M. 509/1999(cd. "vecchio ordinamento") o ad essa equipollente; lauree del nuovo ordinamento (D.M. 509/99)- Possesso di un diploma di Laurea appartenente ad una delle seguenti classi di laurea o ad essi equipollenti:
    • CLS-64/S Lauree specialistiche in Scienza dell'Economia;
    • CLS-84/S Lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali; Qualora in possesso di un titolo di studio conseguito all'estero, con il riconoscimento dell'equipollenza a quello italiano richiesto ai fini
    dell'ammissione; d) Avere maturato un'esperienza lavorativa di almeno 2 anni nel profilo di Istruttore
    Direttivo Finanziario o profilo equivalente; e) Non avere riportato sanzioni disciplinari negli ultimi due anni precedenti la data di
    scadenza del presente avviso e non avere in corso provvedimenti disciplinari; Cittadinanza italiana. Sono equiparati ai cittadini gli italiani non appartenenti alla Repubblica . Ai sensi del D.P.C.M. 174/94 e dell'art. 38 del D. Lgs.vo 165/2001 i cittadini degli stati membri dell'Unione Europea non possono accedere alla procedura selettiva in quanto volta al reclutamento di personale con profilo
    comportante l'esercizio diretto di pubblici poteri; g) Godimento dei diritti civili e politici; h) Avere l'idoneità psicofisica per lo svolgimento di compiti amministrativi; i) non avere procedimenti penali in corso connessi a reati che possano impedire il
    mantenimento del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione, ai sensi
    delle vigenti norme in materia; j) non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità e inconferibilità previste dal D.
    Lgs. 39/2013 al momento della presa di servizio, Assenso incondizionato alla mobilità di che trattasi, rilasciato dall'Amministrazione di appartenenza e contenente l'attestazione che trattasi di Amministrazione soggetta a limitazioni normative in materia di assunzioni e del rispetto dei limiti stessi.
    I requisiti richiesti per la partecipazione alla procedura di mobilità devono essere posseduti dai candidati alla data di scadenza del presente avviso per la presentazione
    delle domande di ammissione alla selezione pubblica, a pena esclusione, nonché all'atto dell'assunzione in servizio.
    L'accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti prescritti per l'ammissione alla selezione e per l'assunzione, comporta l'esclusione dalla presente procedura, in qualunque momento, la risoluzione del contratto senza che l'aspirante possa accampare alcuna pretesa o diritto. Vengono garantite le pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro, così come previsto dal D. Lgs. 11.04.2006, n. 198 e dall'art. 57 del D. Lgs. 30.03.2001, n. 165 e successive modifiche e integrazioni. Coloro che hanno già presentato a qualsiasi titolo, istanze di trasferimento o disponibilità ad assunzione dell'incarico in oggetto presso il Comune di Valfabbrica, dovranno ripeterla al fine di essere ammessi alla procedura di cui al presente avviso;
    Dove va spedita la domanda: 
    a) direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune di Valfabbrica, Via G. Mameli, 14
    06029 Valfabbrica (PG) nei seguenti orari: dal lunedì al venerdi: ore 08.00 - 13.30 sabato:
    ore 09.00 - 12.00 : tramite spedizione a mezzo Raccomandata A/R indirizzata a: Ufficio Protocollo del Comune di Valfabbrica - Via G. Mameli, 14 - 06029 Valfabbrica (PG).
    b)comune.valfabbrica@postacert.umbria.it
    Contatta l'ente: 
    Scadenza presentazione delle domande: entro il termine perentorio
    delle ore 12,00 del giorno 8 ottobre 2018. Per ogni ulteriore
    informazione rivolgersi all'ufficio gestione del personale: tel.
    075/9029824 - e-mail: giovanni.rossi@comune.valfabbrica.pg.it
    Prove d'esame: 
    Ai sensi di quanto previsto dall'art 2 del Regolamento per la mobilità, approvato con Deliberazione di G.C. nr. 119 del 02.08.2011, la scelta dei lavoratori da assumere per mobilità viene effettuata sulla base di apposita selezione per titoli e colloquio, con le modalità esplicitate nel Regolamento. A ciascun candidato ammesso alla procedura selettiva è attribuibile un punteggio massimo di punti 60 così ripartiti: - Max punti 30 per titoli; - Max punti 30 per colloquio.
    -
    La valutazione dei titoli avverrà secondo le modalità previste dall'art. 6 del sopra richiamato Regolamento, che si riporta di seguito:
    1. Sono valutabili i seguenti titoli secondo i punteggi appresso indicati: a) Titolo di Studio, max 10 punti, da attribuire in proporzione alla votazione riportata. E' oggetto di valutazione solo il titolo di studio richiesto per l'accesso dall'esterno al posto da ricoprire:
    al) per la categoria D, laurea specialistica dell'attuale ordinamento o titolo equipollente del pregresso ordinamento, attinente al profilo professionale oggetto di mobilità;
    b) Anzianità di servizio, max 10 punti. Sarà valutato solo il servizio di lavoro subordinato prestato presso le pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del D.Lgs. 165/2001, sia a tempo determinato che indeterminato, nella categoria e profilo professionale richiesti dal bando di mobilità in ragione di punti 1,20 per ogni anno di servizio (0,10 per ogni mese o frazione di mese superiore a giorni 15);
    c) Situazioni familiari max 5 punti:
    c1) distanza dal coniuge e figli a carico, residenti a Valfabbrica: - 1 punto in caso di distanza fino a 50 Km; - 2 punti in caso di distanza da 51 a 100 Km; - 3 punti in caso di distanza oltre 100 Km. La distanza di cui al punto c1) è data dai km intercorrenti tra la sede di lavoro, presso la quale il dipendente che partecipa alla procedura di mobilità presta la propria attività lavorativa, e l'ubicazione della residenza dei familiari sopraindicati nel Comune di Valfabbrica. c2) numero dei figli a carico: punti 1 per ogni figlio; c3) coniuge e/ o figli portatori di handicap ex articolo 4, Legge n. 104/1992: punti 1 per ogni soggetto portatore di handicap.