• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 funzionario tecnico presso UNIONE DELLE TERRE D'ARGINE DI CARPI

    Conferimento dell'incarico di alta specializzazione ex articolo 110, comma 1, decreto legislativo n. 267/2000, funzionario coordinatore, presso il settore pianificazione urbanistica, edilizia privata del Comune di Carpi, a tempo determinato.

    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    19/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    avviso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    A. Titolo di studio
    - Laurea in Architettura (vecchio ordinamento) (DL);
    - Laurea in Ingegneria civile (vecchio ordinamento) (DL); 4
    - Diploma di Laurea Specialistica (LS) in Architettura del paesaggio, in Architettura e ingegneria
    edile o Ingegneria civile equipollenti ai sensi del decreto MIUR;
    - Diploma di Laurea Magistrale (DM) in Architettura del paesaggio, in Architettura e ingegneria
    edile-architettura, in Ingegneria civile, Ingegneria dei sistemi edilizi o Ingegneria della sicurezza
    equipollenti ai sensi del decreto MIUR;

    B. Requisito professionale
    - Abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere o di Architetto (sez. A)

    Eventuali titoli riconosciuti equipollenti, a uno di quelli sopraindicati, dal Ministero dell’Istruzione
    devono essere elencati con citazione del relativo decreto a cura del candidato in sede di
    presentazione della domanda e di indicazione del titolo.
    Per i candidati cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di Paesi terzi o per i titoli
    stranieri, la verifica dell’equivalenza del titolo di studio posseduto avrà luogo ai sensi dell’art. 38,
    comma 3, del D.Lgs. 165/2001. Nel caso in cui il titolo di studio sia stato acquisito all’estero e non
    sia ancora stato riconosciuto in Italia con una procedura formale, è necessario richiedere
    l’equivalenza dello stesso, ai sensi dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001, al fine della partecipazione
    alla presente selezione. Il modulo di richiesta e le relative istruzioni sono disponibili collegandosi
    al sito del Dipartimento della Funzione Pubblica:
    http://www.funzionepubblica.gov.it/media/277416/facsimile_equivalenza.pdf.

    C. Esperienza professionale in uno dei seguenti contesti:
    - avere svolto un incarico di alta specializzazione presso un ente locale in cui l’organizzazione è
    strutturata su livelli gerarchici di vertice analoghi a quelli dell’ente che intende conferire l’incarico;
    - essere o essere stato dipendente di un ente locale con inquadramento in categoria D3, secondo
    l’ordinamento professionale in vigore prima del 21 maggio 2018, a cui sia stato attribuito un
    incarico di Posizione Organizzativa per almeno 5 anni.

    Verranno tenuti in considerazione, oltre ai requisiti di base sopra indicati, particolari
    specializzazioni professionali, culturali desumibili dalla formazione universitaria e post-
    universitaria, da pubblicazioni e da concrete esperienze di lavoro maturate nel quinquennio
    precedente attraverso lo svolgimento di incarichi, attinenti al contenuto dell’incarico oggetto di
    conferimento.

    D. Requisito preferenziale per i candidati dipendenti degli enti locali inquadrati in categoria
    iniziale D3 con attribuzione della Posizione Organizzativa
    Costituisce titolo preferenziale tra i candidati, dipendenti degli enti locali inquadrati in categoria
    iniziale D3, secondo l’ordinamento professionale in vigore prima del 21 maggio 2018, con
    attribuzione della Posizione Organizzativa, avere maturato l’esperienza professionale di 5 anni, in
    ambiti afferenti alle funzioni oggetto dell’incarico, presso Amministrazioni la cui struttura
    organizzativa preveda la presenza del ruolo dirigenziale.

    E. Requisiti generali:
    a) cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione Europea ovvero
    l’essere cittadino italiano non appartenente alla Repubblica;
    b) età non inferiore agli anni 18;
    c) godimento dei diritti civili e politici (anche negli Stati di appartenenza o di provenienza, se
    cittadini di altri Stati) ovvero i motivi di non iscrizione o di cancellazione dalle liste elettorali; d) idoneità fisica all'impiego (in caso di handicap accertato, ai sensi della L. 5 febbraio 1992, n.
    104, non preclusivo per le funzioni da svolgere, specificare gli eventuali ausili necessari o la
    necessità di tempi aggiuntivi per sostenere il colloquio previsto dall’avviso);
    e) mancanza di condanne penali o di procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle
    vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica
    Amministrazione.
    f) se dipendenti pubblici di non avere subito sanzioni disciplinari negli ultimi due anni e di non
    avere in corso procedimenti disciplinari;
    g) insussistenza di cause di inconferibilità di incarichi e insussistenza di cause di incompatibilità di
    incarichi ai sensi del D.Lgs. n. 39/2013 e art. 13 D.P.R. 62/2013 e s.m.i.;
    h) non essere stati licenziati, destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica
    Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati dichiarati decaduti
    per aver conseguito l’impiego mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità
    insanabile;
    I cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea, oltre a quelli sopra decritti, devono essere in
    possesso dei seguenti requisiti: godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di
    appartenenza o di provenienza; possesso di tutti gli altri requisiti previsti per i cittadini della
    Repubblica, fatta eccezione per la titolarità della cittadinanza italiana; adeguata conoscenza della
    lingua italiana.
    Dove va spedita la domanda: 
    • consegna diretta allo Sportello dipendenti del Settore Amministrazione e Sviluppo delle
    Risorse Umane dell’Unione delle Terre d’Argine, C.so A. Pio, 91, 41012 Carpi (Mo), nei seguenti
    orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il giovedì dalle ore 14.30 alle ore 17.30;
    • a mezzo servizio postale mediante raccomandata A.R. indirizzata a Unione delle Terre
    d’Argine - Ufficio Protocollo, C.so A. Pio, 91, 41012 Carpi (Mo), con l'indicazione sulla busta
    ““Avviso ricognitivo per ricevimento candidature – incarico alta specializzazione Settore lavori
    pubblici, infrastrutture, patrimonio, ex art. 110 comma 1”;
    • a mezzo posta elettronica certificata proveniente da indirizzo di posta elettronica mittente
    anch'essa certificata (PEC), all'indirizzo PEC: risorse.umane@pec.terredargine.it,
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni, i candidati possono rivolgersi allo Sportello Dipendenti del Settore
    Amministrazione e Sviluppo delle Risorse Umane (Tel. 059/649690 - 688 ).
    Prove d'esame: 
    Una Commissione, formata da almeno tre componenti con qualifica dirigenziale, nominati con
    provvedimento del Dirigente, preposto alla gestione delle Risorse Umane, esaminerà le domande
    pervenute.
    La Commissione, dopo avere valutato il possesso dei requisiti soggettivi e l’attinenza delle
    esperienze professionali al contenuto dell’incarico da assegnare, convoca i candidati ammessi a
    sostenere un colloquio. La data e la sede del colloquio individuale saranno comunicati, ai candidati,
    a mezzo telegramma o lettera raccomandata a/r. I convocati dovranno presentarsi al colloquio
    nell’ora e nel giorno indicati nell’invito, muniti di un documento di riconoscimento valido. La
    mancata presentazione al colloquio equivale a rinuncia alla selezione, anche in caso di impedimento
    derivante da causa di forza maggiore. L’Amministrazione non assume responsabilità per eventuali
    disguidi postali, o comunque imputabili a fatto di terzi, o caso fortuito, o forza maggiore. Il colloquio è orientato ad accertare il grado di aderenza delle conoscenze, delle capacità e delle
    attitudini professionali possedute dal candidato in funzione della figura professionale ricercata ed in
    particolare per verificare le competenze specialistiche in funzione del tipo di ruolo da ricoprire,
    valutare le esperienze professionali maturate, analizzare la capacità di utilizzare le competenze
    acquisite nella risoluzione di problematiche reali della vita lavorativa.
    La Commissione conclusa la fase dei colloqui individua il candidato con la più alta competenza
    professionale e rimette gli atti al Dirigente preposto alla gestione delle risorse umane per la
    sottoscrizione del contratto di lavoro, previa adozione di apposita delibera di Giunta e conseguente
    determinazione di impegno di spesa.