250 vigile del fuoco presso MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE

Occupazione: 
Luogo: 
Posti disponibili: 
250
Scadenza: 
15/12/2016
Attenzione, concorso scaduto!
Tipo: 
Cittadinanza: 
Contratto: 
Titolo di studio: 

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 90 del 15/11/2016 il BANDO per 250 posti di vigili del fuoco. Possono partecipare tutti i cittadini italiani che non hanno compiuto i 30 anni di età e in possesso del titolo di studio della scuola dell’obbligo. Non sono ammessi i candidati espulsi dalle forze armate e dai corpi militari o con a carico una condanna e una pena detentiva. La DOMANDA ONLINE di partecipazione deve essere compilata sul sito dei vigili del fuoco entro e non oltre il 15 dicembre 2016.

Requisiti Per accedere al concorso occorre essere in possesso dei seguenti requisiti: - cittadinanza italiana - godimento dei diritti politici - non aver compiuto 30 anni di età - possesso dei requisiti psico-fisici ed attitudinali - titolo di studio della scuola dell’obbligo, ex licenza media - possesso delle qualità morali e di condotta.

Titoli - Ex licenza media.

Sedi Tutta Italia.

Dove va spedita la domanda: 
mezzo raccomandata con avviso di ricevimento indirizzata al Ministero dell'interno - Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile - Direzione centrale per gli affari generali - Ufficio II - Affari concorsuali e contenzioso - Ufficio per la gestione dei concorsi d'accesso - via Cavour, 5 - 00184 Roma, o attraverso l'utilizzo della posta elettronica certificata da inviare al seguente indirizzo ag.concorsiaccesso@cert.vigilfuoco.it
Contatta l'ente: 
-
Prove d'esame: 
È prevista una prova preselettiva la cui data sarà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica 4a serie speciale concorsi ed esami del 31 gennaio 2017. Consiste nel risolvere quesiti a risposta multipla sulle materie indicate nell’allegato A. Le prove d'esame consistono in una prova motorio-attitudinale e un colloquio. La prima serve per accertare il possesso dell’efficienza fisica e la predisposizione all’esercizio delle funzioni nel ruolo di vigili del fuoco. Mentre il colloquio si svolgerà sulle seguenti materie: - organizzazione e competenze del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - discipline tecnico-scientifiche applicative correlate al titolo di studio richiesto per partecipare al concorso - elementi di informatica di base - conoscenza di una lingua straniera a scelta tra inglese francese tedesco e spagnolo
Vuoi avere notifiche dei prossimi concorsi?
Registrati gratuitamente