tecnologo presso ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA E VULCANOLOGIA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
04/07/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Procedura di selezione, per titoli ed esami, per la copertura di un posto di tecnologo III livello, a tempo determinato, presso l'Osservatorio nazionale terremoti di Catania.

Requisiti: 
Per l'ammissione alla selezione, che si svolgerà a Roma, è richiesto il possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado conseguito presso un istituto superiore statale o regolarmente riconosciuto. I titoli di studio conseguiti all'estero saranno considerati utili purché riconosciuti equipollenti a quelli di cui al capoverso precedente del presente articolo dalle competenti istituzioni ai sensi della vigente normativa in materia; a tal fine gli aspiranti candidati devono produrre, pena l'esclusione dalla procedura selettiva, l'atto di riconoscimento dell'equipollenza, in base alla normativa vigente. Le equipollenze devono sussistere alla data di scadenza per la presentazione delle domande. I titoli di studio conseguiti all'estero saranno, altresì, considerati utili purché equivalenti, ai sensi dell'art. 38 del D.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, ai titoli di studio italiani richiesti per partecipare alla selezione: a tal fine nella domanda di partecipazione alla selezione, gli aspiranti candidati dovranno citare il proprio titolo di studio estero nella lingua originale e chiedere di essere ammessi alla selezione ai sensi dell'art. 38 del D.lgs. n. 165/2001 (ammissione sotto condizione); dovranno altresì inviare al Dipartimento di Funzione Pubblica la richiesta di equivalenza del titolo di studio acquisito all'estero, ai sensi dell'art. 38 del D.lgs. n. 165/2001. In ogni caso, prima della conclusione della procedura selettiva, sarà cura esclusiva del candidato, pena l'esclusione dalla procedura selettiva, produrre il provvedimento di riconoscimento dell'equivalenza ai sensi dell'art. 38 del D.lgs. n. 165/2001. Per l'ammissione alla selezione è altresì richiesto il possesso di documentata esperienza professionale di almeno 3 anni attinente alle attività indicate all'art. 1 del presente bando e capacità di gestione delle attività in autonomia. Il possesso dell'esperienza richiesta deve essere autocertificata dal candidato mediante dichiarazione da rilasciare utilizzando i moduli allegati (allegati 3 o 4). L'assenza di tale dichiarazione o la presenza di dichiarazioni che non certifichino il possesso dell'esperienza comporterà l'esclusione dalla partecipazione alla selezione; L'accertamento di tale requisito sarà demandato al giudizio insindacabile della commissione esaminatrice di cui all'art. 5 del presente bando, sulla base della documentazione presentata. Alla selezione saranno ammessi coloro che, alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande, siano, altresì, in possesso dei seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell'Unione Europea o di paesi terzi con i limiti di cui all'art. 38 del D.lgs. n. 165/2001; b) godimento dei diritti civili e politici; c) non aver riportato condanne penali, d) idoneità fisica all'impiego, con facoltà dell'Amministrazione di sottoporre a visita medica di controllo il vincitore della selezione in base alla normativa vigente; e) posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva e del servizio militare; f) adeguata conoscenza della lingua inglese da verificarsi in sede di colloquio; g) adeguata conoscenza dei linguaggi e degli strumenti informatici più diffusi da verificarsi in sede di colloquio. Non possono essere ammessi alla selezione coloro che siano stati esclusi dall'elettorato politico attivo nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi della vigente normativa contrattuale, per aver conseguito l'impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile, ovvero siano stati interdetti dai pubblici uffici in base ad una sentenza passata in giudicato, ovvero coloro che siano comunque impediti ad accedere al pubblico concorso ai sensi della normativa vigente. Tutti i requisiti prescritti di cui al presente articolo devono essere posseduti dal candidato alla data di scadenza del termine utile per l'inoltro della domanda di partecipazione alla selezione. L'ammissione alle prove selettive avviene con espressa riserva di successivo accertamento del possesso dei requisiti prescritti. In difetto dei requisiti prescritti per l'ammissione, l'Amministrazione può disporre, in qualsiasi momento, l'esclusione della selezione con motivato provvedimento del Direttore del CREA - Centro di ricerca Politiche e Bio-economia, anche dopo lo svolgimento delle prove di concorso nei confronti dei candidati utilmente classificati nella relativa graduatoria finale.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, obbligatoriamente secondo lo schema di cui all'allegato 1 dovrà essere inviata al CREA - Centro di ricerca Politiche e Bio-economia, Via Po n. 14 - 00198 Roma, per posta a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento o posta celere, entro e non oltre il termine perentorio, pena l'esclusione dalla procedura selettiva, di 30 giorni decorrenti dal giorno successivo a quello di pubblicazione dell'avviso relativo al presente bando sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana IV Serie speciale. Sulla busta contenente la domanda dovrà essere apposta la dicitura "Domanda di partecipazione alla selezione pubblica nazionale "Bando CAM_PB/01/2019”
Contatta l'ente: 
Il Responsabile del procedimento inerente la presente selezione è individuato nel Direttore del CREA Centro di Ricerche Politiche e Bio-economia.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente