• Accedi • Iscriviti gratis
  • 1 tecnico elaborazione dati presso UNIVERSITA' DI TORINO

    Procedura di selezione, per esami, per la copertura di un posto di categoria D, a tempo indeterminato, area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, per il Dipartimento di scienze agrarie, forestali e alimentari.

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    27/06/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Per l'ammissione alla selezione di cui al precedente art. I è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
    fl) Titolo di studio:
    Laurea appartenente a una delle seguenti classi:
    L-25 (D.M. 270/04) Scienze e tecnologie agrarie e forestali
    L-32 {D.M. 270/04) Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura
    oppure:
    LM-69 (D.M. 270/04) Scienze e tecnologie agrarie
    LM-7 (D.M. 270/04) Biologie agrarie
    LM-60 (D.M. 270/04) Scienze della Natura
    oppure
    Lauree o Lauree Specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 e Diplomi di Laurea (Vecchio Ordinamento)
    previgenti al D.M. 509/99, equiparati alle predette lauree ai sensi di Legge.
    Il titolo di studio conseguito all'estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del tennine utile per la
    presentazione delle domande di partecipazione alla selezione, la necessaria equipollenza ai titoli italiani
    rilasciata dalle competenti autorità.
    In mancanza del provvedimento di equipollenza potrà essere dichiarata in domanda l'avvenuta presentazione
    della richiesta di equivalenza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Funzione
    Pubblica ai sensi dell'art. 38 del Decreto Legislativo 165/2001
    ( http:/i" ,, ". fu1uionepubbl ica.!.!ov.it/articololdiparlimento/22-02-2016/modulo-la-richiesta-del leguivalc1ua-
    tk 1-t i lo lo-d i-s t ud io-~tran ieri).
    In quest'ultimo caso i candidati saranno ammessi al concorso con riserva, fenno restando che la suddetta
    equivalenza dovrà obbligatoriamente essere posseduta al momento dell'assunzione.
    b) Età: non inferiore agli anni 18;
    e) Cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica)
    ovvero cittadinanza di altro Stato membro dell'Unione Europea o loro familiari non aventi la cittadinanza di
    uno Stato membro purchè siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonchè
    Pag. 3 di 11 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO
    cittadini di Paesi terzi che siano titolari del pennesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o
    che siano titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
    ,() Godimento dei diritti politici. 1 candidati cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea devono godere
    dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza ed avere adeguata conoscenza
    della lingua italiana;
    e) Idoneità fisica a svolgere l'attività prevista. L'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di
    controllo i vincitori di concorso, in base alla nonnativa vigente;
    /) Posizione regolare riguardo agli obblighi di leva per i nati fino al 1985;
    g) di non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo e di non essere stati destituiti o dispensati
    dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non siano
    stati dichiarati decaduti da altro impiego statale ai sensi dell'art. 127, lettera D, del testo unico 10.1.1957 n.3.
    I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del tennine utile per la presentazione delle
    domande di ammissione alla selezione.
    I candidati sono ammessi con riserva alla selezione.
    L'Amministrazione può disporre in ogni momento, con provvedimento motivato notificato all'interessato,
    l'esclusione dalla selezione per difetto dei requisiti di ammissione come sopra prescritti.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione alla selezione deve essere presentata esclusivamente mediante la procedura
    telematica
    Contatta l'ente: 
    Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi
    all'area programmazione organico e reclutamento, reclutamento
    personale tecnico-amministrativo, via Po, 31 - Torino, tel.
    011.670.2767/2769/2771/2428 dal lunedi' al venerdi' dalle 9,00 alle
    11,00 e il martedi' e il giovedi' anche nel pomeriggio, dalle 14,00
    alle 15,30, e-mail: concorsi@unito.it
    Prove d'esame: 
    La selezione consisterà in due prove scritte di cui la seconda a contenuto teorico-pratico e una prova orale.
    Una delle prove scritte può consistere in una serie di quesiti a risposta sintetica.
    La prima prova scritta verterà sui seguenti argomenti:
    Elaborato teorico su tecniche di allevamento, coltivazione e gestione sperimentale di colture in ambiente
    confinato o protetto.
    La seconda prova scritta a contenuto teorico-pratico verterà sui seguenti argomenti:
    Quesiti a risposta sintetica su riconoscimento di specie di interesse agrario, su funzionamento e gestione di
    strumentazioni e sensori impiegati per il rilievo di dati metereologici e colturali, delle buone pratiche di
    campo e laboratorio previste dalle normative in materia di sicurezza.
    La prova orale verterà sugli argomenti delle prove scritte.
    Sarà altresì accertata la conoscenza della lingua inglese con lettura/ traduzione di un testo in inglese e
    dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (Pacchetto Office).
    Per la valutazione, la commissione esaminatrice dispone per ciascun candidato di punti 60, di cui 30 punti
    per le prove scritte e 30 punti per la prova orale.
    Per essere ammessi alla prova orale i candidati dovranno superare ciascuna delle due prove scritte, di cui
    una a contenuto teorico-pratico, con una votazione non inferiore a 21/30 o equivalente.
    La prova orale si intende superata con una votazione minima di 21/30 o equivalente.
    La votazione complessiva é determinata dalla somma della media dei voti riportati nelle due prove scritte e
    del voto conseguito nella prova orale.
    L · assenza del candidato alle prove di esame sarà considerata come rinuncia, qualunque ne sia la causa.
    Per essere ammessi a sostenere le prove i candidati dovranno essere muniti di un valido documento di
    riconoscimento.
    Le sedute della Commissione Giudicatrice, durante lo svolgimento della prova orale, sono pubbliche.