• Accedi • Iscriviti gratis
  • Ministero della Giustizia, 109 conducenti di automezzi

    Avviso di selezione, mediante avviamento degli iscritti ai centri per l'impiego, finalizzata all'assunzione di centonove conducenti di automezzi, area II, a tempo pieno ed indeterminato, per la copertura di posti vacanti in uffici giudiziari aventi sede nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Lombardia, Liguria, Puglia, Sicilia e Toscana. (GU n.4 del 14-1-2020)

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    109
    Scadenza: 
    13/02/2020
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    avviso
    Cittadinanza: 
    Europea ed extracomunitaria
    Contratto: 
    tempo indeterminato

    Categorie correlate

    Requisiti: 
    c) possesso del diploma di istruzione secondaria di primo grado (scuola media inferiore);
    d) possesso di patente di guida di categoria D, valida da almeno tre anni e con un punteggio residuo pari ad almeno 18 punti;
    e) idoneita' fisica e psichica alla guida, tale da permettere di condurre con sicurezza veicoli a motore, attestata,ai sensi dell’articolo 119 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285 e degli articoli 319-331 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, da certificazione medica di data anteriore a non più di tre mesi dalla pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
    f.Qualità morali e di condotta di cui all’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
    Dove va spedita la domanda: 
    --
    Contatta l'ente: 
    --
    Prove d'esame: 
    1. La selezione consiste in un colloquio e in una prova pratica di idoneita'.
    2. La selezione accerta esclusivamente l'idoneita' del lavoratore a svolgere le mansioni proprie del profilo professionale di conducente di automezzi e non comporta valutazione comparativa.
    3. La prova pratica di idoneita' ha ad oggetto l'accertamento della conoscenza delle norme sulla circolazione stradale e la verifica del possesso di capacita' di guida adeguata rispetto alla natura del servizio e alle caratteristiche degli autoveicoli in dotazione al Ministero.
    4. Le Corti di appello competenti per territorio provvedono ad avvisare i lavoratori presenti negli elenchi forniti dalle competenti amministrazioni regionali, della data e della sede dove si svolgeranno il colloquio e la prova di idoneita', mediante raccomandata con avviso di ricevimento all'indirizzo di residenza o al diverso indirizzo fisico dichiarato ai sensi dell'art. 4, comma 6.