• Accedi • Iscriviti gratis
  • professore associato presso UNIVERSITA' VITA-SALUTE SAN RAFFAELE DI MILANO

    Procedura di selezione per la chiamata di un professore di seconda fascia, settore concorsuale 06/C1 - Chirurgia generale, per la facolta' di medicina e chirurgia.

    Occupazione: 
    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    16
    Scadenza: 
    16/05/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Contratto: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Al procedimento per la chiamata possono partecipare:
    a) candidati/e che abbiano conseguito l'abilitazione scientifica nazionale ai sensi
    dell'art. 16 della legge 240/2010 per il settore concorsuale ovvero per uno dei settori
    concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore e per le funzioni oggetto del
    procedimento, ovvero per funzioni superiori purché non già titolari delle medesime
    funzioni superiori.
    Possono inoltre partecipare coloro che si trovano in una delle situazioni previste
    dall'art. 4 del D.M. 855/2015 di rideterminazione dei settori concorsuali.
    b) candidati/e che abbiano conseguito l'idoneità ai sensi della Legge 210/1998 per la
    fascia corrispondente a quella per la quale viene emanato il bando, limitatamente al
    periodo di durata della stessa;
    c) professori già in servizio presso altri Atenei nella fascia corrispondente a quella per
    la quale viene bandita la selezione;
    d) studiosi/e stabilmente impegnati all'estero in attività di ricerca o insegnamento a
    livello universitario in posizione di livello pari a quelle oggetto del bando, sulla base di
    tabelle di corrispondenza definite dal Ministero.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di partecipazione alla procedura di selezione, nonche'
    i titoli posseduti, i documenti e le pubblicazioni ritenute utili per
    la procedura, possono essere presentati per via telematica,
    Contatta l'ente: 
    Il responsabile del procedimento di cui al presente bando è la Dott.ssa Alessia Fona -
    Servizio Affari Generali e Legali - Università Vita-Salute San Raffaele, Via Olgettina,
    58, Milano.
    Prove d'esame: 
    La commissione giudicatrice, verificata l'ammissibilità delle domande, avrà il compito
    di effettuare la valutazione della qualificazione scientifica dell'aspirante sulla base delle
    pubblicazioni scientifiche presentate (entro il n. massimo stabilito nell'allegato del
    bando relativo alla procedura di selezione alla quale il/la candidato/a intende
    partecipare), del curriculum e dell'attività didattica mediante criteri da essa stabiliti,
    durante la riunione preliminare, ed eventualmente accertare le competenze
    linguistiche. I suddetti criteri dovranno essere stabiliti nel rispetto degli elementi di
    qualificazione didattica e scientifica specificati nell'allegato del bando relativo alla
    procedura di selezione alla quale il/la candidato/a intende partecipare. Tali criteri
    stabiliti dalla commissione giudicatrice verranno pubblicati sul sito web dell'Ateneo.
    I nominativi dei/delle candidati/e potranno essere resi noti anche mediante
    pubblicazione sul sito internet dell'Università dopo la definizione e pubblicazione dei
    criteri di valutazione da parte della Commissione Giudicatrice.
    Le commissioni devono concludere i lavori entro 120 giorni dalla data del Decreto
    Rettorale di nomina della Commissione. Il Rettore può prorogare il termine di ulteriori
    60 giorni per la conclusione della procedura per comprovati ed eccezionali motivi
    segnalati dal Presidente della commissione. Nel caso in cui i lavori non si siano
    conclusi dopo la proroga, il Rettore, con provvedimento motivato, avvia le procedure
    per la sostituzione dei componenti cui siano imputabili le cause del ritardo, stabilendo
    nel contempo un nuovo termine per la conclusione dei lavori.
    Le Commissioni si dovranno riunire presso questo Ateneo, fatta salva specifica
    autorizzazione da parte del Rettore a riunirsi presso altra sede.
    Le commissioni possono avvalersi di strumenti telematici di lavoro collegiale nelle fasi
    sotto indicate:
    1) definizione dei criteri di valutazione;
    2) presa visione dell'elenco dei/delle candidati/e, previa pubblicazione dei criteri di
    valutazione.
    Le fasi successive della procedura selettiva. potranno svolgersi telematicamente,
    previa espressa autorizzazione da parte del Rettore, a seguito di richiesta da parte del
    Presidente della Commissione giudicatrice e qualora la documentazione dei/delle
    candidati/e sia stata presentata telematicamente.
    Resta inteso che il Rettore potrà negare le autorizzazioni sopra citate.
    8 Gli atti della commissione sono costituiti dai verbali delle singole riunioni; ne sono
    parte integrante e necessaria i giudizi individuali e collegiali, espressi su ciascun/a
    candidato/a. Al termine dei lavori la commissione con deliberazione assunta a
    maggioranza dei componenti formula una graduatoria selezionando il/la candidato/a
    maggiormente qualificato/a a svolgere le funzioni didattico scientifiche per le quali è
    stato bandito il posto.
    La commissione, conclusi i lavori, invia all'ufficio competente gli atti concorsuali.