• Accedi • Iscriviti gratis
  • 4 istruttore direttivo di vigilanza presso UNIONE DI COMUNI MONTANA COLLINE METALLIFERE DI MASSA MARITTIMA

    Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di quattro posti di istruttore direttivo di vigilanza, categoria D, a tempo indeterminato e pieno, di cui due posti presso l'Unione, con riserva di un posto a favore del personale interno di categoria C, un posto presso il Comune di Roccastrada ed un posto presso il Comune di Civitella Paganico.

    Requisiti: 
    a) Cittadinanza italiana. Possono altresì partecipare i cittadini degli Stati membri dell’Unione
    Europea in possesso dei requisiti di cui all’art. 38 D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i;
    b) Età non superiore a quella prevista dalle vigenti norme in materia per il collocamento a riposo
    d'ufficio e non inferiore ad anni 18;
    c) Godimento dei diritti civili e politici e iscrizione nelle liste elettorali del Comune di residenza;
    d) Incondizionata idoneità psico-fisica specifica alle mansioni della posizione funzionale messa a
    concorso. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio, in sede di
    visita preventiva ex art. 41 D.Lgs n. 81/2008. Il riconoscimento dell’idoneità senza limitazione
    e/o prescrizioni all’esercizio delle funzioni di Istruttore Direttivo di Vigilanza come accertata dal
    medico competente, è condizione necessaria per procedere all’assunzione.
    e) Titolo di studio: Diploma di Laurea (vecchio ordinamento) oppure laurea specialistica o
    magistrale;
    f) Possesso della patente di guida Cat. B se conseguita prima del 26/04/1988 oppure patente di guida di Cat. B e patente di guida di Cat. A che abilita alla guida di motocicli di potenza non
    superiore a 35 kW- (A2).o superiore;
    g) Assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso per reati che impediscono, ai sensi
    delle vigenti disposizioni, la costituzione di rapporto d’impiego con una Pubblica
    Amministrazione.
    h) Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per
    persistente insufficiente rendimento, non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai
    sensi dell’articolo 127 comma 1, lettera d) del D.P.R. n. 3/1957;
    i) Posizione regolare riguardo agli obblighi di leva per i cittadini italiani che vi sono soggetti.
    j) Requisiti previsti ai sensi dell’art. 5, comma 2, L. 65/1986 per il conferimento della qualifica di
    agente di pubblica sicurezza;
    k) Per coloro che hanno svolto servizio civile come obiettori di coscienza, essere stati collocati in
    congedo da almeno 5 anni ed aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di
    coscienza, avendo presentato la relativa domanda presso l’Ufficio nazionale per il servizio civile,
    così come previsto dall’art. 636 del D. Lgs. n. 66/2010;
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione al concorso, redatta in carta semplice utilizzando il modello allegato A) al
    presente avviso, deve essere sottoscritta senza autenticazione ai sensi dell’art. 39 DPR. 445/2000 e
    deve essere indirizzata al Servizio Gestione Associata Risorse Umane (GARU) dell’Unione di Comuni
    montana Colline Metallifere, P.zza Dante Alighieri, 4 – 58024 Massa Marittima e trasmessa a mezzo
    servizio postale (Raccomandata AR) o a mano all’Ufficio Protocollo dell’Unione: unionecomuni.collinemetallifere@postacert.toscana.it
    Contatta l'ente: 
    Copia integrale dell'avviso puo' essere altresi' ritirata presso
    il Servizio gestione associata risorse umane della Unione di Comuni
    Montana Colline Metallifere, in piazza Dante Alighieri, 4 - 58024
    Massa Marittima (centralino tel. 0566/906111).
    Prove d'esame: 
    Piazza Dante Alighieri, 4 – 58024 Massa Marittima (GR) - C.F. 92074720530 - Partita IVA 01506330537
    Telefono 0566 906111 - Fax 0566 903530 sito web: www.unionecomunicollinemetallifere.it
    e-mail: info@unionecomunicollinemetallifere.it
    PEC (posta elettronica certificata): unionecomuni.collinemetallifere@postacert.toscana.it

    sensi dell’art. 46 DPR 445/2000 nella domanda per la partecipazione al concorso) questi, per poter
    essere valutati, dovranno essere allegati alla domanda seguendo una delle seguenti modalità: a) in
    originale; b) in copia autenticata; c) in fotocopia semplice corredata dalla dichiarazione sostitutiva
    dell’atto di notorietà, resa ai sensi dell’art.19 del D.P.R. 445/2000 e da apporre in calce alla fotocopia
    stessa, nella quale il candidato dichiari, sotto la propria responsabilità, che la copia del documento è
    conforme all’originale, corredata da copia fotostatica di un documento di identità o equipollente valido
    (modalità da seguire esclusivamente per copie di atti o documenti conservati o rilasciati da Pubblica
    Amministrazione; copie di pubblicazioni e copie di titoli di studio o di servizio).
    Ai sensi dell’art. 46 DPR. 445/2000 le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di ammissione e
    nel curriculum hanno valore di autocertificazione.
    L’Amministrazione procederà ai controlli previsti dall’art. 71 del citato DPR sulla veridicità delle
    dichiarazioni sostitutive.
    Qualora dal controllo “emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade
    dai benefìci eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non
    veritiera”, ai sensi dell’art. 75 DPR. 445/2000, fermo restando quanto prescritto dall’art. 76 della
    predetta normativa in materia di sanzioni penali.

    Art. 4 – Esclusione dal concorso
    Comportano l’esclusione dal concorso, oltre alla mancanza di uno dei requisiti di cui all'art. 1:
    a) la mancata sottoscrizione della domanda;
    b) la mancata osservanza delle modalità di presentazione della domanda e del termine di cui all’art. 2
    del presente avviso.
    c) il mancato pagamento della tassa di ammissione al concorso entro la data della prima prova scritta (o
    della eventuale preselezione).

    Art. 5 - Programma del concorso
    Il concorso è articolato in due prove scritte, in una prova orale e nella valutazione dei titoli dei candidati
    che hanno superato entrambe le prove scritte.
    Le valutazioni delle prove e dei titoli avverranno ad opera di apposita Commissione giudicatrice.
    Le prove scritte (di cui la prima consiste nella redazione di un elaborato e la seconda nella risposta
    sintetica ad uno o più quesiti di carattere teorico-pratico o nella redazione di un atto amministrativo) e la
    prova orale verteranno sulle seguenti materie:
    • Nozioni di Diritto Costituzionale e nozioni di Diritto Amministrativo;
    • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
    • Normativa sul procedimento amministrativo, in materia di trattamento dei dati personali e
    trasparenza delle pubbliche amministrazioni;
    • Nozioni sull’ordinamento istituzionale, contabile, finanziario e tributario degli Enti Locali
    (TUOEL D.lgs.267/00 e s.m.i.);
    • Codice della Strada e relativo Regolamento di esecuzione;
    • Rilevazione incidenti stradali e infortunistica stradale;
    • Normativa su trasparenza e anticorruzione;
    • Legislazione in materia di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro;
    • Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza e relativo regolamento di esecuzione;
    • Elementi di diritto penale e processuale Penale, con particolare riguardo alle attività di polizia
    giudiziaria;

    Unione di Comuni montana Colline Metallifere
    Comuni di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Montieri
    Provincia di Grosseto

    Piazza Dante Alighieri, 4 – 58024 Massa Marittima (GR) - C.F. 92074720530 - Partita IVA 01506330537
    Telefono 0566 906111 - Fax 0566 903530 sito web: www.unionecomunicollinemetallifere.it
    e-mail: info@unionecomunicollinemetallifere.it
    PEC (posta elettronica certificata): unionecomuni.collinemetallifere@postacert.toscana.it

    • Depenalizzazione e sistema sanzionatorio amministrativo;
    • Normativa in materia di Polizia Edilizia ed Ambientale;
    • Normativa in materia di Commercio;
    • Normativa nazionale e normativa della Regione Toscana in materia di Polizia Locale;