1 professore universitario presso UNIVERSITA' «PARTHENOPE» DI NAPOLI

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
06/12/2018
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Procedura di selezione per la chiamata di un professore di prima fascia, settore concorsuale 13/A2, per il Dipartimento di studi economici e giuridici.

Requisiti: 
1. studiosi in possesso dell'abilitazione di cui all'art. 16 della legge 240/2010 per il settore concorsuale, ovvero per uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore e per la fascia oggetto del procedimento; studiosi che abbiano conseguito l'idoneità ai sensi della legge n. 210/1998 per il settore scientifico disciplinare compreso nel settore concorsuale oggetto del bando, ovvero in uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore, e per la fascia oggetto del procedimento, limitatamente al periodo di durata dell'idoneità; 3. professori già in servizio presso altri Atenei nella fascia corrispondente a quella per la quale viene bandita la selezione, appartenenti al settore concorsuale oggetto del bando, , ovvero ad uno dei settori concorsuali ricompresi nel medesimo macrosettore; studiosi stabilmente impegnati all'estero in attività di ricerca o insegnamento a livello universitario in posizione di livello pari a quella oggetto del bando, sulla base delle tabelle di corrispondenza definite dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Non possono partecipare coloro i quali, alla data di scadenza del bando: abbiano prestato servizio nell'ultimo triennio presso l'Università degli Studi di Napoli “Parthenope" o siano stati titolari di assegni di ricerca, ovvero iscritti a corsi universitari presso la stessa Università; abbiano un rapporto di coniugio, un grado di parentela o affinità entro il quarto grado compreso con un Professore appartenente al Dipartimento per il quale è bandito il posto, ovvero con il Rettore, con il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell'Ateneo; siano esclusi dal godimento dei diritti civili e politici; coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento; coloro che siano stati dichiarati decaduti da altro impiego statale, ai sensi dell'articolo 127 lettera d) del D.P.R. 10/1/1957, n. 3.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda dovrà essere inoltrata utilizzando esclusivamente la seguente modalità: mediante PEC con invio all'indirizzo di posta elettronica selezioni.docenti@pec.uniparthenope.it
Contatta l'ente: 
Per informazioni contattare il dott. Andrea Pelosi (e-mail: andrea.pelosi@uniparthenope.it - tel.: 081/5475633) ovvero la dott.ssa Gabriella Ambrosio (e-mail: gabriella.ambrosio@uniparthenope.it - tel.: 081/5475621).
Prove d'esame: 
La Commissione giudicatrice, previa dichiarazione dei singoli componenti della insussistenza delle cause di incompatibilità e di assenza di conflitto di interessi tra di loro, predetermina, secondo quanto disposto dall'art. 3, lettera m) del Regolamento di Ateneo, i criteri di mas valutazione del curriculum e delle competenze scientifiche e didattiche, ispirati a standard internazionalmente riconosciuti, ove applicabili, esaminando in particolare: 1.I) per la produzione scientifica del candidato, previa l'individuazione analitica dell'apporto individuale del candidato nei lavori in collaborazione: originalità ed innovatività della produzione scientifica e rigore metodologico, congruenza dell'attività del candidato con le discipline ricomprese nel settore concorsuale e nei settori scientifico-disciplinari, per il quale è bandita la procedura, rilevanza scientifica della collocazione editoriale delle pubblicazioni e loro diffusione all'interno della comunità scientifica, continuità temporale della produzione scientifica, anche in relazione alla evoluzione delle conoscenze nello specifico settore scientifico-disciplinare; 1.II) per l'attività scientifica, didattica e i servizi prestati: l'attività di coordinamento e organizzazione e la partecipazione a gruppi di ricerca, documentati dagli enti interessati, italiani e stranieri, l'attività didattica frontale in corsi di laurea, laurea magistrale e dottorato di ricerca, la funzione di relatore di tesi di laurea e di laurea magistrale e di tutore di tesi di dottorato di ricerca, presso università italiane e straniere, nonché il coordinamento di iniziative in campo didattico svolte in ambito nazionale ed internazionale. La commissione, con deliberazione motivata assunta a maggioranza dei componenti, indica il candidato maggiormente qualificato, o i candidati maggiormente qualificati, in caso di procedure che prevedano più posti messi a selezione, a svolgere le funzioni didattico scientifiche per le quali è stato bandito il posto. La selezione avviene sulla base dei criteri predeterminati dalla commissione; tenuto conto di quanto stabilito dal bando, ai sensi dell'art. 3, comma 2, lett. m); La Commissione può prevedere, per i candidati stranieri, la verifica della conoscenza della lingua Le informazioni inerenti la presente procedura e pubblicate sul sito di Ateneo hanno valore di notifica per tutti i candidati, senza obbligo di alcuna ulteriore comunicazione. Le commissioni concludono i propri lavori entro due mesi dal decreto di nomina del rettore. Il rettore può prorogare per una sola volta e per non più di un mese il termine per la conclusione della procedura per comprovati motivi segnalati dal presidente della commissione. Decorso il termine per la conclusione dei lavori senza la consegna degli atti, il rettore provvederà a sciogliere la commissione e a nominarne una nuova in sostituzione della precedente.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente