4 specialista economico e assistente economico presso REGIONE VENETO

Luogo: 
Posti disponibili: 
4
Scadenza: 
20/08/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Cittadinanza: 
Contratto: 

Mobilita' esterna volontaria per la copertura di due posti di specialista economico, categoria D e due posti di assistente economico, categoria C, a tempo pieno e indeterminato.

Requisiti: 
1. Essere dipendenti a tempo indeterminato presso altra Pubblica Amministrazione di cui all’art. 1, comma 2, del D. Lgs. 165/2001; 2. non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione; 3. essere inquadrati nell’Amministrazione di provenienza nella categoria D o equivalente; 4. nulla osta al trasferimento rilasciato dall’Amministrazione di provenienza, come previsto dall’art. 30 del D. Lgs. 165/2001 (il nulla osta può essere prodotto anche successivamente alla presentazione della domanda); 5. possesso del diploma di una delle seguenti lauree: a) il possesso della Laurea (titolo universitario di I° ciclo) in: − Scienze politiche e delle relazioni internazionali (classe 15 ex DM 509/99 ovvero L-36 ex DM 270/04) − Scienze economiche (classe 28 ex DM 509/99 ovvero L-33 ex DM 270/04). b) sono ammessi altresì coloro che abbiano conseguito i seguenti titoli universitari di II° ciclo (Diploma di Laurea vecchio ordinamento, Laurea Specialistica ex DM 509/99, Laurea Magistrale ex DM 270/04): − Scienze Politiche, Economia e Commercio, Economia Aziendale, Economia Politica e titoli universitari a questi equiparati secondo quanto previsto dalla tabella approvata con Decreto Interministeriale del 9.7.2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 ottobre 2009 n. 233 1 . Resta ferma la facoltà per l’Amministrazione regionale di disporre, in qualsiasi momento, anche successivamente all’espletamento della procedura di mobilità, l’esclusione per difetto dei prescritti requisiti ovvero per la mancata o incompleta presentazione della documentazione prevista. Fermo restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, qualora da controlli emerga la non veridicità della dichiarazione resa dal candidato, il medesimo decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera (art. 75 D.P.R. n. 445/2000).
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di partecipazione all’avviso di mobilità, accompagnata da un curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, preferibilmante utilizzando il formato europeo, dovrà essere trasmessa dal candidato mediante la propria casella di posta elettronica certificata (le cui credenziali siano state rilasciate previa identificazione del titolare e ciò risulti attestato nel messaggio stesso) o di posta elettronica semplice all’indirizzo organizzazionepersonale@pec.regione.veneto.it,
Contatta l'ente: 
Per avere chiarimenti ulteriori sul presente avviso è possibile: • telefonare ad uno dei seguenti numeri: 041/2792781 - 2480 – 2625 - 2482; • presentarsi nell’orario d’accesso sotto indicato presso la Regione del Veneto, Direzione Organizzazione e Personale : Palazzo Sceriman, Cannaregio n. 168 – VENEZIA: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10.30 alle ore 12.30; il Lunedì e il Giovedì anche dalle ore 15.30 alle ore 16.30.
Prove d'esame: 
La procedura di valutazione sarà svolta da una Commissione esaminatrice con competenza nelle mansioni inerenti alla categoria e al profilo professionale di cui al presente avviso. La valutazione delle candidature si baserà sull’esame del curriculum professionale e su un colloquio. Il Curriculum professionale sarà valutato tenendo conto della pertinenza delle esperienze professionali ivi contenute rispetto al profilo professionale di specialista economico. In sede di colloquio la Commissione potrà verificare la corrispondenza di quanto autocertificato nel curriculum professionale, inoltre potrà approfondire le effettive capacità allo svolgimento delle mansioni richieste, nonché le motivazioni del candidato al trasferimento. La Commissione attribuirà un punteggio in trentesimi. Il candidato dovrà conseguire almeno 21/30 per essere considerato idoneo. La mancata presentazione al colloquio sarà considerata come rinuncia alla mobilità.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente