• Accedi • Iscriviti gratis
  • istruttore direttivo contabile presso COMUNE DI SAN POSSIDONIO

    Selezione pubblica per la copertura di un posto di istruttore direttivo contabile, categoria D1, a tempo pieno ed indeterminato, per il settore 2° economico-finanziario.

    Occupazione: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    30/05/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    avviso
    Cittadinanza: 
    Italiana
    Contratto: 
    tempo indeterminato
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    2
    - capacità gestionale di risorse finanziarie, strumentali ed umane;
    - autonomia decisionale;
    - orientamento all’ascolto;
    - capacità di lavorare in team e di collaborazione con altre unità organizzative.

    Art. 2 - INQUADRAMENTO ECONOMICO

    1. L'assunzione verrà effettuata a tempo pieno e indeterminato (36 ore settimanali).
    Al titolare del rapporto di lavoro a tempo indeterminato è attribuito il seguente trattamento
    economico annuo lordo:
    - stipendio tabellare annuo lordo corrispondente alla cat. D1 del vigente CCNL;
    - indennità di comparto;
    - 13° mensilità,
    - assegno per il nucleo familiare, se dovuto;
    - altre indennità spettanti per legge o CCNL.

    2. Il trattamento economico è soggetto alle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali nella
    misura di legge.

    3. Al personale assunto potrebbe essere conferito l’incarico di posizione organizzativa, con relativa
    indennità di posizione e di risultato come da CCNL del 21.5.2018.

    Art. 3 - RICHIESTI PER L'AMMISSIONE

    1. Per l'ammissione alla presente selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
    cittadinanza:
    a) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non appartenenti alla
    Repubblica);
    b) cittadinanza di uno dei paesi dell’Unione Europea;
    c) cittadinanza di Paesi terzi e precisamente:
    c.1) familiari di cittadini di Stati Membri dell’Unione Europea, non aventi la cittadinanza di uno
    Stato Membro, purché titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
    c.2) cittadini di Paesi terzi purché titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo
    periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria.

    I cittadini non italiani, ai fini dell’accesso ai posti della Pubblica Amministrazione, devono essere in
    possesso dei seguenti ulteriori requisiti:

    1) godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o provenienza;
    2) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri
    requisiti previsti per i cittadini della Repubblica;
    3) avere adeguata conoscenza della lingua italiana da accertare nel corso dello svolgimento delle
    prove d’esame.

    b) età non inferiore ad anni 18;

    c) inesistenza di condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione
    del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione di cui all’art. 1 della Legge n. 16/1992; in
    ogni caso è onere del candidato indicare nella domanda di concorso, di avere o meno riportato
    3
    condanne penali non ancora passate in giudicato e/o di essere o meno sottoposto a procedimento
    penale;

    d) idoneità fisica all'impiego. L'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica di controllo
    i vincitori del concorso, in base alla normativa vigente in qualsiasi momento, anche prima della
    costituzione del rapporto di lavoro; i concorrenti portatori di handicap, di cui alla legge n. 104/92,
    devono specificare nella domanda di partecipazione alla selezione l’ausilio necessario per
    l’espletamento delle prove, in relazione al proprio handicap, nonché segnalare l’eventuale necessità
    di tempi aggiuntivi, fornendo alla Commissione esaminatrice gli elementi necessari affinché la stessa
    possa determinare i tempi aggiuntivi concessi al candidato, in relazione al tipo di prova;

    e) godimento dei diritti civili e politici, anche negli stati di appartenenza o provenienza per i cittadini
    degli Stati membri dell'Unione Europea;

    f) mancata risoluzione di precedenti rapporti di impiego costituiti con pubbliche amministrazioni a
    causa di insufficiente rendimento, condanna penale o per produzione di documenti falsi o affetti da
    invalidità insanabile;

    g) essere in regola con le norme concernenti gli obblighi militari per i concorrenti di sesso maschile
    (solo per i cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31.12.1985), oppure posizione regolare nei
    confronti dell’obbligo di leva previsto dagli ordinamenti del paese di appartenenza (solo per i
    cittadini non italiani);

    h) possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

    -Diploma di laurea in economia e commercio o titoli equipollenti (vecchio ordinamento) ovvero
    laurea specialistica ovvero laurea magistrale equiparate secondo la corrispondenza del decreto
    interministeriale MIUR del 9 luglio 2009. A tal fine il candidato è tenuto ad indicare il
    provvedimento normativo che attribuisce al titolo posseduto l’equiparazione o l’equipollenza rispetto
    a quello richiesto;

    -Laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale (L18) o in Scienze economiche
    (L33).
    Dove va spedita la domanda: 
    Responsabile del Settore Affari
    Generali del COMUNE DI SAN POSSIDONIO, Piazza Andreoli n. 1- cap. 41039 San Possidonio
    (MO)
    - Presentazione diretta all'Ufficio Protocollo del Comune di San Possidonio negli orari di apertura
    degli uffici e pertanto dal lunedì al sabato dalle ore 09,00 alle ore 13,00. In tal caso, la sottoscrizione
    della domanda dovrà avvenire in presenza del dipendente ricevente, a cui dovrà essere esibito un
    documento di riconoscimento;

    - Invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento (unitamente a copia fotostatica di un
    documento di identità in corso di validità) al Comune di San Possidonio - Ufficio Protocollo - Piazza
    Andreoli n. 1 - 41039 SAN POSSIDONIO (MO); si sconsiglia tale mezzo di trasmissione in quanto
    l’istanza non pervenuta entro la data sopraindicata, anche se spedita anticipatamente, non sarà presa
    in considerazione. Non fa fede la data del timbro dell’Ufficio Postale accettante.

    - Invio a mezzo fax al numero 0535/417955 (unitamente a copia fotostatica di un documento di
    identità in corso di validità);

    -Invio tramite posta elettronica certificata all’indirizzo di p.e.c. del comune di San Possidonio:
    comunesanpossidonio@cert.comune.sanpossidonio.mo.it.
    Contatta l'ente: 
    Comune di San Possidonio,
    nella sezione bandi di concorso, nonche' nella home page del sito del
    Comune www.comune.sanpossidonio.mo.it. Per ulteriori informazioni gli
    interessati potranno rivolgersi all'Ufficio personale del Comune
    (tel. 0535-417911).
    Prove d'esame: 
    1. L'esame consisterà in tre prove, due scritte ed una orale che verteranno sulle seguenti
    materie/argomenti d’esame e che, nel loro insieme, costituiscono il “programma di esame”: 2.PRIMA PROVA SCRITTA: consisterà nella somministrazione di un test a risposta multipla sulle
    materie del programma di esame. Durante il test non sarà consentita la consultazione di leggi o di
    altri testi anche se non commentati. Sarà altresì vietato l’uso di telefoni cellulari o simili e
    apparecchiature in genere. Valgono i divieti e le prescrizioni di cui all’art. 13 del DPR 487/1994.
    3.SECONDA PROVA SCRITTA: consisterà in una prova a contenuto teorico-pratico, consistente
    nella predisposizione di in uno o più elaborati e/o nella somministrazione in uno o più quesiti a
    risposta aperta volti a verificare la capacità dei candidati ad affrontare casi, temi e problemi tipici del
    profilo messo a concorso, mediante l’individuazione di iter procedurali o percorsi operativi e/o
    soluzione di casi e/o stesura di schemi di atti, sulle materie/argomenti oggetto del programma di
    esame. Durante la prova scritta non sarà consentita la consultazione di leggi o di altri testi anche se
    non commentati. Sarà altresì vietato l’uso di telefoni cellulari o simili e apparecchiature in genere.
    Valgono i divieti e le prescrizioni di cui all’art. 13 del DPR 487/1994.
    4.PROVA ORALE: consisterà in un colloquio sulle materie/argomenti oggetto del programma di
    esame. La prova orale dovrà accertare anche le capacità relazionali e l’orientamento del candidato
    alla comunicazione, attraverso l’esame di casi teorico-pratici.
    5.Accertamento della lingua inglese e informatica: nel corso della prova orale si procederà
    all’accertamento della lingua inglese ed all’accertamento della conoscenza dell’uso delle
    apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse. Resta inteso che dette ultime due prove
    (inglese/informatica), trattandosi di mere prove di idoneità, non concorrono in alcun modo
    all’assegnazione di alcun punteggio.