direttore medico presso AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE DI BOLOGNA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
07/02/2019
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Conferimento dell'incarico di direttore della struttura complessa U.O. di medicina Bentivoglio (SC) nell'ambito del Dipartimento medico.

Requisiti: 
1. Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'Unione europea. 2. Idoneità fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego è effettuato dall'A.U.S.L. prima dell'inizio dell'incarico. 3. Età non superiore al limite massimo previsto dall’ordinamento vigente per il collocamento a riposo d’ufficio del personale laureato del ruolo sanitario; 4. Iscrizione all'Albo professionale presso l’Ordine dei Medici Chirurghi. L'iscrizione al corrispondente Albo professionale di uno dei Paesi dell'Unione europea consente la partecipazione alla selezione, fermo restando l'obbligo dell'iscrizione all'albo in Italia prima dell'inizio dell'incarico 5. Anzianità di servizio di sette anni, di cui cinque nella disciplina di Medicina Interna o di Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza o disciplina equipollente, e specializzazione nelle discipline di Medicina Interna o di Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza o in una disciplina equipollente ovvero anzianità di servizio di dieci anni nella disciplina di Medicina Interna o di Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza. L’anzianità di servizio utile per l’accesso deve essere maturata secondo le disposizioni contenute nell’art. 10 del D.P.R. 10/12/1997, n. 484. Le discipline equipollenti sono individuate nel D.M. Sanità 30 gennaio 1998 e successive modifiche ed integrazioni. L’anzianità di servizio utile per l’accesso deve essere maturata secondo le disposizioni contenute nell’art. 10 del D.P.R. 10/12/1997, n. 484. 6. Attestato di formazione manageriale. Il candidato cui sarà conferito l’incarico di direzione della struttura complessa avrà l’obbligo di partecipare al corso di formazione manageriale, previsto dall’art. 7 del DPR 484/97, che verrà organizzato dalla Regione Emilia-Romagna e/o dalle Aziende Sanitarie ai sensi della Deliberazione di Giunta regionale n. 318 del 19/3/2012. Il mancato superamento del primo corso attivato dalla Regione successivamente al conferimento dell’incarico, determina la decadenza dell’incarico stesso.
Dove va spedita la domanda: 
- A.U.S.L. di Bologna – Ufficio Concorsi - via Gramsci n. 12 - 40121 Bologna; ovvero possono essere presentate direttamente presso - Ufficio Concorsi – via Gramsci n. 12 – Bologna - dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12. All'atto della presentazione della domanda sarà rilasciata apposita ricevuta. Si precisa che gli operatori non sono abilitati al controllo circa la regolarità della domanda. ovvero trasmesse tramite l’utilizzo della Posta Elettronica Certificata (PEC) personale del candidato all’indirizzo personale.concorsi@pec.ausl.bologna.it,
Contatta l'ente: 
Per ulteriori informazioni e per acquisire copia del banda dell'avviso pubblico, gli interessati potranno rivolgersi all'ufficio concorsi dell'Azienda U.S.L. di Bologna - via Gramsci n. 12 - Bologna (tel. 051/607.9604 - 9592 - 9591 - 9589) dal lunedi' al venerdi' dalle ore 9 alle ore 12, oppure collegarsi al sito internet dell'Azienda: www.ausl.bologna.it
Prove d'esame: 
- capacità professionali in una delle discipline oggetto della presente selezione (Medicina Interna o di Medicina e Chirurgia d’accettazione e d’urgenza) con riferimento anche alle esperienze professionali documentate, rispondenti al fabbisogno determinato dall’Azienda: massimo punti 26; - capacità gestionali, organizzative e di direzione con riferimento alle caratteristiche dell’incarico da svolgere, rispondenti al fabbisogno determinato dall’Azienda: massimo punti 34. La Commissione nell’attribuzione dei punteggi terrà conto della chiarezza espositiva, della correttezza delle risposte, dell’uso di linguaggio scientifico appropriato, della capacità di collegamento con altre patologie o discipline o specialità per la miglior risoluzione dei quesiti anche dal punto di vista dell’efficacia e dell’economicità degli interventi. Il colloquio è altresì diretto a testare la visione e l’originalità delle proposte sull’organizzazione della struttura complessa, nonché l’attitudine all’innovazione ai fini del miglioramento dell’organizzazione e della soddisfazione degli stakeholders della struttura stessa. I candidati ammessi saranno avvisati, con lettera raccomandata con avviso di ricevimento, del luogo e della data dell'effettuazione del colloquio almeno 15 giorni prima della data del colloquio stesso. Al colloquio i candidati dovranno presentarsi muniti di documento di identità personale in corso di validità. La mancata presentazione al colloquio, indipendentemente dalla causa, comporta la rinuncia alla selezione.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente