• Accedi • Iscriviti gratis
  • professore universitario presso UNIVERSITA' DI CATANIA

    Procedura di selezione per la chiamata di un professore di seconda fascia, settore concorsuale 06/I1 - Diagnostica per immagini, radioterapia e neuroradiologia, per il Dipartimento di scienze mediche, chirurgiche e tecnologie avanzate «G.F. Ingrassia».

    Luogo: 
    Posti disponibili: 
    1
    Scadenza: 
    14/02/2019
    Attenzione, concorso scaduto!
    Tipo: 
    Cittadinanza: 
    Titolo di studio: 
    Requisiti: 
    Sono ammessi a partecipare alla procedura di selezione di cui all'art. 1 :
    a) studiosi in possesso dell'abilitazione scientifica nazionale di cui dl'art. 16 della legge
    240/2010 per il settore concorsuale o per uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo
    macrosettore e per le funzioni oggetto della procedura di chiamata alla quale si intende
    partecipare ovvero per funzioni superiori, purché non già titolari delle medesime funzioni
    superiori, limitatamente al periodo di durata della stessa;
    b) coloro che abbiano conseguito l'idoneità ai sensi della 1. 210/1998 per la fascia
    corrispondente a quella oggetto della procedura alla quale si partecipa, limitatamente al periodo
    di durata della stessa, nel settore scientifico disciplinare indicato quale profilo;
    c) professori già in servizio presso altri Atenei nella fascia e nel settore concorsuale oggetto
    della selezione o in uno dei settori concorsuali compresi nel medesimo macrosettore per i quali
    viene bandita la procedura;d) studiosi stabilmente impegnati all'estero in attività di ricerca o di insegnamento a livello
    universitario in posizioni di livello pari a quella oggetto del bando, sulla base di tabelle di
    corrispondenza definite dal Ministero, sentito il Consiglio universitario nazionale.
    I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine per la presentazione
    delle domande di partecipazione.
    Ai sensi dell'art. 11, comma 2, del "Regolamento per la disciplina della chiamata dei professori
    dì prima e di seconda fascia (artt. 18 e 24 della legge n. 240/2010)*', sono esclusi dalla
    partecipazione alla selezione coloro i quali, alla data di presentazione della domanda, abbiano un
    grado di parentela o di affinità, entro il quarto grado compreso, con un professore di prima o di
    seconda fascia appartenente alla struttura didattica che richiede l'attivazione della procedura,
    ovvero con il rettore, il direttore generale o un componente del Consiglio di amministrazione
    dell'Ateneo. Non può, altresì, partecipare alla selezione di cui al presente bando il coniuge di un
    professore di prima o di seconda fascia appartenente alla struttura didattica richiedente, ovvero
    del rettore, del direttore generale o di un componente del Consiglio di amministrazione
    dell'Ateneo; ciò, in mera ottemperanza e senza alcuna acquiescenza alla sentenza T.A.R. Catania
    n. 1100/2017 e fatto salvo l'esito della questione di legittimità costituzionale dell'art. 18, comma
    1, lett. b) ultimo periodo, della legge n. 240/2010, sollevata dal C.G.A. Regione siciliana con
    ordinanza n. 76/2018.
    Dove va spedita la domanda: 
    La domanda di ammissione alla procedura di selezione deve essere prodotta, a pena di
    esclusione, in via telematica,
    Contatta l'ente: 
    Il bando di selezione e' disponibile sul sito dell'Universita'
    degli studi di Catania all'indirizzo: http://www.unict.it alla voce
    «Bandi, Gare e Concorsi».
    Prove d'esame: 
    La commissione, che opera secondo quanto previsto nel titolo III del "Regolamento per la
    disciplina della chiamata dei professori di prima e seconda fascia (artt. 18 e 24 della legge n.
    240/2010)", con deliberazione assunta a maggioranza dei componenti, seleziona il candidato
    maggiormente qualificato a svolgere le funzioni didattiche e scientifiche per le quali è stato
    bandito il posto; ciò, all'esito di una valutazione comparativa effettuata sulla base delle
    pubblicazioni scientifiche, del curriculum e dell'attività didattica dei candidati e, per le discipline
    per le quali è prevista attività assistenziale, dell'esperienza professionale posseduta.
    La valutazione avviene sulla base di criteri predeterminati dalla commissione nella prima
    riunione e resi pubblici attraverso il sito web dell'Ateneo; tali criteri dovranno essere stabiliti nel
    rispetto degli standard qualitativi di cui al titolo II del precitato regolamento.
    Ai fini della valutazione dell'attività didattica, sono considerati l'entità, la continuità e la qualità
    della attività, con particolare riferimento agli insegnamenti e ai moduli di cui si è assunta la
    responsabilità, agli esiti della valutazione da parte degli studenti dei moduli/corsi tenuti, con gli
    strumenti predisposti dall'Ateneo di appartenenza, e alla partecipazione alle commissioni
    istituite per gli esami di profitto.