• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 posto addetto alla cucina presso Comune di Treviglio

    Mobilita' esterna volontaria per la copertura di un posto di collaboratore addetto alla cucina, categoria B1, a tempo parziale ventiquattro ore settimanali ed indeterminato, per la direzione servizi al cittadino. (GU n.57 del 20-07-2018)

    Redazione atti amministrativi negli Enti locali

    Guida ragionata per la redazione degli atti tipici degli Enti Locali in sede concorsuale. Con tanti esempi pratici.

    € 9,90
    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    27/08/2018
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    avviso di mobilità
    Cittadinanza: 
    Europea
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Per la partecipazione alla procedura di mobilità è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
    a) essere in servizio con rapporto di lavoro a tempo parziale di 24 ore settimanali e
    indeterminato presso Pubbliche Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001,
    sottoposte a regime di limitazione delle assunzioni, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1 comma 47
    della legge n. 311/2004 (possono partecipare anche coloro che sono in servizio a tempo parziale,
    con un numero di ore settimanali inferiore a 24, ma devono dichiarare, all’atto della presentazione
    della domanda, la loro disponibilità all’ampliamento orario a 24 ore);
    b) essere inquadrati nella categoria B1 del CCNL Funzioni Locali, o in categoria equivalente di
    altri comparti di contrattazione pubblica e appartenente al profilo professionale di addetto alla
    cucina o altro profilo professionale attinente per contenuto lavorativo e competenze richieste;
    c) aver superato il periodo di prova;
    d) non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso;
    e) non avere procedimenti disciplinari in corso e/o non aver riportato sanzioni disciplinari nei
    due anni precedenti la scadenza del presente avviso;
    f) godere dei diritti civili e politici;
    g) essere in possesso dell’idoneità psico-fisica alle mansioni proprie previste dal ruolo, senza
    prescrizioni/limitazioni;
    h) possesso del diploma della scuola dell’obbligo e del diploma di qualifica professionale di
    operatore ai servizi di ristorazione –settore cucina- rilasciato da Istituto Scolastico Secondario di
    Secondo grado. oppure l’equipollente rilasciato da un centro di formazione professionale ai sensi
    della Legge n. 845/1978, conseguito dopo almeno due anni di corso di studi oppure Diploma di
    Maturità di Tecnico dei servizi della ristorazione rilasciato da Istituto Scolastico Secondario di
    Secondo grado;
    i) essere in possesso dell’attestato HACCP;
    j) essere in possesso del nulla osta preventivo dell’Amministrazione di appartenenza, con il
    quale si autorizza, in caso di esito positivo della selezione, il trasferimento presso il Comune di
    Treviglio, entro il mese di novembre 2018 e della dichiarazione, rilasciata dall’ Amministrazione di
    appartenenza, secondo cui la stessa è sottoposta a regime di limitazione per assunzione di
    personale, ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dall’art. 1, comma 47, della legge n.
    311/2004.
    Dove va spedita la domanda: 
    -direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Treviglio sito in Piazza Manara, 1 -24047
    Treviglio (Bg);
    -raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata a: Comune di Treviglio -Piazza Manara, 1-
    24047 Treviglio (Bg);
    -fax al n. 0363/317309;
    -invio telematico al seguente indirizzo di PEC del Comune di Treviglio:
    comune.treviglio@legalmail.it.
    Contatta l'ente: 
    Ufficio Risorse Umane del Comune di Treviglio
    P.zza Manara, 1 - Tel 0363 – 317322-324.
    www.comune.treviglio.bg.it
    Prove d'esame: 
    I candidati ammessi saranno valutati in base a un colloquio attitudinale teso a verificare la
    motivazione, le competenze e le capacità richieste per la posizione da ricoprire, tenuto da una
    Commissione nominata e composta secondo quanto previsto dal vigente regolamento comunale.
    Nella valutazione si terrà conto del curriculum formativo e professionale e delle precedenti
    esperienze di lavoro.