1 istruttore direttivo amministrativo al Comune di Imperia

Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
15/11/2017
Attenzione, concorso scaduto!
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Avviso di mobilita' esterna volontaria, ai sensi dell'articolo 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165, per la copertura di un posto a tempo pieno ed indeterminato di istruttore direttivo amministrativo categoria D1, presso il Settore personale, affari generali, cultura, manifestazioni e sport. (GU n.82 del 27-10-2017)

Requisiti: 
Per la partecipazione alla procedura di mobilità è richiesto il possesso dei requisiti e titoli sotto indicati : - essere in servizio, con rapporto di lavoro a tempo pieno ed indeterminato presso una Pubblica Amministrazione di cui all'articolo 1, comma 2, del D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.; - inquadramento in figura di "Istruttore direttivo amministrativo", categoria D, o in profilo pari o compatibile, ascritto alla categoria D, accesso iniziale D1, CCNL Regioni - Autonomie locali, o in figura pari o compatibile e pari categoria di altri Comparti, ed avvenuto superamento del periodo di prova; - essere in possesso del seguente titolo di studio: Diploma di Laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza o Economia e Commercio o equipollenti o Laurea specialistica o Laurea Magistrale o Laurea triennale equiparate al suddetto diploma / Diploma di Scuola media superiore (corso di studi quinquennale); - non avere procedimenti penali e/o disciplinari in corso, e non aver subito sanzioni disciplinari superiori al rimprovero scritto (censura) nell'ultimo biennio anteriore alla data di scadenza del presente avviso.
Dove va spedita la domanda: 
Comune di Imperia, viale Matteotti n. 157 - 18100 Imperia (PEC) protocollo@pec.comune.imperia.it
Contatta l'ente: 
Comune di Imperia Viale Matteotti, 157 - 18100 Imperia (IM) PEC protocollo@pec.comune.imperia.it Centralino 0183 7011 http://www.comune.imperia.it/
Prove d'esame: 
Le candidature saranno esaminate sulla base dei seguenti criteri: 1) valutazione comparata dei curricula, che tenga conto principalmente dell'attività specifica svolta presso l'Ente di provenienza, i titoli di studio posseduti, i corsi di perfezionamento e aggiornamento nonché le esperienze lavorative attinenti alla professionalità del dipendente in relazione al profilo professionale richiesto; 2) colloquio motivazionale e attitudinale con i dipendenti che hanno presentato domanda di mobilità al fine di valutarne gli aspetti motivazionale e attitudinali, oltre alle competenze specifiche relative all'ambito di inserimento lavorativo oggetto dell'Avviso di mobilità. Il colloquio sarà effettuato anche in presenza di una sola domanda di trasferimento per la professionalità ricercata.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente