6 professore universitario presso UNIVERSITA' DI MESSINA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
6
Scadenza: 
27/06/2019
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 

Procedure valutative per la chiamata di sei professori di seconda fascia, per vari Dipartimenti

Requisiti: 
1. Alla procedura possono partecipare: a. i candidati che abbiano conseguito l'idoneità ai sensi della legge 3 luglio 1998, n. 210 per la fascia corrispondente a quella per la quale viene emanato il bando, limitatamente al periodo di durata della stessa; b. i candidati in possesso dell'abilitazione scientifica nazionale per il settore concorsuale ovvero per uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore e per le funzioni oggetto del procedimento ovvero per funzioni superiori purchè non già titolari delle medesime funzioni superiori; c. i professori già in servizio nella fascia e nel settore concorsuale e/o scientifico disciplinare corrispondenti a quelli per i quali viene bandita la selezione; d. gli studiosi stabilmente impegnati all'estero in attività di ricerca o insegnamento a livello universitario in posizione di livello pari a quelle oggetto del bando, sulla base di tabelle di corrispondenza definite dal Ministero. 2. I requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione alla procedura. 3. I candidati sono ammessi con riserva. Il Rettore può, con provvedimento motivato, disporre in qualsiasi momento l'esclusione dalla procedura per mancanza dei requisiti di ammissione previsti. 4. Ai procedimenti di chiamata di cui al presente articolo non possono partecipare coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al Dipartimento che effettua la chiamata, ovvero con il Rettore, con il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell'Ateneo.
Dove va spedita la domanda: 
1. La domanda di ammissione alla procedura dovrà essere compilata e inviata per via telematica entro il trentesimo giorno decorrente dalla data di pubblicazione dell'avviso relativo al presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica - 4a Serie Speciale Concorsi, esclusivamente mediante l'applicazione informatica
Contatta l'ente: 
Il testo integrale del D.R. n. 947/2019 e' consultabile al seguente indirizzo http://www.unime.it/it/ateneo/bandi (Unita' operativa Docenti tel. 0906768701-8719, e-mail: uop.docenti@unime.it)
Prove d'esame: 
1. In conformità a quanto previsto dall'art. 18, comma 1, lett. d) della legge n. 240/2010, la valutazione è effettuata sulle pubblicazioni scientifiche, sul curriculum e sull'attività didattica dei candidati. 2. La Commissione individua al suo interno un Presidente e un Segretario verbalizzante, svolge i lavori alla presenza di tutti i componenti ed assume le proprie deliberazioni a maggioranza assoluta. 3. La Commissione si avvale preferibilmente di strumenti telematici di lavoro collegiale. 4. Nella prima riunione la Commissione specifica i criteri per la valutazione di cui al precedente comma 1. 5. Il verbale della Commissione contenente i criteri di valutazione è pubblicato sul sito dell'Ateneo. 6. I candidati abilitati ai sensi dell'art. 16 della legge n. 240/2010 e non provenienti dal ruolo di seconda fascia dovranno sostenere una prova didattica, ove possibile attraverso videoconferenza o, in alternativa, mediante canali telematici idonei al riconoscimento dei soggetti coinvolti. In ogni caso i candidati dovranno presentarsi in sede. 7. L'avviso di convocazione per la prova didattica, con indicazione della data, ora e luogo di svolgimento della stessa, sarà pubblicato almeno 20 giorni prima della data fissata, sul sito web dell'Ateneo. La predetta pubblicazione avrà valore di notifica per tutti i partecipanti alla selezione, senza necessità di ulteriore comunicazione. La prova didattica avviene in seduta pubblica. 8. I candidati devono presentarsi muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità o di un documento di riconoscimento equipollente ai sensi dell'art. 35, comma 2, del D.P.R. n. 445/2000. La mancata presentazione è considerata esplicita e definitiva manifestazione di volontà di rinunciare alla procedura valutativa.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente