• Accedi • Iscriviti gratis
  • Provincia di Avellino, 17 posti di varie categorie

    Rettifica e riapertura termini del concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di diciassette posti di varie categorie e profili professionali, a tempo indeterminato, pieno e parziale. (GU n.14 del 18-2-2020)

    Requisiti: 
    • Istruttore direttivo amministrativo-contabile: diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio, di durata non inferiore a quattro anni conseguito secondo gli ordinamenti didattici previgenti al D.M. 3 novembre 1999 n. 509, ovvero laurea specialistica (LS) di durata quinquennale, ora denominata laurea magistrale (LM) ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lettera b) del D.M. 22 ottobre 2004 n. 270;
    • Istruttore Direttivo Tecnico: diploma di laurea (DL) in discipline tecniche, di durata non inferiore a quattro anni conseguito secondo gli ordinamenti didattici previgenti al D.M. 3 novembre 1999 n. 509, ovvero laurea specialistica (LS) di durata quinquennale, ora denominata laurea magistrale (LM) ai sensi dell’articolo 3, comma 1, lettera b) del D.M. 22 ottobre 2004 n. 270;
    • Addetto alla comunicazione istituzionale e alle relazioni con il pubblico: diploma di istruzione secondaria superiore (che permette l’accesso all’Università) unitamente all’iscrizione all’albo dei giornalisti, elenco professionisti, da almeno cinque anni;
    • Istruttore Tecnico-Amministrativo: diploma di geometra (art. 1 della Legge 7 marzo 1985 n. 75), ora sostituito dal diploma rilasciato dagli Istituti Tecnici “Costruzioni, ambiente e territorio” di cui al Decreto del Presidente della Repubblica n. 88/2010;
    • Istruttore Tecnico: diploma di geometra (art. 1 della Legge 7 marzo 1985 n. 75), ora sostituito dal diploma rilasciato dagli Istituti Tecnici “Costruzioni, ambiente e territorio” di cui al Decreto del Presidente della Repubblica n. 88/2010.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione, il cui contenuto è richiamato al successivo art. 4, deve essere presentata, a pena di esclusione, entro il termine di 30 giorni consecutivi decorrenti dalla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, IV Serie speciale “Concorsi ed Esami”, con una delle seguenti modalità alternative: a) consegna a mano direttamente all’Ufficio Protocollo della Provincia di Avellino. In tal caso il candidato avrà cura di portare con sé una ulteriore copia della domanda di partecipazione su cui sarà apposto il timbro recante la data di avvenuta ricezione.
    b) spedizione tramite raccomandata con avviso di ricevimento, al seguente indirizzo: Provincia di Avellino, Settore 1. Amministrativo e Finanziario, Servizio Organizzazione e Gestione Risorse Umane, Piazza Libertà (Palazzo Caracciolo), 83100 Avellino. In tal caso la domanda, corredata dalla copia di un valido documento di riconoscimento e dagli allegati, dovrà essere inviata in busta chiusa recante, oltre all’indirizzo del mittente e del destinatario, l'indicazione del profilo per cui si concorre (ad esempio: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. … posti di categoria …, profilo “…”). Per la verifica della tempestività di presentazione farà fede il timbro postale.
    c) spedizione tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) alla casella info@pec.provincia.avellino.it. In tal caso la domanda dovrà essere firmata, scansionata in unico file unitamente alla copia di un valido documento di riconoscimento e agli altri allegati previsti dal bando ed acclusa al messaggio PEC avente ad oggetto l'indicazione del profilo per cui si concorre (ad esempio: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. … posti di categoria …, profilo “…”). La casella PEC mittente dovrà essere inequivocabilmente riconducibile al candidato
    Contatta l'ente: 
    Per informazioni e' possibile rivolgersi agli uffici del servizio organizzazione e gestione risorse umane, contattando, dal lunedi' al venerdi' dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e il martedi' e giovedi' anche dalle ore 15,00 alle ore 17,00, il seguente numero 0825790240.
    Prove d'esame: 
    Le prove concorsuali sono dirette ad accertare le conoscenze tecniche dei candidati, l’attitudine alla risoluzione dei problemi, nonché la capacità di applicare nozioni teoriche a problemi o casi specifici. Le prove scritte, le cui modalità di svolgimento sono stabilite all'art. 20 del Regolamento recante norme di accesso all'impiego e modalità di svolgimento dei concorsi del personale non dirigente, sono diverse tenuto conto dei differenti profili professionali messi a concorso.

    Per i profili professionali di categoria D, in ragione delle elevate doti richieste di natura professionale e gestionale, sono previste due prove scritte, una delle quali a contenuto teorico pratico. La prima prova scritta consiste nella predisposizione di elaborati in ordine ad argomenti e/o problematiche innovative e di stretta attualità, orientamenti e casi affrontati dalla recente giurisprudenza amministrativa e contabile, attinenti al contesto normativo e operativo dell’Ente, ovvero in una serie di quesiti a risposta sintetica volti all’accertamento delle doti professionali del candidato. La seconda prova scritta consiste nella soluzione di uno specifico “caso di gestione” ovvero nella predisposizione di programmi o progetti, documenti tecnici, relazioni e pareri, regolamenti, e in genere di atti amministrativi complessi.

    Per i profili professionali di categoria C, sono previste due prove scritte, una delle quali a contenuto teorico pratico. La prima prova scritta consiste nella predisposizione di un elaborato tecnico attinente al contesto normativo e operativo dell’Ente, ovvero in una serie di quesiti a risposta sintetica. La seconda prova scritta consiste nella predisposizione di atti amministrativi, relazioni e documenti tecnici, anche con l’utilizzo delle comuni applicazioni informatiche