1 messo notificatore presso l'Unione Comuni Basso Vicentino

Luogo: 
Posti disponibili: 
1
Scadenza: 
23/12/2016
Attenzione, concorso scaduto!
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

Selezione pubblica, per soli esami, per la copertura di un posto di collaboratore amministrativo - messo notificatore - addetto al protocollo - cat. B3 - a tempo parziale 30 ore settimanali e a tempo indeterminato, riservato ai soggetti di cui all'articolo 1, comma 1 della legge 12 marzo 1999, n. 68 «norme per il diritto al lavoro dei disabili». (GU 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.97 del 9-12-2016)

Dove va spedita la domanda: 
UNIONE COMUNI DEL BASSO VICENTINO - Ufficio Protocollo Via Mazzini, n. 1- 36040 Sossano (VI) PEC: pec@pecunionecomunibassovicentino.it oppure - a mano, dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle ore 13:00 presso l’Ufficio Protocollo – presso il Municipio del Comune di Sossano - Via Mazzini n. 1 -36040 Sossano (VI)
Contatta l'ente: 
Ufficio Personale Tel. 0444/874038 interno 6 personale@unionecomunibassovicentino.it http://www.unionecomunibassovicentino.it/
Prove d'esame: 
Gli esami prevedono le seguenti prove: una prova pratico operativa ed una prova orale. La prova pratico-operativa a contenuto tecnico-professionale, a scelta della Commissione Giudicatrice, consiste nella risoluzione di uno o più problemi, quesiti a risposta sintetica (aperta), esercizi e/o nella redazione di un atto, nell’utilizzo di uno strumento tecnico, in una prestazione professionale di tipo pratico. Nel caso in cui sia necessario valutare il livello di qualificazione o specializzazione pratica del candidato la prova può consistere nella dimostrazione della capacità ed abilità di utilizzo di elaboratori elettronici, personal computer o altro strumento o mezzo direttamente attinente al ruolo oggetto della selezione. La prova pratico-operativa è svolta in condizioni di uniformità nelle modalità di espletamento (istruzioni, tipo di materiali, strumenti o mezzi usati, limiti di tempo, dimostrazioni preliminari). La prova orale ha la finalità di valutare le conoscenze tecniche specifiche dei candidati, la padronanza di uno o più argomenti previsti nel bando, la capacità di sviluppare ragionamenti complessi nell’ambito degli stessi. La Commissione definisce preventivamente le aree di conoscenza da approfondire o le singole domande da somministrare, gestendo poi con flessibilità l’interazione col candidato in ordine alle modalità di trattazione degli argomenti.

Vuoi preparare questo concorso?

Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente