dirigente sanitario presso AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 7 PEDEMONTANA - BASSANO DEL GRAPPA

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
11/10/2018
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura a tempo indeterminato di un posto di dirigente sanitario, disciplina di pediatria.

Requisiti: 
2 Il presente concorso è disciplinato dalle norme di cui al D.P.R. 20.12.1979 n. 761, al D. Lgs. 30.12.1992 n. 502 e s.m.i., al D.P.R. 09.05.1994 n. 487 e s.m.i., al D.P.R. 10.12.1997 n. 483, al D.Lgs. 30.03.2001 n. 165 e s.m.i., nonché dalle norme di cui alla Legge 15.05.1997 n. 127 e s.m.i., nonché dai CC.CC.NN.LL. Area Dirigenza Medica e Veterinaria vigenti. Le Amministrazioni pubbliche garantiscono parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed al trattamento sul lavoro (art. 7 - 1° comma - Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165). 1) REQUISITI per l’AMMISSIONE Per l’ammissione al concorso sono prescritti i seguenti requisiti: a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle Leggi vigenti o cittadinanza in uno dei Paese dell’Unione Europea. A’ sensi dell’art. 38 del D.Lgs. n. 165 del 30.03.2001 e dell’art. 25, comma 2, del D.Lgs. n. 251 del 19.01.2007, così come modificati dall’art. 7 della Legge n. 97 del 6.08.2013, possono altresì partecipare al concorso: • i famigliari dei cittadini indicatati alla lettera a) non aventi la cittadinanza italiana o la cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente. Per la definizione di familiare, si rinvia all’art. 2 della direttiva comunitaria n. 2004/38/CE; • i cittadini di Paesi terzi titolari di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria; I cittadini stranieri devono essere in possesso dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza e avere una adeguata conoscenza della lingua italiana, che verrà accertata dalla commissione esaminatrice contestualmente alla valutazione della prova d’esame (D.P.C.M. 7.02.1994 n. 174); a) limiti di età: età non inferiore ad anni 18 anni e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti in materia per il collocamento a riposo d’ufficio; b) idoneità fisica all'impiego. L’articolo 42 del Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito con modificazioni dalla Legge 9 agosto 2013, n. 98, ha abrogato le disposizioni concernenti l’obbligo del certificato di idoneità fisica per l’assunzione nel pubblico impiego, fermi restando gli obblighi di certificazione previsti dal Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i. per i lavoratori soggetti a sorveglianza sanitaria; c) laurea in medicina e chirurgia; d) specializzazione nella disciplina oggetto del presente bando o specializzazione in una delle discipline riconosciute equipollenti o affini. Il personale del ruolo sanitario in servizio di ruolo alla data di entrata in vigore del D.P.R. n. 483/1997, è esentato dal requisito della specializzazione nella disciplina relativa al posto di ruolo già ricoperto alla predetta data per la partecipazione a concorsi presso le U.S.L. e le Aziende Ospedaliere diverse da quella di appartenenza. Tale personale dovrà allegare alla domanda, anziché la documentazione attestante il possesso della specializzazione nella disciplina, la documentazione attestante la posizione di ruolo in qualità di Dirigente Sanitario di primo livello, alla data di entrata in vigore del Decreto medesimo, presso altra Azienda U.L.S.S. o Azienda Ospedaliera. I titoli di studio e professionali conseguiti all’estero, devono aver ottenuto la necessaria equipollenza ai titoli italiani, rilasciata dall’Autorità competente. e) iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Medici-Chirurghi. L’iscrizione al corrispondente albo professionale in uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio. Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo politico, nonché coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per aver conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, ovvero siano stati licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo contratto collettivo nazionale di lavoro. I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando, determinato in relazione alla sua pubblicazione - per estratto - nella Gazzetta Ufficiale. La mancanza di uno solo dei requisiti prescritti comporta la non ammissione al concorso. L’esclusione dal concorso è disposta con provvedimento motivato del Direttore Generale dell’Azienda U.L.S.S.. Ai sensi dell'art. 19 della legge 18.2.99 n. 28 le domande ed i documenti per la partecipazione al concorso non sono soggetti all'imposta di bollo. PRESENTAZIONE delle DOMANDE La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere, pena esclusione, PRODOTTA ESCLUSIVAMENTE TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA, entro il perentorio termine del 30° giorno dalla data di pubblicazione del presente bando, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, presente nel sito https://aulss7veneto.iscrizioneconcorsi.it, come di seguito indicato. Nel caso in cui detto giorno sia festivo, il termine è prorogato al primo giorno successivo non festivo. La procedura informatica per la presentazione delle domande sarà attiva a partire dal giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, per estratto, del presente bando, e verrà automaticamente disattivata alle ore 24.00 del giorno di scadenza. Pertanto, dopo tale termine, non sarà più possibile effettuare la compilazione online della domanda di partecipazione e non sarà ammessa la produzione di altri titoli o documenti a corredo della domanda. Inoltre non sarà più possibile effettuare rettifiche o aggiunte. Il termine di cui sopra è perentorio. Saranno esclusi dal concorso i candidati le cui domande non siano state inviate secondo le modalità di seguito indicate. La compilazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 (salvo momentanee interruzioni per manutenzione del sito) da qualsiasi computer collegato alla rete internet e dotato di un browser di navigazione aggiornato tra quelli di maggiore diffusione (Chrome, Explorer, Firefox, Safari) che supporti ed abbia abilitati JavaScript e Cookie. La compatibilità con i dispositivi mobili (smartphone, tablet) non è garantita. Si consiglia di effettuare la registrazione e la compilazione per tempo.
Dove va spedita la domanda: 
La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere, pena esclusione, PRODOTTA ESCLUSIVAMENTE TRAMITE PROCEDURA TELEMATICA
Contatta l'ente: 
Per informazioni rivolgersi al Servizio personale - ufficio concorsi dell'Azienda U.L.SS. n. 7 Pedemontana - tel. 0445/389429-389224.
Prove d'esame: 
6 b) servizio di ruolo quale medico presso pubbliche amministrazioni nelle varie qualifiche secondo i rispettivi ordinamenti, punti 0,50 per anno; Sono parimenti valutabili i servizi prestati nei casi ricompresi e con le modalità previste dagli artt. 20, 21, 22 e 23 del D.P.R. 10.12.1997, n. 483. Per la valutazione delle attività in base a rapporti convenzionali, di cui all’art. 21 del D.P.R. n. 483/1997, le relative autocertificazioni devono contenere l’indicazione dell’orario di attività settimanale. TITOLI ACCADEMICI e di STUDIO: Art. 27 D.P.R. 483/1997 a) specializzazione nella disciplina oggetto del concorso, punti 1,00; b) specializzazione in disciplina affine, punti 0,50; c) specializzazione in altra disciplina, punti 0,25; d) altre specializzazioni di ciascun gruppo da valutare con i punteggi di cui sopra ridotti del 50 per cento; e) altre lauree, oltre quella richiesta per l’ammissione al concorso comprese tra quelle previste per l’appartenenza al ruolo sanitario, punti 0,50 per ognuna, fino ad un massimo di punti 1,00. Non è valutabile la specializzazione fatta valere come requisito di ammissione; Per la specializzazione conseguita a’ sensi del D.Lgs. 08.08.1991, n. 257 o a’ sensi del D. Lgs. 17.08.1999, n. 368, si applica il disposto di cui all’art. 45 del D. Lgs. n. 368/1999, in conformità alla nota del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali n. 0017806/PDGRUPS/1.8.d.n.1.1/1 dell’11.03.2009 recepita con deliberazione n. 727 del 25.08.2010. PUBBLICAZIONI e TITOLI SCIENTIFICI Art. 11 D.P.R. 483/1997 Per la valutazione delle PUBBLICAZIONI, dei TITOLI SCIENTIFICI e del CURRICULUM FORMATIVO e PROFESSIONALE si applicano i criteri previsti dall’art. 11 del D.P.R. n. 483/1997. Secondo quanto previsto dall’art. 11 – lettera b) del D.P.R. 10.12.1997, n. 483 la valutazione delle pubblicazioni deve essere adeguatamente motivata, in relazione alla originalità della produzione scientifica, all’importanza della rivista, alla continuità ed ai contenuti dei singoli lavori, al grado di attinenza dei lavori stessi con la posizione funzionale da conferire, all’eventuale collaborazione di più autori. Non possono essere valutate le pubblicazioni delle quali non risulti l’apporto del Candidato. Le pubblicazioni – che non possono essere oggetto di dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà – devono essere presentate in originale e/o in copia autenticata ovvero in copia dichiarata conforme all’originale ai sensi dell’art. 19 del D.P.R. 445/2000. Le pubblicazioni devono essere edite a stampa. Non saranno valutate le pubblicazioni presentate in forma dattiloscritta e non ancora pubblicate, quelle dalle quali non risulti l’apporto del candidato, e quelle indicate solo con un rinvio a siti internet di riferimento. CURRICULUM FORMATIVO e PROFESSIONALE Art. 11 D.P.R. 483/1997 E’ valutato in base ai criteri indicati nell’art. 11 del D.P.R. 10.12.1997, n. 483. Non saranno valutati titoli o autocertificazioni presentati oltre il termine di scadenza del presente bando. 5) COMMISSIONE ESAMINATRICE e PROVE d’ESAME La Commissione esaminatrice del presente concorso sarà costituita come stabilito dagli artt. 6 e 25 del D.P.R. n. 483 del 10.12.1997. Le operazioni di sorteggio per la composizione della Commissione Esaminatrice avranno luogo alle ore 9.00 del quattordicesimo giorno successivo alla chiusura del presente bando, esclusa la giornata di sabato, domenica ed ogni altra festività, presso l’UOC Gestione Risorse Umane dell’Azienda U.L.S.S. n. 7 Pedemontana – Via dei Lotti, 40 – 36061 Bassano del Grappa (VI). Qualora sia accertata l’impossibilità degli estratti di far parte della Commissione Esaminatrice verrà effettuato un nuovo sorteggio dopo ulteriori 14 giorni alle ore 9.00 presso la stessa sede. La Commissione sarà nominata con Determinazione del Responsabile dell’UOC Gestione Risorse Umane. Le prove d’esame sono le seguenti: Prova scritta (punti 30) : relazione su caso clinico simulato o su argomenti inerenti alla disciplina messa a concorso o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla disciplina stessa; Prova pratica (punti 30) : su tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso; la prova pratica deve comunque essere anche illustrata schematicamente per iscritto; Prova orale (punti 20) : sulle materie inerenti alla disciplina a concorso nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire. Ai sensi dell’art. 37 del D.Lgs. n. 165 del 30.03.2001 e s.m.i., nel corso della prova orale verrà accertata la conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e la conoscenza della lingua inglese. Il diario e la sede della prova scritta verrà comunicato ai Candidati, a cura della Commissione Esaminatrice, con lettera inviata all’indirizzo PEC indicato nella domanda, ovvero con raccomandata con avviso di ricevimento, non meno di 15 giorni prima dell’inizio delle prove stesse. Ai Candidati che conseguono l’ammissione alla prova pratica e orale verrà data comunicazione con indicazione del voto riportato nelle prove scritte. L’avviso per la presentazione alla prova orale verrà dato ai singoli candidati almeno 20 giorni prima di quello in cui essi debbono sostenerla. Ove la Commissione stabilisca di procedere nello stesso giorno all’effettuazione delle prove, la data sarà comunicata ai concorrenti, con lettera inviata all’indirizzo PEC indicato nella domanda, ovvero con raccomandata con avviso di ricevimento, almeno 20 giorni prima della data fissata per l’espletamento delle medesime. Il superamento di ciascuna delle previste prove scritte e pratiche è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30. Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza, espressa in termini numerici, di almeno 14/20. I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove di concorso nei giorni, nell’ora e nella sede stabilita, saranno dichiarati esclusi dal concorso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche se non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti. Le prove del concorso non possono aver luogo nei giorni festivi, né nei giorni di festività religiose ebraiche o valdesi. Verranno osservate inoltre tutte le disposizioni contenute nell’art. 7 “Svolgimento delle prove” del D.P.R. 10 dicembre 1997 nr. 483.

Concorsipubblici.com consiglia

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente