1 tecnico elaborazione dati presso UNIVERSITA' DI FIRENZE

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
09/08/2018
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Mobilita' per la copertura di un posto, categoria D, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, riservato al personale in servizio presso le amministrazioni pubbliche a tempo indeterminato e pieno, da assegnare al Dipartimento di scienze biomediche, sperimentali e cliniche «Mario Serio», tecnico per analisi di istochimica.

Requisiti: 
3 › conoscenze sull’allestimento di preparati per microscopia in super-risoluzione STED e nella loro acquisizione. › conoscenze su tecnologie di imaging su piccoli animali per il monitoraggio in fluorescenza e in bioluminescenza di espressione genica, localizzazione sub-cellulare e cell- trafficking. Art. 3 - Requisiti richiesti Per l’ammissione alla presente procedura di mobilità è necessario il possesso dei seguenti requisiti:  essere in servizio, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, in una Amministrazione del Comparto Università ed essere inquadrato nella categoria D;  essere in servizio a tempo indeterminato presso Amministrazioni di altro Comparto ed essere inquadrati, secondo il DPCM del 26 giugno 2015, in categoria corrispondente alla categoria D del comparto Università;  essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio: Laurea ai sensi del D.M. 509/1999 e del D.M. 270/2004 in: › 01 o L-2 Biotecnologie › 12 o L-13 Scienze Biologiche ed equivalenti. Laurea specialistica, conseguita ai sensi del D.M. 509/1999 in una delle seguenti classi: › 6/S Biologia › 9/S Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche › 14/S Farmacia e Farmacia Industriale ed equivalenti. Laurea magistrale conseguita ai sensi del D.M. 270/2004 in una delle seguenti classi: › LM-6 Biologia › LM-9 Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche › LM-13 Farmacia e Farmacia Industriale ed equivalenti. Diploma di laurea conseguito ai sensi della normativa previgente al D.M. 509/1999 equivalente o equiparato alle classi delle lauree specialistiche DM 509/1999 e alle classi delle lauree magistrali DM 270/2004 sopra indicate, ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi ai sensi del decreto del Ministero dell’istruzione, dell’Università e della ricerca del 9 luglio 2009 reperibile all’indirizzo: http://attiministeriali.miur.it/anno- 2009/luglio/di-09072009.aspx. Ai sensi di tale decreto, il candidato che sia in possesso di una laurea vecchio ordinamento che trova corrispondenza con più classi di laurea specialistica o magistrale, alcune delle quali non rientrino in quelle indicate ai precedenti punti, dovrà autocertificare, contestualmente alla domanda di partecipazione, la singola classe a cui è equiparato il titolo di studio posseduto. Diploma delle scuole dirette a fini speciali istituite ai sensi del DPR 10 marzo 1982, n. 162, riconosciuto al termine di un corso di durata triennale, o diploma universitario istituito ai sensi della legge 19 novembre 1990, n. 341, della medesima durata, equiparato ad una delle suddette lauree universitarie conseguite ai sensi ai sensi del D.M. 270/2004 e del D.M. 509/1999, secondo le tabelle di equiparazione di cui al di cui al Decreto Interministeriale 11 novembre 2011, o diploma delle scuole superiori abilitate ai sensi del regolamento adottato con D.M. 10 gennaio 2002, n. 38, a rilasciare titoli equipollenti ai diplomi di laurea triennali conseguiti presso le università ai sensi del D.M. 270/2004 e del D.M. 509/1999. Qualora le domande di mobilità provengano da Amministrazioni non appartenenti al Comparto Università, la corrispondenza fra i livelli di inquadramento richiesta come requisito di partecipazione, è accertata secondo quanto stabilito nel citato DPCM del 26 giugno 2015 (allegati da 1 a 10), consultabile sul sito web dell’Ateneo all’indirizzo http://www.unifi.it/vp-2911-mobilita.html Ai sensi dell’art. 30, comma 2-quinquies del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165, al dipendente trasferito per mobilità si applica esclusivamente il trattamento giuridico ed economico, compreso quello accessorio, previsto dal contratto collettivo vigente del comparto Università.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda deve essere presentata secondo le seguenti modalita' alternative: a mezzo posta (non fara' fede il timbro dell'ufficio postale ma il timbro di avvenuta ricezione apposto dall'Unita' di processo «Archivio e trattamento degli atti/posta» dell'Universita' degli studi di Firenze); presentata in busta chiusa direttamente dall'Unita' di processo «Archivio e trattamento degli atti/Posta» - Piazza San Marco, 4, Firenze nel seguente orario: dal lunedi' al venerdi', dalle ore 9,00 alle ore 13,00; trasmessa per via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: selezionipta@pec.unifi.it
Contatta l'ente: 
7 Art. 6 - Formazione e approvazione della graduatoria La graduatoria di merito, approvata con provvedimento del Dirigente, sarà pubblicata nell’Albo Ufficiale dell’Università degli Studi di Firenze e consultabile sul sito web dell’Ateneo, all’indirizzo http://www.unifi.it/vp-2912-posti-vacanti-per-il-personale-t-a- presso-l-universita-di-firenze.html Dalla data di detta pubblicazione decorre il termine per eventuali impugnative. L’efficacia della graduatoria si esaurisce con la copertura dei posti previsti nel presente bando di mobilità. A parità di merito, la preferenza è determinata: a. dal numero dei figli a carico, indipendentemente dal fatto che il candidato sia coniugato o meno; b. dalla minore età del candidato. Art. 7 - Modalità del trasferimento Per la mobilità compartimentale il provvedimento verrà emanato non appena concordata la data di trasferimento fra l’Ateneo di provenienza e quello fiorentino. Per la mobilità intercompartimentale al vincitore della selezione verrà fatta una proposta di inquadramento nella cat. D sulla base e ai sensi del DPCM del 26 giugno 2015 e del CCNL del comparto Università sottoscritto in data 19 aprile 2018. Dopo l’accettazione scritta, verrà emanato il provvedimento formale di trasferimento. Al dipendente trasferito per mobilità si applica esclusivamente il trattamento giuridico ed economico, compreso quello accessorio, previsto nei contratti collettivi vigenti nel comparto università, ai sensi dell’art. 30, comma 2-quinquies del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165. L’istanza presentata ai sensi della presente procedura di mobilità sarà intesa quale disponibilità a prestare servizio presso il Dipartimento di Scienze Biomediche, Sperimentali e Cliniche "Mario Serio". Art. 8 - Trattamento dei dati I candidati sono invitati a prendere visione dell’“Informativa per il trattamento dei dati personali di soggetti interessati a partecipare a procedure di reclutamento del personale o a procedure di selezione per l’ammissione a corsi a numero programmato o per il conferimento di assegni di ricerca, borse di studio, incarichi di collaborazione e/o insegnamento.” consultabile all’indirizzo https://www.unifi.it/p11360.html Le domande e i documenti prodotti dai candidati costituiscono “documenti amministrativi” rispetto ai quali, salvo casi eccezionali, deve essere esclusa l’esigenza di riservatezza. Tali atti una volta acquisiti alla procedura di mobilità, escono dalla sfera personale dei partecipanti che, pertanto, non assumono la veste di contro interessati nel giudizio volto all’accesso agli atti della procedura da parte di altro soggetto. Art. 9 - Unità organizzativa competente e responsabile del procedimento A tutti gli effetti del presente bando è individuata, quale Unità Organizzativa competente lAmministrativo e Collaboratori ed Esperti Linguistici" - Piazza San Marco, 4 – 50121 Firenze, telefoni: 055 2757605 - 7349 – 7626 - 7341 –7610 -– email: selezioni@unifi.it casella di posta elettronica certificata: selezionipta@pec.unifi.it Il Responsabile del procedimento è la dott.ssa Ilaria Cheli.
Prove d'esame: 
La valutazione dei candidati sarà effettuata da una Commissione nominata e composta ai sensi della normativa vigente e avverrà attraverso l’analisi del curriculum professionale del candidato ed un colloquio con l’obiettivo di verificare il grado di possesso delle conoscenze, competenze e capacità richieste per il profilo, anche in termini di attitudine e motivazione per cui è stata presentata la domanda. Il colloquio si terrà il giorno 13 settembre 2018. L’elenco degli ammessi, eventuali variazioni del calendario e la sede del colloquio, saranno pubblicati in data 28 agosto 2018 sul sito web dell’Ateneo all’indirizzo http://www.unifi.it/vp-2912-posti-vacanti-per-il-personale-t-a-presso-l-universita-di- firenze.html Tale comunicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti. Nello specifico le professionalità richieste dovranno possedere conoscenze in relazione alla descrizione di cui al precedente art. 2, nonché su elementi di legislazione universitaria di carattere generale e normativa interna dell’Ateneo Fiorentino. L’Amministrazione si riserva la facoltà di non accogliere la domanda di trasferimento, qualora l’idoneità non venga riscontrata. I punteggi attribuiti al colloquio saranno espressi in trentesimi. Il colloquio si intende superato con una votazione di almeno 21/30. Per essere ammessi a sostenere il colloquio, i candidati dovranno essere muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità. L’assenza del candidato sarà considerata come rinuncia alla partecipazione alla presente procedura di mobilità qualunque ne sia la causa.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente