Visualizzazione: 1 - 2 di 2
Ente Luogo Occupazione Posti Scadenza
Ministero della Giustizia Roma assistente 800 22/12/2016 Dettagli

È stato pubblicato sul Ministero della Giustizia il BANDO di concorso per reclutare 800 assistenti giudiziari. Possono partecipare tutti i cittadini italiani in possesso di diploma quinquennale ed età non inferiore ai 18 anni. L’assunzione è a tempo indeterminato e rivolta ad entrambi i sessi, i candidati saranno inquadrati nell’area economica F2.

Requisiti I requisiti necessari per l’invio della domanda sono: diploma di istruzione secondaria di secondo grado quinquennale o titolo superiore età non inferiore ai 18 anni cittadinanza italiana pieno godimento dei diritti civili e politici idoneità fisica all’impiego, per i soggetti con disabilità idoneità allo svolgimento delle mansioni di assistente giudiziario qualità morali e di condotta

Titoli Oltre al diploma la commissione valuterà anche altri titoli posseduti dai partecipanti quali il periodo di perfezionamento nell’ufficio per il processo, lo stage e il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari. Purché terminati con esito positivo.

Selezione Il concorso prevede due prove scritte ed un colloquio. La prima prova consiste in un test a risposta multipla di 60 domande su elementi di diritto processuale civile. La seconda prova verterà su elementi di diritto processuale penale sempre con la metodologa dei test. I candidati che avranno superato entrambe le prove accedono al colloquio (prova orale) dove verranno valutate anche le conoscenze informatiche e la lingua straniera fra inglese, francese, spagnolo e tedesco. Il 14 febbraio 2017 sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica – IV^ Serie Speciale verrà data notizia delle sedi e del luogo dove si svolgeranno le prove d’esame nonché per comunicare eventuali rinvii. Sedi I vincitori saranno assunti presso i diversi uffici del Ministero

Ministero della Giustizia Roma magistrato 360 15/12/2016 Dettagli

Pubblicato l’attesissimo BANDO per il concorso in magistratura: 360 posti di magistrato ordinario. È richiesta la cittadinanza italiana, una condotta incensurabile e la laurea in giurisprudenza. Per partecipare occorre inviare la DOMANDA ONLINE sul sito del Ministero della Giustizia. Non sono ammessi quei candidati dichiarati per tre volte non idonei nei precedenti concorsi.

Requisiti È necessario possedere i requisiti indicati dall'articolo 2 del bando tra questi: - cittadinanza italiana - esercizio dei diritti civili - condotta incensurabile - idoneità fisica all’impiego - posizione regolare nei confronti del servizio di leva - non essere stato dichiarato per tre volte non idoneo nel concorso per esami alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda - laurea in giurisprudenza

Titoli - Laurea in giurisprudenza.

Sedi: Tutta Italia.